Quando siete felici, fateci caso

Di

Editore: Minimum fax (Sotterranei, 181)

3.5
(547)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 110 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8875216320 | Isbn-13: 9788875216320 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Martina Testa ; Curatore: Dan Wakefield

Disponibile anche come: eBook

Genere: Non-narrativa

Ti piace Quando siete felici, fateci caso?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Nelle università americane il commencement speech è il discorso ufficiale tenuto al termine dell'anno accademico ai laureandi da una personalità di spicco del mondo della cultura o della politica. Negli ultimi anni, i discorsi agli studenti di scrittori come David Foster Wallace (Questa è l'acqua) e George Saunders (L'egoismo è inutile) sono diventati grazie al passaparola dei veri e propri oggetti di culto, per gli studenti e non solo. Questo volume raccoglie nove discorsi tenuti da Kurt Vonnegut fra il 1978 e il 2004, e si propone come una piccola summa del pensiero di un maestro geniale e irriverente della letteratura del Novecento. Fra aforismi, ricordi, aneddoti, riflessioni, i discorsi di Vonnegut brillano dello stesso spirito vivace e anticonformista che anima la sua narrativa; mai predicatorio, mai consolatorio, ma capace di sferrare attacchi frontali allo status quo, cantare inni alla libertà e alla creatività dell'essere umano, spiazzare e divertire con il suo humour dissacrante, Kurt Vonnegut ci parla ancora, a qualche anno dalla morte, con una voce modernissima e utile a leggere il mondo in maniera critica e potenzialmente rivoluzionaria.
Ordina per
  • 5

    Vivacissima raccolta di discorsi di Vonnegut in occasioni varie. Solitamente ai giovani neolaureati.
    Emerge continuamente la personalità colorita, sapiente, incontenibile, vitale dell'autore.
    Uno scri ...continua

    Vivacissima raccolta di discorsi di Vonnegut in occasioni varie. Solitamente ai giovani neolaureati.
    Emerge continuamente la personalità colorita, sapiente, incontenibile, vitale dell'autore.
    Uno scrittore sui generis, illuminato e illuminante.
    Imperdibile.

    ha scritto il 

  • 4

    Non sono una fan di Vonnegut e neanche avevo mai letto suoi libri, quando mi sono però ritrovata tra le mani questo volume con una copertina carinissima, un titolo accattivante e poche pagine... non h ...continua

    Non sono una fan di Vonnegut e neanche avevo mai letto suoi libri, quando mi sono però ritrovata tra le mani questo volume con una copertina carinissima, un titolo accattivante e poche pagine... non ho resistito.
    Il volume contiene 9 discorsi tenuti dall'autore ai laureandi di varie accademie tra il 1978 e il 2004, 9 cosidetti "commencement speech" nei quali possiamo trovare di tutto, battute, riferimenti alla storia e al mondo contemporaneo e spunti di riflessioni, con ironia e humor Kurt riesce ad intrattenere e dare ai giovani la giusta scossa per affrontare la vita e il futuro professionale e non. Ho apprezzato molto i discorsi contenuti nel volume e dopo averli letti sono curiosissima di scoprire la persona che li ha fatti, di leggere gli altri suoi libri e scoprire di più della sua vita. Ahimè Vonnegut è morto nel 2007 spero comunque di poter rimediare al tempo perduto e riscoprire l'uomo che era tramite le sue opere, il viaggio alla riscoperta di questo scrittore è appena iniziato e spero di non rimanerne delusa

    ha scritto il 

  • 3

    Ottimo da tenere per scopiazzare recensioni alla bisogna, carino per allenarsi all'arte dei discorsi, un po' ripetitivo. Alla fine il buon scrittore riciclava sempre la stessa storia...

    ha scritto il 

  • 3

    nei primi 3 discorsi ci sono alcune massime interessanti: in particolare l'esortazione a rendersi conto di quando si è felici e l'importanza di avere la stima dei propri vicini/della propria comunità ...continua

    nei primi 3 discorsi ci sono alcune massime interessanti: in particolare l'esortazione a rendersi conto di quando si è felici e l'importanza di avere la stima dei propri vicini/della propria comunità (e quindi avere anche una comunità)

    Per il resto la maggior parte dei discorsi sono molto simili tra loro, e alcune frasi sul socialismo , sull'ecologia, e sulla società moderna sembrano un po' le farneticazioni di un anziano.

    ha scritto il 

  • 4

    Tra discorsi semplici, digressioni all'apparenza senza logica, affermazioni provocatorie, per me Vonnegut esprime, con schiettezza e allo stesso tempo in modo molto sottile, grandi verità sulla natura ...continua

    Tra discorsi semplici, digressioni all'apparenza senza logica, affermazioni provocatorie, per me Vonnegut esprime, con schiettezza e allo stesso tempo in modo molto sottile, grandi verità sulla natura umana. Vabbè io sarò esagerata ma per me Vonnegut ha davvero capito tutto o quasi. Se questi suoi discorsi possono sembrare banali o vuoti, secondo me, è perché dagli scrittori ci aspettiamo in genere qualcosa di più, qualcosa di poetico o spirituale o sublime che ci elevi e ci rassereni. Vonnegut, invece, secondo me, ci ricorda che la vita umana è tutta qui, e va bene così, e la dobbiamo accettare. È come se avesse tagliato via fronzoli di secoli di letteratura e retorica, e ci avesse lasciato con questa scrittura e questi pensieri un po' nudi. Per me è un genio, estremamente umano.

    ha scritto il 

  • 4

    Dopo il famoso discorso di Steve Jobs vanno di moda i discorsi… Forse un po' troppo chiamare questo libro, è una raccolta di discorsi, però ci sono buoni spunti di riflessione. Mi ha colpito particola ...continua

    Dopo il famoso discorso di Steve Jobs vanno di moda i discorsi… Forse un po' troppo chiamare questo libro, è una raccolta di discorsi, però ci sono buoni spunti di riflessione. Mi ha colpito particolarmente la convinzione, da parte di un ateo come Vonnegut, che Il discorso della montagna di Gesù, le Beatitudini, sia l'unica buona idea dell'umanità.

    ha scritto il 

Ordina per