Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Quattrocento

By

Publisher: Planeta

2.8
(801)

Language:Español | Number of Pages: 332 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Italian

Isbn-10: 8408074288 | Isbn-13: 9788408074281 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Others

Category: Fiction & Literature , History , Mystery & Thrillers

Do you like Quattrocento ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
¿Quién estaba en Florencia la mañana de la tragedia? ¿Cuántos de aquella legión de oscuros florentinos sabía lo que iba a ocurrir? ¿Cuántos iban secretamente armados? ¿De quién partió la última orden?
En la Florencia del siglo XV, la de Botticelli y Leonardo, se está preparando una conspiración política y religiosa que podría cambiar la Historia del Renacimiento italiano: la que instigaron los Pazzi y el papa Sixto IV contra el poder de los Médicis. Sólo asesinando a Lorenzo el Magnífico se podría dominar la economía de todo el orbe cristiano. En la Florencia del siglo XXI, una estudiante prepara su tesis sobre un pintor de turbio pasado. Antes de verse envuelta en una investigación policial y de ser perseguida por los sicarios del Vaticano descubre, a través de un misterioso cuadro, quién fue el verdadero instigador de la conjura perpetrada bajo la mayor cúpula sagrada de toda la cristiandad.
Sorting by
  • 5

    bello!!

    Questo libro è molto criticato, ma non ne capisco le motivazioni, a me è piaciuto moltissimo, trovo la storia coinvolgente e ben scritta! lo promuovo a pieni voti e lo conglio vivamente !

    said on 

  • 1

    Iniziamo male questo nuovo anno. Avevo questo libro sullo scaffale da molto tempo. L'avevo comprato in seguito ai miei studi sul rinascimento, quindi la copertina e la trama mi avevano subito catturat ...continue

    Iniziamo male questo nuovo anno. Avevo questo libro sullo scaffale da molto tempo. L'avevo comprato in seguito ai miei studi sul rinascimento, quindi la copertina e la trama mi avevano subito catturata. L'ho ripreso in mano qualche giorno fa aspettandomi molto da un libro che parlava delle vincende di una delle città più belle del mondo in un periodo spettacolare. Ho sempre adorato i libri 'alla dan brown' con misteri e intrecci tra presente e passato e mi aspettavo qualcosa del genere. Ecco, questo NO! La storia è piatta. Non accade nessun colpo di scena che ti fa tenere incollata al libro, anzi finirlo è una liberazione. La protagonista è intenta a scrivere la tesi e il libro rispecchia proprio la noia che si prova a stare chiusi in biblioteca a studiare durante una magnifica giornata di sole. La storia del passato, raccontata da personaggi di fantasia, in parte inventata non mi sembra nulla di piu che una pagina di wikipedia! E poi c'è la storia d'amore... la temevo fin dall'inizio poi è divenuta realtà! Perchè? Era proprio necessario? Se la domanda è 'hai fatto bene a leggerlo?' La mia risposta è : si finalmente lo toglierò dalla mia libreria!

    said on 

  • 3

    Una storia appassionante...

    Questa lettura mi ha colpito molto: giunge dritta al cuore, come una freccia acuminata. Molto interessante l'intreccio storico che è centrato sulla vicenda della congiura dei Pazzi, ambientata in una ...continue

    Questa lettura mi ha colpito molto: giunge dritta al cuore, come una freccia acuminata. Molto interessante l'intreccio storico che è centrato sulla vicenda della congiura dei Pazzi, ambientata in una Firenze rinascimentale e ne svela lentamente le oscure trame, in cui è invischiata, ahimè anche la Chiesa...
    L'unica pecca del libro sono i personaggi, la studentessa snob, ma vulnerabile al fascino del suo professore, forse anche per nostalgiche rimembranze infantili riguardanti il padre ormai passato a miglior vita. Questa cosa mi ha fatto storcere la bocca, un po' per la banalità (quante ragazzine si innamorano del loro insegnante!!) ma non tutte ci fanno sesso!!
    Molto suggestive le descrizioni di Firenze, come città in cui la storia ha tessuto le sue vicende lasciando tracce inequivocabili, e ho apprezzato infine la storia umanizzata, dei personaggi del rinascimento, tra cui il pittore Masoni, Lorenzo il Magnifico..e tutti gli altri.
    Ci sono momenti in cui il presente e il passato si intrecciano...il giallo diventa un noir...appassionante, coinvolgente...e la tragicità delle vicende ci tocca il cuore come fossero accadute sotto i nostri sguardi attoniti e increduli.
    Consigliato.
    Saluti.
    Ginseng666

