Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Quello che non ci siamo detti

Di

Editore: Rizzoli (BUR)

3.6
(755)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 332 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Spagnolo , Catalano , Portoghese , Indonesiano , Inglese , Tedesco , Russo

Isbn-10: 8817039829 | Isbn-13: 9788817039826 | Data di pubblicazione:  | Edizione 4

Traduttore: V. Pazzi

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Fiction & Literature , Romance , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Quello che non ci siamo detti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Pochi giorni prima di sposare Adam, Julia riceve una telefonata. Suo padre, come al solito, non potrà venire. Stavolta però ha una scusa inoppugnabile: è morto. Cosa che non gli impedirà, tuttavia, di tornare dalla figlia per sistemare alcune questioni in sospeso… Marc Levy ritrova le atmosfere magiche e delicate che hanno fatto il successo di “Se solo fosse vero”.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Non sono per niente d'accordo con tutte queste recensioni negative, perchè a me è piaciuto tantissimo. E' una lettura leggera, estiva, che fa sperare e sognare, che fa capire che nella vita nulla è irreversibile, se non la morte. Ho amato i vari personaggi, avrei voluto scuotere Julia, per farle ...continua

    Non sono per niente d'accordo con tutte queste recensioni negative, perchè a me è piaciuto tantissimo. E' una lettura leggera, estiva, che fa sperare e sognare, che fa capire che nella vita nulla è irreversibile, se non la morte. Ho amato i vari personaggi, avrei voluto scuotere Julia, per farle capire che stava solo sprecando tempo prezioso, avrei voluto fare un applauso a Stanley e magari dare un calcio ad Adam o Marina. Ma alla fine... :)

    ha scritto il 

  • 2

    Inverosimile,vuol essere una storia d'amore tra un padre assente e una figlia, vuol raccontare di un rapporto ritrovato dopo anni di incomprensioni e malintesi, riesce ad essere solo un libro con troppi ingredienti che non creano ne empatia per i personaggi ne aspettative sulla storia. Bocciato ...continua

    Inverosimile,vuol essere una storia d'amore tra un padre assente e una figlia, vuol raccontare di un rapporto ritrovato dopo anni di incomprensioni e malintesi, riesce ad essere solo un libro con troppi ingredienti che non creano ne empatia per i personaggi ne aspettative sulla storia. Bocciato

    ha scritto il 

  • 2

    Después de leer otros dos libros suyos que me habían parecido interesantes, este me ha decepcionado completamente. Una historia increíble desde el principio y a la que no le saca partido en ningún momento.

    ha scritto il 

  • 3

    Non è tanto male, come sembrava nella prima parte.
    Con la scusa di una storia sentimentale in stile harmony, ci racconta in realtà molto di più, di un grande amore irrisolto padre-figlia e delle difficoltà di comunicazione e di espressione dei sentimenti nelle nostre famiglie

    ha scritto il 

  • 3

    Per ora tre stelline e non di più, perché lo trovo un po' troppo folle.
    A un terzo però prende una piega che non mi aspettavo, e la parte di reminescenze del 1989 non mi dispiace affatto, forse perchè gli avvenimenti di quel periodo mi hanno molto colpito. Purtroppo però come al solito sono ...continua

    Per ora tre stelline e non di più, perché lo trovo un po' troppo folle.
    A un terzo però prende una piega che non mi aspettavo, e la parte di reminescenze del 1989 non mi dispiace affatto, forse perchè gli avvenimenti di quel periodo mi hanno molto colpito. Purtroppo però come al solito sono corsa avanti a vedere che cosa succedeva alla fine, così mi sono rovinata un po' di sorprese (che magari poi non sarebbero state vere sorprese, ma tant'è!).
    Il finale mi ha un pochino deluso.

    ha scritto il