Quando tutte le donne del mondo...

Di

Editore: Einaudi

4.1
(179)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 186 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8806204297 | Isbn-13: 9788806204297 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Scienze Sociali

Ti piace Quando tutte le donne del mondo...?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Sempre attuale, la Beauvoir dovrebbe essere una lettura obbligata per uomini e donne affinché ci sia un giorno una parità tra i sessi. Non si tratta di prevalere sul'altro, ma di essere "semplicemente ...continua

    Sempre attuale, la Beauvoir dovrebbe essere una lettura obbligata per uomini e donne affinché ci sia un giorno una parità tra i sessi. Non si tratta di prevalere sul'altro, ma di essere "semplicemente" uguali

    ha scritto il 

  • 4

    "Il femminismo è un modo di vivere individualmente e di lottare collettivamente". Questo libro vale la pena esser letto per imbattersi in frasi come queste.
    Tra i vari pezzi, ho trovato più interessan ...continua

    "Il femminismo è un modo di vivere individualmente e di lottare collettivamente". Questo libro vale la pena esser letto per imbattersi in frasi come queste.
    Tra i vari pezzi, ho trovato più interessanti i dialoghi/intervista perché aiutano a spiegare meglio il punto di vista dell'autrice.
    Un appunto (che è poi la ragione per non dare un voto pieno) è la ripetitività di certi brani/passaggi : vedasi quante volte si ripete, quasi negli stessi termini, il punto di vista dell'autrice sul rapporto tra lotta di classe e lotta tra stessi.
    Rimane ad ogni modo un buon punto di partenza per conoscere il pensiero di questa grande donna.

    ha scritto il 

  • 4

    “Quando tutte le donne del mondo…” ricostruisce, attraverso interviste, articoli e appunti, il pensiero della grande intellettuale femminista Simone De Beauvoir. Le parole cont4enute in questo libro c ...continua

    “Quando tutte le donne del mondo…” ricostruisce, attraverso interviste, articoli e appunti, il pensiero della grande intellettuale femminista Simone De Beauvoir. Le parole cont4enute in questo libro ci richiamano all’ordine su temi che, dati ormai per acquisiti, sono stati abilmente reintrodotti nei termini di dubbio dalle solite correnti politiche e confessionali: l’aborto, la contraccezione, l’amore stesso.
    Nonostante sia datato, nel testo si riconoscono questioni tutt’ora irrisolte e approcci singolari ad argomenti ancora attuali che valgono la pena di essere considerati (“nella misura in cui una carriera si femminizza, si svaluta”; “Quando una donna non ha figli si dice «non è una vera donna», ma quando un uomo non ha figli non si dice «non è un vero uomo»”; “non so bene cosa faranno le donne elette (negli organi istituzionali) se non essere delle donne-alibi, anche lì”; “Un individuo che ne chiami un altro «sporco negro» sarà condannato dai tribunali per «ingiurie razziali», ma se un uomo grida pubblicamente a una donna «puttana» non corre alcun rischio.
    L’accento è posto anche su altre “tematiche forti” come il lavoro casalingo definito “invisibile, clandestino e soprattutto non retribuito” o riflessioni sul lavoro in genere e sul maschilismo dominante.
    Nel pensiero di Simone emerge soprattutto la profonda convinzione che, per eliminare le disparità tra i sessi, si debba innanzitutto cambiare la società. Fatto che avverrà “Quando tutte le donne del mondo…” riusciranno a “[…] comunicare, parlare, mettere in piena luce le scandalose verità che metà dell’umanità si sforza di dissimulare”.
    Oggi però le scarse tutele sul posto di lavoro, la morale della famiglia, il relegare ancora la donna al lavoro di cura non retribuito , i media che riducono la donna a corpo sessuato atto a vendere merci di qualunque genere, cui non è permesso invecchiare, parlare, pensare, in una parola, “esistere come soggetto”: tutto ciò contribuisce ad umiliare le donne. Ovviamente ognuna di queste discriminazioni è una violenza, in particolare anche l’imposizione di stereotipi costrittivi rivolti alle adolescenti. Quello che è in gioco è la costruzione dell’identità, lavorare per una educazione di genere significa regalare la speranza di un futuro a una generazione di bambine che ci chiede di stare, oggi più che mai, “dalla loro parte”.
    A chi è cresciuta senza nessun diritto oltre al dovere sociale di “apparire bella” si devono consegnare le chiavi per la decostruzione di un immaginario capovolto, un percorso difficilissimo, ma non impossibile, che altre prima di loro hanno fatto, partendo da ben peggiori costrizioni: perché “donne non si nasce, si diventa”.

    ha scritto il 

  • 4

    Risveglio

    Ottima raccolta di saggi, articoli, interviste di una scrittrice ed intellettuale che ha la rara dote di saper parlare a tutti/e con un linguaggio semplice, diretto, senza ricorrere ad artifici retori ...continua

    Ottima raccolta di saggi, articoli, interviste di una scrittrice ed intellettuale che ha la rara dote di saper parlare a tutti/e con un linguaggio semplice, diretto, senza ricorrere ad artifici retorici che aumentano le distanze e fanno un po' storcere il naso.
    Le parole di Simone dovrebbero essere ripetute come un mantra da noi donne e a noi donne, tutti i giorni. Prima di scendere in piazza a chiedere rispetto, dobbiamo capire chi siamo. E cosa vogliamo. Grazie, Simone!

    ha scritto il 

  • 4

    Pregiudizi

    Questa raccolta di articoli, interviste e interventi, della famosa Simone de Beauvoir ha avuto il grande merito di togliermi la paura. Paura di affrontare argomenti difficili, trattati da una filosofa ...continua

    Questa raccolta di articoli, interviste e interventi, della famosa Simone de Beauvoir ha avuto il grande merito di togliermi la paura. Paura di affrontare argomenti difficili, trattati da una filosofa e quindi, chissà, ancora più indigesti. Io che ho sempre sostenuto il femminismo e tale mi sono sempre dichiarata, temevo di non riuscire ad entrare nelle sue parole. INVECE: ho ritrovato tutti i temi che oggi diamo per scontati ma che lei ha contribuito a far diventare argomento quotidiano; ho scoperto la sua capacità di farsi capire scegliendo un linguaggio semplice e diretto invece di utilizzare formule complesse; mi sono stupita di non trovare traccia di noia o "nausea" nel suo modo di affrontare la vita. Come vedete i pregiudizi spesso si possono vincere con poco e, concludendo, consiglio molto la lettura di questo libro per capire come le tematiche femministe si siano evolute confrontandosi con la pratica quotidiana e con l'intelligenza delle donne.

    ha scritto il 

  • 3

    Purtroppo la mia copia presenta alcuni difetti di stampa. Mancano diverse pagine e altre sono ripetute.
    Il libro offre una raccolta di articoli e interviste della de Beauvoir sulla condizione femminil ...continua

    Purtroppo la mia copia presenta alcuni difetti di stampa. Mancano diverse pagine e altre sono ripetute.
    Il libro offre una raccolta di articoli e interviste della de Beauvoir sulla condizione femminile, prendendo spunto dal suo saggio "Il secondo sesso"

    ha scritto il 

Ordina per