    said on 

  • 2

    Libro a metà...

    Come detto da altri, abbastanza ben scritta la parte ambientata nel passato, con una storia fantasiosa ma interessante che ha come sfondo la Firenze dei medici, veramente mediocre, scontata, poco inte ...continue

    Come detto da altri, abbastanza ben scritta la parte ambientata nel passato, con una storia fantasiosa ma interessante che ha come sfondo la Firenze dei medici, veramente mediocre, scontata, poco interessante e noiosa la parte ambientata ai giorni nostri.

    said on 

  • 3

    15° libro!

    Ana, una dottoranda spagnola, decide di scrivere una tesi su un pittore (inventato) fiorentino del '400 e su un suo quadro (inesistente), coinvolti nella (reale) Congiura dei Pazzi. La narrazione si a ...continue

    Ana, una dottoranda spagnola, decide di scrivere una tesi su un pittore (inventato) fiorentino del '400 e su un suo quadro (inesistente), coinvolti nella (reale) Congiura dei Pazzi. La narrazione si articola tra la Firenze contemporanea e la Firenze medicea, dipanandosi tra indagini, incidenti, congiure e storie d'amore. Trama interessante ma resta pur sempre un romanzo!

    said on 

  • 3

    Un libro piacevole, senza grandi pretese, che si legge in poco tempo. Probabilmente più apprezzato da chi si appassiona di storia e di arte. Mi aspettavo qualcosina in più.

    said on 

  • 3

    Interessante ma non sorprendente

    Mi è piaciuta l'idea delle due storie "parallele" che si svolgono in epoche storiche differenti mostrando un passato che si intreccia col presente. La descrizione dei personaggi e delle ambientazioni ...continue

    Mi è piaciuta l'idea delle due storie "parallele" che si svolgono in epoche storiche differenti mostrando un passato che si intreccia col presente. La descrizione dei personaggi e delle ambientazioni (soprattutto quelle della Firenze del 1400) è ben fatta ed aiuta il lettore a proiettarsi nel contesto in modo semplice e piacevole. Manca tuttavia un pò più di azione e qualche colpo di scena, così come un finale meno scontato.

    said on 

  • 1

    Deludente, noioso, banale......

    Dubito che leggerò un altro romanzo di questa autrice, da tempo non facevo così fatica a finire un romanzo. Questo racconto sembra scritto a due mani, la prima delle quali, la migliore, occupata a red ...continue

    Dubito che leggerò un altro romanzo di questa autrice, da tempo non facevo così fatica a finire un romanzo. Questo racconto sembra scritto a due mani, la prima delle quali, la migliore, occupata a redigere le vicende storiche relative alla Congiura dei Pazzi, la seconda tesa a descrivere le emozioni di una ragazza, la protagonista, senza spessore, banale, pesante. Sono pressoché sicuro che la maggior parte delle vicende relative alla storia della protagonista sono tratte dalla biografia dell'autrice ma la cosa è appare troppo eclatante. Fastidiosissimo è anche il continuo ricorrere a fatti di cronaca attuale (Berlusconi, Giovanni Paolo II, la Sgrena) quando alla base del racconto ci sono le opere di un pittore inventato. E per finire la parte "romantica" pare tratta direttamente da un libro rosa in stile Harmony (non ne ho mai letti ma credo siano così). Sconsigliatissimo!!!!

    said on 

Sorting by