Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Qui vicino, mio Ariel

Di

Editore: Salani

3.6
(25)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 254 | Formato: Altri

Isbn-10: 8884515521 | Isbn-13: 9788884515520 | Data di pubblicazione: 

Genere: Teens

Ti piace Qui vicino, mio Ariel?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Quando gli anni cominciano a essere tanti, si sente proprio il bisogno diavere un angelo custode che ti assista. Ma, non vedendolo arrivare, LeonoraCantavenere, scrittrice e scultrice, se lo scolpisce da sé. Di notte l'angeloprende vita, esce dalla forma di creta e si materializza. Non è esattamentel'angelo che Leonora si aspettava: è bruno, senz'ali e con una stranissimapronuncia. Ma non bisogna sottilizzare: è sempre un angelo. La sostiene esoprattutto l'aiuterà a scrivere un libro, l'ultimo della sua vita. Ma Ariel èun angelo irrequieto. Ha bisogno di uscire, anche se l'esterno lo impaurisce.Insiste per essere portato lontano, in Brasile, per esempio, dove troveràspazio per la sua ispirazione, e mare e cielo per i suoi occhi.
Ordina per
  • 5

    Dolce e sorprendente.
    Leonora, una signora sola, decide di scolpirsi un bell'angelo bambino per farsi compagnia. Certo, sarebbe bello che l'angelo potesse prendere vita...
    ma alle volte i miracoli accadono, e cosi', una notte, Leonora trova nel suo salotto la statua in pezzi, e l'angelo ...continua

    Dolce e sorprendente.
    Leonora, una signora sola, decide di scolpirsi un bell'angelo bambino per farsi compagnia. Certo, sarebbe bello che l'angelo potesse prendere vita...
    ma alle volte i miracoli accadono, e cosi', una notte, Leonora trova nel suo salotto la statua in pezzi, e l'angelo bambino in carne ed ossa, spaurito e confuso, rannicchiato in un angolo. Ariel e' un angelo strano, che al posto delle ali ha delle cicatrici, cheparla con uno strano accento e che guarda il mondo con occhi increduli...
    Per ricordarci di tutti gli angeli bambini che incrociamo per strada senza accorgercene...

    ha scritto il