Quello che non ci siamo detti

Di

Editore: Rizzoli (BUR)

3.6
(798)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 332 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Spagnolo , Catalano , Portoghese , Indonesiano , Inglese , Tedesco , Russo

Isbn-10: 8817039829 | Isbn-13: 9788817039826 | Data di pubblicazione:  | Edizione 4

Traduttore: V. Pazzi

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Rosa

Ti piace Quello che non ci siamo detti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Pochi giorni prima di sposare Adam, Julia riceve una telefonata. Suo padre, come al solito, non potrà venire. Stavolta però ha una scusa inoppugnabile: è morto. Cosa che non gli impedirà, tuttavia, di tornare dalla figlia per sistemare alcune questioni in sospeso… Marc Levy ritrova le atmosfere magiche e delicate che hanno fatto il successo di “Se solo fosse vero”.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Molto carino, con spoiler alla fine per chi non lo ha voluto finire...

    Una storia veramente carina, surreale quasi, ma con un finale che personalmente ho apprezzato. Questo autore mi sta piacendo molto, alcuni libri li rileggerei volentieri altri mi è bastata una volta s ...continua

    Una storia veramente carina, surreale quasi, ma con un finale che personalmente ho apprezzato. Questo autore mi sta piacendo molto, alcuni libri li rileggerei volentieri altri mi è bastata una volta soltanto, ma comunque stò apprezzando molto i suoi romanzi.
    SPOILER.. ..
    -
    -
    -
    -
    -
    .. era vivo il padre ma comunque malato, e ha voluto recuperare le cose con la figlia. Il punto di vista è solo della figlia e quindi sembra veramente che il padre non l'abbia mai cercata. Da una parte ha fatto tutto lei, dall'altra magari un pò di assenza c'è stata...

    ha scritto il 

  • 3

    Julia es una joven empresaria que va a casarse y le comunican la muerte de su padre con el que no se veía desde hacía 20 años y solo tenía alguna noticia de él a través de su secretario. El entierro ...continua

    Julia es una joven empresaria que va a casarse y le comunican la muerte de su padre con el que no se veía desde hacía 20 años y solo tenía alguna noticia de él a través de su secretario. El entierro está fijado para el mismo día y hora en que estaba prevista su boda, naturalmente se suspende. Después del funeral Julia recibe en su casa una gran caja que contiene un androide exacto a su padre con el cual puede dialogar y en esta relación el padre quiere justificar su distanciamiento de la hija. Reviven situaciones duras y complicadas .Viajan de Canadá a Alemania resucitando el amor adolescente de Julia por Tomás. La relación paterno filial que plantea la novela es de difícil solución, aunque el autor quiere darle un aire frívolo y simpático, no resulta convincente porque no valora la profundidad de las relaciones familiares .Con un estilo desenfadado, algo romántico, es un libro que se lee con facilidad porque tiene su punto de intriga .Ha tenido un gran éxito en Francia a pesar de su poco valor literario.
    Valencia 17 Febrero 2010-02-16
    Corta: Celia Giménez

    ha scritto il 

  • 5

    Stupendo!!

    ..una sola parola..spettacolare!! bellissimo emozionante e divertente!! Un libro completo!! uno di quelli che quando finisce devi alzarti per finire di piangere e asciugarti le lacrime!! ..è entrato n ...continua

    ..una sola parola..spettacolare!! bellissimo emozionante e divertente!! Un libro completo!! uno di quelli che quando finisce devi alzarti per finire di piangere e asciugarti le lacrime!! ..è entrato nella classifica dei miei libri preferiti! ..concordo con chi dice di non lasciarvi impressionare dai commenti negativi scritti qui sotto..è un libro che vale la pena di essere letto..e poi Marc Levy è una garanzia! Fidatevi di me :)

    ha scritto il 

  • 2

    Talmente bello da scordarti completamente di averlo letto

    Banalotto. Non brutto, ma banalotto.
    L'avevo riposto nello scaffale dei non letti e me lo sono portata al mare. Dopo le prime pagine mi sono ricordata che l'avevo giá letto. Ció mi porta a pensare ch ...continua

    Banalotto. Non brutto, ma banalotto.
    L'avevo riposto nello scaffale dei non letti e me lo sono portata al mare. Dopo le prime pagine mi sono ricordata che l'avevo giá letto. Ció mi porta a pensare che effettivamente non deve avermi dato e/o lasciato piú di tanto!

    ha scritto il 

  • 5

    Surreale, ma si sa, è la componente francese; adorabile.

    Un libro poco quotato ahimè ma che io ho davvero amato. Surreale si, ci sta, ma la maggior parte degli scrittori francesi lo è, basta leggere anche Musso.. MERAVIGLIOSO, LEGGETELO E NON FATEVI IMPRESS ...continua

    Un libro poco quotato ahimè ma che io ho davvero amato. Surreale si, ci sta, ma la maggior parte degli scrittori francesi lo è, basta leggere anche Musso.. MERAVIGLIOSO, LEGGETELO E NON FATEVI IMPRESSIONARE DALLA NEGATIVITA' DEI COMMENTI GIU' ^^

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Non sono per niente d'accordo con tutte queste recensioni negative, perchè a me è piaciuto tantissimo. E' una lettura leggera, estiva, che fa sperare e sognare, che fa capire che nella vita nulla è ir ...continua

    Non sono per niente d'accordo con tutte queste recensioni negative, perchè a me è piaciuto tantissimo. E' una lettura leggera, estiva, che fa sperare e sognare, che fa capire che nella vita nulla è irreversibile, se non la morte. Ho amato i vari personaggi, avrei voluto scuotere Julia, per farle capire che stava solo sprecando tempo prezioso, avrei voluto fare un applauso a Stanley e magari dare un calcio ad Adam o Marina. Ma alla fine... :)

    ha scritto il