Quella notte sono io

Di

Editore: Rizzoli

3.6
(32)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 235 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8817091863 | Isbn-13: 9788817091862 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Narrativa & Letteratura

Ti piace Quella notte sono io?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
La memoria è un animale strano. Passi una vita a cercare di domarla, a convincerti che ci sei riuscito, e poi basta un attimo per renderti conto che sei solo un illuso. Per Stefano quell’attimo arriva insieme a un telegramma che lo porta indietro di ventisette anni, alla notte che lo ha reso l’uomo che è: una convocazione, di questo si tratta, un appuntamento con il passato che non può più rimandare. Insieme a lui al casale, in quel tranquillo weekend estivo, ci sono loro, gli amici del liceo, ed è dalla maturità che non si vedono: Margherita, che come lui – lo capisce dalla luce nel suo sguardo – non si è perdonata, Silvia e Lucio, che invece si sono perdonati tutto, e poi Germano, che di quel gesto assurdo, forse, non ha ancora capito nulla. A riunirli è stata la madre di Mirko, il ragazzo troppo diverso da loro che in quella maledetta gita hanno trasformato prima in vittima e poi in nodo irrisolto di giganteschi sensi di colpa. Ma è subito chiaro che il pomeriggio sarà più lungo del previsto
Ordina per
  • 2

    Peccato...

    Inizio quasi folgorante, preciso, spaccato con l'ascia, feroce, accattivante, pieno di spunti di riflessione e denunce velate alla società.
    Capitoli brevissimi, paragrafi perfetti e brevi. Leggendo se ...continua

    Inizio quasi folgorante, preciso, spaccato con l'ascia, feroce, accattivante, pieno di spunti di riflessione e denunce velate alla società.
    Capitoli brevissimi, paragrafi perfetti e brevi. Leggendo sembra di ascoltare la voce e l'intonazione inconfondibile di Floris.
    Dopo metà libro il "gioco" diventa ripetitivo e scontato, con troppi colpi di scena inutili e continui, ma senza una vera continuità narrativa e romanzata.
    La morale finale è troppo blanda per le aspettative fin lì accumulate e manca, forse qui, del "vero" colpo di scena che tutti aspettano, ma non arriva, lasciando l'amaro in bocca.
    Peccato. Provaci ancora Giovanni, hai molto pontenziale.
    Alè!

    ha scritto il 

  • 4

    Una sorta di commedia che fa il verso a “Dieci piccoli indiani” sul tema del bullismo e delle conseguenze drammatiche degli atteggiamenti di superiorità nei confronti dei presunti diversi. L’apologo s ...continua

    Una sorta di commedia che fa il verso a “Dieci piccoli indiani” sul tema del bullismo e delle conseguenze drammatiche degli atteggiamenti di superiorità nei confronti dei presunti diversi. L’apologo si legge d’un fiato e fa riflettere sui bisogni di omologazione e sui valori che stanno al di fuori di questi bisogni. Piacevole per tutti, ma da consigliare agli adolescenti.

    ha scritto il 

  • 4

    Quella notte sono io

    Inizio fulminante che non ti fa smettere di leggere, grazie anche al fatto che i primi capitoli sono essenziali, di poche righe e ti conducono immediatamente al centro della vicenda narrata che da sub ...continua

    Inizio fulminante che non ti fa smettere di leggere, grazie anche al fatto che i primi capitoli sono essenziali, di poche righe e ti conducono immediatamente al centro della vicenda narrata che da subito appare abbastanza intrigante. E così fino alla fine, non certo così scontata, ma che arriva troppo in fretta. Una storia da leggere e da far leggere e riflettere soprattutto a scuola.
    Se proprio un appunto lo si vuol fare riguarda per la poca credibilità di alcuni passaggi, decisamente forzati ma forse funzionali allo svolgersi della vicenda in tempi credibili senza volerla dilatare (facendole perdere veridicità - quella romanzesca -, ovviamente)a dismisura. Un bel romanzo da leggere e da consigliare.

    ha scritto il 

Ordina per