Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Procurar Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Quem Pode Amar é Feliz

Por

Editor: Record

3.7
(671)

Language:Português | Number of Páginas: 190 | Format: Paperback | Em outros idiomas: (outros idiomas) German , Italian

Isbn-10: 8501071080 | Isbn-13: 9788501071088 | Data de publicação:  | Edition 1

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Referência

Do you like Quem Pode Amar é Feliz ?
Junte-se ao aNobii para ver se os seus amigos já o leram, e descubra livros semelhantes!

Registe-se gratuitamente
Descrição do livro
Sorting by
  • 4

    Felice è chi sa amare

    Questo libro è una mescolanza di materiali diversi: da poesie ad episodi narrativi, a estratti di scritti saggistici e citazioni. il tema è l'amore: l'amore adolescenziale, l'esperienza amorosa ...continuar

    Questo libro è una mescolanza di materiali diversi: da poesie ad episodi narrativi, a estratti di scritti saggistici e citazioni. il tema è l'amore: l'amore adolescenziale, l'esperienza amorosa matura e l'amore per l'umanità e il mondo intero. è un viaggio nell'interiorità hessiana, dove l'amore equivale ad uno stato di grazia dello spirito e dei sensi. <<Amore è ogni moto della nostra anima in cui essa senta se stessa e percepisca la propria vita>>.

    dito em 

  • 5

    Felice è chi sa amare.

    L'INNAMORATO "Desto il tuo amico giace nella clemente notte, caldo ancora di te, colmo del tuo profumo e sguardo e bacio e chioma- o mezzanotte, o luna e stella e azzurra ...continuar

    L'INNAMORATO "Desto il tuo amico giace nella clemente notte, caldo ancora di te, colmo del tuo profumo e sguardo e bacio e chioma- o mezzanotte, o luna e stella e azzurra bruma! In te il mio sogno, amata, si sprofonda come in un mare, o in un montano abisso, rompe in frangenti e si dissolve in schiuma, si fa sole, radice, animale, soltanto per essere con te, per starti accanto. Saturno sì remoto e luna, io non li vedo, solo il tuo viso io vedo, pallido come un fiore, e rido muto e piango nell'ebbrezza, non c'è più gioia, non c'è più dolore, solo tu, solo noi, precipitati nel profondo universo, in quel mare profondo in cui siamo perduti, moriamo e nuovi ritorniamo al mondo".

    "Un tempo credevo che ci fosse un godimento particolare nell'essere amato senza amare a mia volta. Adesso avevo imparato quanto sia penoso un amore che si offre senza poter essere ricambiato. (...) Gradatamente mi rendevo conto che la felicità aveva poco a che fare con l'appagamento di desideri esteriori, e che le sofferenze dei giovani innamorati, per quanto fossero dolorose, erano priva di qualunque tragicità".

    "(...) Ma solo d'uno i giorni son perduti, di chi in ottusa oscurità dimora e sazio delle pene quotidiane la fiamma della vita sempre ignora".

    "Felicità non è l'essere amati. Ogni persona ama se stessa, ma amare, questa è felicità".

    "(...) Eppure la vita è buona, ed è bella,e ogni giorno ci tocca il cuore con le sue sacre forze. Forse anche alle povere donne succede così con l'amore. Si sentono raccontare di boschi fatati e di giardini illuminati dalla luna e dopo trovano un pezzo di terra nuda dove non rose crescono, ma qualche erba. Loro ne fanno un mazzetto e lo mettono alla finestra, e quando alla sera l'oscurità spegne i colori e da lontano giunge il canto del vento, carezzano il mazzetto e sorridono, ed è come se fossero rose e come se il campo là fuori fosse un giardino incantato".

    "Ogni fenomeno terrestre è un simbolo, e ogni simbolo è una porta aperta attraverso cui l'anima, se pronta, può entrare nel cuore del mondo (...) ogni uomo si imbatte di tanto in tanto nella sua vita in questa porta aperta (...) ma solo pochi passano la porta e rinunciano alla bella apparenza in cambio dell'intuita verità interiore".

    "Ma a una cosa non posso e non vorrò mai rinunciare: non potrò mai vivere neanche per un giorno senza che la musica che ho nel cuore sia per me l'essenziale".

    "Aveva amato e amando aveva trovato se stesso. Ma i più amano per perdersi".

    "(...) non chiamare piccola nessuna sensazione! Ciascuna è buona, molto buona, anche l'odio, anche l'invidia, anche la gelosia, anche la crudeltà. D'altro non viviamo che dei nostri poveri, belli, magnifici sentimenti, e ogni volta che facciamo torto a uno di loro noi spegniamo una stella".

    "(...) Ma forse anche la modernità d'oggi avrà il destino di tutte le modernità, quello di durare solo per un fugace istante dell'universo. Mentre il problema dell'amore, se ben conosco la storia, dopo ogni attimo di offuscamento può sempre ridiventare estremamente attuale".

    "Pretendiamo che la vita abbia un senso-ma la vita ha esattamente la stessa quantità di senso che noi stessi siamo in grado di darle".

    "Ma l'amore era per me ancora un giardino ermeticamente chiuso davanti alla cui porta attendevo con timido desiderio".

    "L'amore non bisogna implorarlo e nemmeno esigerlo. L'amore deve avere la forza di attingere la certezza in se stesso. Allora non sarà più trascinato, ma trascinerà".

    "Lei è già stato innamorato, non è vero? Sì sì. Ma non sa ancora cos'è l'amore".

    "Più tutto era bello, più mi sembrava estraneo: io non ne facevo parte, ne stavo fuori".

    "Amore è ogni moto della nostra anima in cui essa senta se stessa e percepisca la propria vita".

    dito em 

  • 3

    Scrutare, spiegare, disprezzare il mondo sarà affare dei grandi pensatori. A me importa soltanto di poter amare il mondo, di non odiarlo e di non odiare me stesso, di saperlo contemplare, e ...continuar

    Scrutare, spiegare, disprezzare il mondo sarà affare dei grandi pensatori. A me importa soltanto di poter amare il mondo, di non odiarlo e di non odiare me stesso, di saperlo contemplare, e contemplare me stesso e tutti gli esseri, con amore, ammirazione e reverenza.

    dito em 

  • 4

    Sull'amore - Hermann Hesse

    Una raccolta di brani, citazioni e poesie dell'autore che hanno appunto come filo conduttore l'amore: dalla scoperta adolescienziale fino alla consapevolezza matura di questo sentimento, naturalmente ...continuar

    Una raccolta di brani, citazioni e poesie dell'autore che hanno appunto come filo conduttore l'amore: dalla scoperta adolescienziale fino alla consapevolezza matura di questo sentimento, naturalmente il punto di vista è quello maschile. L'ho trovato interessante e in alcuni casi affascinante, anche se non tutti i brani mi son o piaciuti...forse ha fatto la sua parte la traduzione che ho trovato a tratti poco scorrevole in questa edizione.

    "E' una cosa strana l'amore, anche nell'arte. L'amore ha un potere di cui la cultura e l'intelletto e la critica sono privi, sa collegare le cose più lontane, sa affiancare le cose più antiche e quelle più nuove. Supera il tempo riferendo ogni cosa al proprio centro. Lui solo dà sicurezza, lui solo ha ragione, proprio perchè non vuole avere ragione."

    dito em 

  • 4

    Felice è chi sa amare.

    Lei ha diciott'anni [...] avrà certo dei sogni d'amore, dei desideri d'amore. Sarà forse di quelli che ne hanno paura. Non li tema! Sono la cosa migliore che ha! Può credermi. Ho perduto molto, ...continuar

    Lei ha diciott'anni [...] avrà certo dei sogni d'amore, dei desideri d'amore. Sarà forse di quelli che ne hanno paura. Non li tema! Sono la cosa migliore che ha! Può credermi. Ho perduto molto, io, quando alla sua età ha fatto violenza ai miei sogni d'amore. Non bisogna farlo. [...] Non bisogna aver paura di niente, nè ritenere che qualcosa sia proibito, se è un desiderio della nostra anima. [...] E' possibile trattare i propri istinti e le proprie cosiddette tentazioni con rispetto e amore. Solo allora rivelano il loro senso, e hanno tutte senso.

    dito em 

  • 5

    una raccolta o se volete una compileiscion

    una raccolta di un po di tutto, si spazia tra versi di poesie, a racconti veloci e piacevoli da leggere, passando per lettere e saggi. il filo conduttore è ovviamente l'amore, ma aggiungerei anche ...continuar

    una raccolta di un po di tutto, si spazia tra versi di poesie, a racconti veloci e piacevoli da leggere, passando per lettere e saggi. il filo conduttore è ovviamente l'amore, ma aggiungerei anche l'amicizia. queste pagine affascinano non perchè sono belle parole gettate alla rinfusa, ma perchè creano, con calma e lucidità, una vera storia: la storia dell'amore stesso. l'ebrezza che si prova in gioventù, la profondità accolta al raggiungimento della maturità, per chiudere con l'innalzamento dell'amore a sentimento sublime. solo amore protagonista quindi per hesse e per chiunque legga queste pagine e tra la melanconia, la nostalgia e la felicità, non so bene quale sia la deuteragonista del viaggio. ma forse è totalmente inutile cercarla. credo dipenda tutto dallo stato d'animo con cui affrontiamo la lettura. secondo me è anche una ottima idea per un regalo ad una persona speciale, ovviamente dopo averlo letto.

    dito em 

  • 4

    “Non so se sono capace d’amare. Sono capace di desiderare, e sono capace di cercare me stesso in altre persone, di ascoltare un’eco, di pretendere uno specchio, sono capace di cercare il ...continuar

    “Non so se sono capace d’amare. Sono capace di desiderare, e sono capace di cercare me stesso in altre persone, di ascoltare un’eco, di pretendere uno specchio, sono capace di cercare il piacere, e tutto questo può sembrare amore”

    Il resto della recensione qui: http://lettorianonimi.wordpress.com/2012/02/14/sullamore-recensione/

    dito em 

  • 2

    amor deluso

    da un nobel mi sarei atteso qualche rivelazione in + su questa dannazione dell'animo umano, invece poesiuole che insomma, riflessioni che insomma, raccontini che insomma, una silloge non proprio ...continuar

    da un nobel mi sarei atteso qualche rivelazione in + su questa dannazione dell'animo umano, invece poesiuole che insomma, riflessioni che insomma, raccontini che insomma, una silloge non proprio ispirata, forse un collage editoriale fatto alla bisogna...

    dito em 

Sorting by