Quello che importa è grattarmi sotto le ascelle

Fernanda Pivano intervista Charles Bukowski

Voto medio di 961
| 73 contributi totali di cui 63 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Fernanda Pivano incontra Charles Bukowski e lo fa parlare, quasi a ruota libera. Ne esce un ritratto incisivo di uomo e di artista. Precedute da una biografia dell'autore, la Pivano pone le sue domande, oscillando tra le questioni fondamentali e le ... Continua
Ha scritto il 15/02/15
Attraverso l intervista comprendi la natura dell'autore. Prefazione più lunga dell'intervista da evitare. Spesso si è fatto riferimento all'immediatezza della scrittura e alla similitudine di Hank con Hemingway, la prefazione doveva avere le ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 04/12/14
Interessante intervista a Buk.La prefazione è molto ripetitiva e monotona ma sicuramente interessante. Un applauso è dovuto a Fernanda Pivano, che se non ci fosse stata lei, la beat generation e Bukowski non sapevamo neanche cosa e chi fossero!! ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 26/09/14
una stella tolta per la pesantissima prefazione, sarebbe stato decisamente meglio lasciar parlare solo il buon vecchio Hank
  • 1 mi piace
Ha scritto il 03/08/14
Distillato di Bukowski. Piacevole e veloce lettura.
Ha scritto il 21/03/14
Divertente, umano. Questo libro-intervista ci mostra un ritratto umano del "privato" Bukowski. Molto simile ai suoi racconti, del resto, l'interesse e la "novità" del libretto stanno nella quasi troppo prolissa prefazione della Pivano. Proprio da ..." Continua...

Ha scritto il Mar 25, 2012, 23:32
- E il suo modo di bere se deve assomigliare a qualcosa assomiglia più a quello della Generazione Perduta che a quello della generazione Beat.- semplicemente che non potevano sopportare che tutti andassero in una direzione e così sono andati un ... Continua...
Ha scritto il Aug 14, 2010, 11:58
F.P.: E se comincia una guerra? Che cosa penseresti?C.B.: Penserei, è normale. Non è una sorpresa.F.P.: Ma non faresti niente per evitarla? Se tu potessi.C.B.: Cominciarla, evitarla, esserci... Io sono qui. Ciò che accade è al di là di me. ... Continua...
Pag. 92
Ha scritto il Aug 14, 2010, 11:56
C.B.: sono indifferente alla distruzione della razza umana, non me ne importa niente. Se spazzassero via tutta l'umanità non si perderebbe niente.
Pag. 91
Ha scritto il Aug 14, 2010, 11:55
C.B.: Credo di aver detto questo. Quasi tutti sono intrappolati in questo mondo di lavoro, sicchè, si è fottuti. E gli uomini arrivano ad amare il loro lavoro, perchè non c'è nient'altro, voglio dire provano gusto a fare questi lavori monotoni, ... Continua...
Pag. 56
Ha scritto il Aug 14, 2010, 11:52
C.B.: mi piace bere e a volte scrivo quando bevo. No, hai ragione, scrivere non è per niente un lavoro. E quando la gente mi dice com'è faticoso scrivere non capisco, perchè... è come rotolare giù da una montagna, capisci. E' liberatorio. E' ... Continua...
Pag. 56

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi