Quando vieni a prendermi?

Voto medio di 85
| 20 contributi totali di cui 11 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Santiago ha una trentina d'anni e un contratto di lavoro di quelli che il capo può chiamarti da un giorno all'altro e dirti che non hanno più bisogno di te. Santiago ha anche un amore, Amanda. L'ha conosciuta per caso e ha fatto tutto il possibile ... Continua
Ha scritto il 28/08/17
Leggermente estivo
Libro carino, adatto a periodi estivi. Come dicono altri, ricorda lo stile di Volo, con qualche riflessione e a volte un po di pesantezza. Storie d'amore a non finire. E' bello per chi ha viaggiato nei luoghi citati.
Ha scritto il 31/05/13
Mmhhh
Sì, si legge... ma è impossibile non pensare a Fabio Volo.... e purtroppo in versione più scadente. Onestamente nulla di ché.
Ha scritto il 09/05/13
SPOILER ALERT
elementare
incuriosito dal personaggio Cattelan mi sono avventurato in questa storiella molto semplice, troppo semplice. si amano , lui ha una crisi e scappa tra Giappone e Australia . Ma li capisce che ciò che ha lasciato in Italia è veramente ciò che ...Continua
Ha scritto il 24/08/12
Non male, non male! Piacevole da leggere, le pagine scorrono veloci e Cattelan riesce a far tenere gli occhi incollati al libro . La storia non sarà super originale, ma si lascia comunque leggere senza storcere troppo il naso! :)
Ha scritto il 17/08/12
Semplice, un poco scontato ma attuale..
Una storia semplice, un pò banale e forse un pò scontata ma solo perchè questa è la storia di molti giovani d'oggi, come me. Non dice nulla di nuovo e non rivela nessuna verità sconosciuta. Tuttavia è una storia nella quale mi sono ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Feb 02, 2014, 11:10
Se gli eventi importanti aspettassero una nostra decisione, non accadrebbero mai.
Pag. 39
Ha scritto il Feb 02, 2014, 11:09
Il viaggio è simbolo di cambiamento, è metafora di vita che restituisce sempre allo spettatore un protagonista maturato, migliorato, risolto.
Pag. 38
Ha scritto il Feb 02, 2014, 11:08
Quando sei in una relazione, la prima persona singolare non esiste più, ma ogni tanto se ne sente la mancanza.
Pag. 38
Ha scritto il Feb 02, 2014, 11:07
Amanda, spiazzata dalla notizia almeno quanto me, si è limitata a balbettare le domande di rito in situazioni del genere. "Dove? Quando? Perchè? Con chi? Per quanto?" Ho saputo rispondere soltanto a una di queste domande: con chi? Da solo.
Pag. 38
Ha scritto il Feb 02, 2014, 11:04
semplicemente aveva un'opinione diversa dalla mia e poi che cosa avrei voluto (mi domandava tentando subdolamente di farmi sentire ridicolo e infantile), una ragazza stupida che dicesse sempre sì a tutto?
Pag. 35

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi