Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Quattro anni all'inferno

Di

Editore: TEA

3.7
(178)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 171 | Formato: Altri

Isbn-10: 8878184233 | Isbn-13: 9788878184237 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: L. Perria

Genere: Biography , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Quattro anni all'inferno?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Il male sostituisce il bene, l'odio prende il posto dell'amore." Secondoquesta folle ideologia, l'autore, che si cela per ovvi motivi sotto lopseudonimo di Lukas, vive quattro anni della sua vita. A soli 15 anni uncompagno di scuola lo coinvolge in una delle più pericolose sette satanicheeuropee. All'inizio, Lukas vi rimane legato per paura, poi per orgoglio:orgoglio di far parte di un gruppo di prescelti. Alcol, droghe, prove dicoraggio, violenza, orge e perfino sacrifici umani diventano parte della suavita quotidiana. Solo quando riceve un ordine orribile la sua coscienza sisveglia e trova il coraggio di scappare. Ma non finisce qui, perché adesso èsulla loro lista nera... e loro lo vogliono morto.
Ordina per
  • 4

    Terrificante! Questo libro ti tiene incollato, vuoi sapere, vuoi scoprire la storia...anche se devo ammettere che in certi momenti mette quasi paura. Una storia da leggere assolutamente, grazie a questo libro ho scoperto un mondo che nessuno di noi può conoscere. Fa riflettere molto sul mondo che ...continua

    Terrificante! Questo libro ti tiene incollato, vuoi sapere, vuoi scoprire la storia...anche se devo ammettere che in certi momenti mette quasi paura. Una storia da leggere assolutamente, grazie a questo libro ho scoperto un mondo che nessuno di noi può conoscere. Fa riflettere molto sul mondo che ci circonda.

    Pro: ti appassiona e ti tiene con il fiato sospeso.
    Contro: scritto in piccolo, ho fatto fatica a leggerlo.

    ha scritto il 

  • 3

    Argomento tanto interessante quanto pericoloso.
    E' un po' inverosimile in certe parti e questo mi fa un po' dubitare sia una storia vera a tutti gli effetti.
    Ma niente da ridire, nel complesso non è un così brutto libro.

    ha scritto il 

  • 3

    mah...

    Probabilmente a 14 anni avrei letto e riletto questo libro. Ora sono diventata cinica e diffidente quindi...mi sa di bufala.Ho trovato realiste le parti in cui sottolineava il lavaggio del cervello e le intimidazioni che gli adepti subivano, trattamenti riscontrabili un po' in tutti i movimenti r ...continua

    Probabilmente a 14 anni avrei letto e riletto questo libro. Ora sono diventata cinica e diffidente quindi...mi sa di bufala.Ho trovato realiste le parti in cui sottolineava il lavaggio del cervello e le intimidazioni che gli adepti subivano, trattamenti riscontrabili un po' in tutti i movimenti religiosi, ma le parti in cui descriveva i rituali...bah...

    ha scritto il 

  • 0

    Un'esperienza vera

    Non me la sento di dare una votazione a questo libro, perché tratta di un'esperienza realmente accaduta. E' agghiacciante quello che viene raccontato, non per il modo o l'atto in sè, ma per il fatto che sia accaduto sul serio. Vorrei che potesse servire per chi ha passato le sue stesse esperienze ...continua

    Non me la sento di dare una votazione a questo libro, perché tratta di un'esperienza realmente accaduta. E' agghiacciante quello che viene raccontato, non per il modo o l'atto in sè, ma per il fatto che sia accaduto sul serio. Vorrei che potesse servire per chi ha passato le sue stesse esperienze.

    ha scritto il 

  • 2

    Lo lessi parecchi anni fa, in epoca adolescenziale.
    Mi ricordo che lo divorai in 2 giorni, forte della mia passione per l'argomento, e che mi colpì per la sua durezza e violenza nel raccontare questi ambienti pseudo-satanici.
    Tuttavia mi è sempre stato impossibile reputare vera una st ...continua

    Lo lessi parecchi anni fa, in epoca adolescenziale.
    Mi ricordo che lo divorai in 2 giorni, forte della mia passione per l'argomento, e che mi colpì per la sua durezza e violenza nel raccontare questi ambienti pseudo-satanici.
    Tuttavia mi è sempre stato impossibile reputare vera una storia del genere, a tratti decisamente surreale, e ho sempre avuto l'impressione di un racconto creato ad hoc per stuzzicare menti perverse e malate come la mia, un po' come successe qui in Italia con Melissa P.
    Se la si vede in questo senso, la storia perde decisamente tutto il suo fascino.

    ha scritto il 

  • 4

    "Il male sostituisce il bene, l'odio prende il posto dell'amore." Secondo questa folle ideologia, l'autore, che si cela per ovvi motivi sotto lo pseudonimo di Lukas, vive quattro anni della sua vita. A soli 15 anni un compagno di scuola lo coinvolge in una delle più pericolose sette sataniche eur ...continua

    "Il male sostituisce il bene, l'odio prende il posto dell'amore." Secondo questa folle ideologia, l'autore, che si cela per ovvi motivi sotto lo pseudonimo di Lukas, vive quattro anni della sua vita. A soli 15 anni un compagno di scuola lo coinvolge in una delle più pericolose sette sataniche europee. All'inizio, Lukas vi rimane legato per paura, poi per orgoglio: orgoglio di far parte di un gruppo di prescelti. Alcol, droghe, prove di coraggio, violenza, orge e perfino sacrifici umani diventano parte della sua vita quotidiana. Solo quando riceve un ordine orribile la sua coscienza si sveglia e trova il coraggio di scappare. Ma non finisce qui, perché adesso è sulla loro lista nera...e loro lo vogliono morto.

    ha scritto il 

  • 3

    Non è facile giudicare un libro di questo tipo. E' come leggere un servizio delle Iene (ammesso che quello scritto sia vero) con la differenza che luoghi e riferimenti potrebbero essere casuali per preservare l'incolumità dell'autore

    ha scritto il