Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Récits de la paume de la main

By ,,

Editeur: LGF - Livre de Poche

3.9
(164)

Language:Français | Number of pages: | Format: Paperback | En langues différentes: (langues différentes) English , Chi traditional , Japanese , Spanish , Italian , Chi simplified

Isbn-10: 2253933414 | Isbn-13: 9782253933410 | Publish date: 

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Philosophy

Aimez-vous Récits de la paume de la main ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 4

    Breves narraciones que tienen la solera y el temple que da la buena literatura.
    Unas son mejores que otras, claro está.
    Algunas más que relatos parecen apuntes reflexivos y cotidianos que subrayan la experiencia de la vida en general.
    La soledad, el amor y la muerte, son tratadas de una forma muy ...continuer

    Breves narraciones que tienen la solera y el temple que da la buena literatura. Unas son mejores que otras, claro está. Algunas más que relatos parecen apuntes reflexivos y cotidianos que subrayan la experiencia de la vida en general. La soledad, el amor y la muerte, son tratadas de una forma muy bella, sensible y particular. Meditación oriental.

    dit le 

  • 4

    En mi opinión, es una recopilación de cuentos del maestro Kawata algo irregular. Hay textos, sobretodo imágenes, poderosas e difíciles de olvidar. Parece que algunos relatos se explican únicamente por la fuerza de éstas. Aspecto seguramente característico de la narrativa oriental, pero que result ...continuer

    En mi opinión, es una recopilación de cuentos del maestro Kawata algo irregular. Hay textos, sobretodo imágenes, poderosas e difíciles de olvidar. Parece que algunos relatos se explican únicamente por la fuerza de éstas. Aspecto seguramente característico de la narrativa oriental, pero que resulta un poco fustrante para un lector occidental, tan convencional como me intuyo yo.

    dit le 

  • 4

    Sono rimasta impressionata dalla freschezza e dalla naturalità dei racconti delle prime due raccolte. Kawabata, così come gli altri membri del gruppo letterario "Shinkankakuha", descrive la realtà servendosi dei cinque sensi. Il linguaggio è in grado di riprodurre fedelmente l'esperienza sensoria ...continuer

    Sono rimasta impressionata dalla freschezza e dalla naturalità dei racconti delle prime due raccolte. Kawabata, così come gli altri membri del gruppo letterario "Shinkankakuha", descrive la realtà servendosi dei cinque sensi. Il linguaggio è in grado di riprodurre fedelmente l'esperienza sensoriale attraverso l'evocazione di immagini, suoni, sensazioni. In questo modo il lettore rivive le stesse esperienze dello scrittore. Di lunghezza forse eccessivamente lunga, "Racconti in un palmo di mano" è un libro che va letto, abbandonato, ripreso più e più volte.

    dit le 

  • 4

    Amo la escritura de Kawabata. Su capacidad convertir cualquier cosa vanal y cotidiana en un símbolo poderoso de las relaciones humanas, del amor. La atmósfera desencantada que predomina en muchos de sus relatos. Y la fiesta de los sentidos en la que se convierten muchas de sus narraciones. La sut ...continuer

    Amo la escritura de Kawabata. Su capacidad convertir cualquier cosa vanal y cotidiana en un símbolo poderoso de las relaciones humanas, del amor. La atmósfera desencantada que predomina en muchos de sus relatos. Y la fiesta de los sentidos en la que se convierten muchas de sus narraciones. La sutileza y el refinamiento de Kawabata son un claro ejemplo de que el erotismo no tiene porqué reducirse a culos o tetas.

    dit le 

  • 4

    Né raccolta di racconti né raccolta di aforismi, leggere questo libro tutto d'un fiato sarebbe come divorare Ossi di Seppia in un paio di giorni, riporre il libro nello scaffale apposito ("poesia", "italiani", "m") e continuare la propria vita fischiettando. Racconti in un palmo di mano conta un ...continuer

    Né raccolta di racconti né raccolta di aforismi, leggere questo libro tutto d'un fiato sarebbe come divorare Ossi di Seppia in un paio di giorni, riporre il libro nello scaffale apposito ("poesia", "italiani", "m") e continuare la propria vita fischiettando. Racconti in un palmo di mano conta un numero enorme di storie lunghe un paio di paginette. La solita tiritera - falsa - della sensibilità incomparabile e dell'infallibilità del sussurro, del suggerimento giapponese, in questo caso è vera. Il rischio di cadere nello sfacciatamente artificiale è sfacciatamente alto ma Kawabata molto raramente scivola. Il paragone con Montale non è casuale. Sebbene non ci siano somiglianze marcate, entrambi hanno il potere, tra gli altri, di far intravedere qualcosa nelle trame dell'esperienza, qualcosa di splendido o di terribile o di agrodolce ma comunque sfuggente pur assolutamente presente. Per approssimazione si può dire davvero che sia una miniera di poesie in prosa, lancinanti dal punto di vista del potere suggestivo e della pura e semplice bellezza. Dopo un centinaio di pagine lette a smozzichi ho deciso di dimenticare di proposito il libro in diverse parti della casa e di leggerlo casualmente. È davvero un libro capace di rovesciare un momento. Cambiandone molti, potrebbe anche cambiare una vita.

    dit le 

  • 3

    E' un po' difficile dare un voto complessivo ad una raccolta così vasta e con racconti spesso molto diversi tra loro per qualità e capacità di suggestione. L'impronta tipica dello scrittore c'é tutta: la sottile malinconia, la delicatezza nel cogliere una poesia triste, tipicamente giapponese, ne ...continuer

    E' un po' difficile dare un voto complessivo ad una raccolta così vasta e con racconti spesso molto diversi tra loro per qualità e capacità di suggestione. L'impronta tipica dello scrittore c'é tutta: la sottile malinconia, la delicatezza nel cogliere una poesia triste, tipicamente giapponese, nella quotidianità, talvolta il leggero sentore di un qualcosa di soprannaturale che va oltre la sicurezza delle azioni ripetitive tipiche di un certo tipo di vita. Li si legge uno dopo l'altro con piacere, talvolta rimanendo perplessi da alcuni di loro nei quali il senso complessivo non si riesce a cogliere del tutto, se non come lieve suggerimento di un qualcos'altro che deve esserci, oltre le parole stampate e quello che in superficie comunicano.

    In particolare mi sono piaciuti: - La mia donna alle fiamme - Capelli - La fotografia - Il rumore dei passi della gente - La madre - Dio esiste - Donna di poveri - Una storia di fantasmi e microscopi - Il volto - Trucco - Il kimono della sorella - La maschera mortuaria - Plenilunio - Uova - Neve - Il fiore bianco

    dit le 

  • 0

    Kawabata... un fiore che spicca su cento

    "Fiori in primavera, cuculi d'estate, la luna in autunno e le fresche nevicate in inverno". La citazione di Dogen rende la misura della bellezza della scrittura di Kawabata. Da leggere e rileggere il suo intervento in occasione dell'assegnazione del Nobel...

    dit le 

  • 4

    Estamos ante un compendio de pequeños relatos que, como dice el título del libro, caben en la palma de la mano. Si tuviera que decir un defecto del que adolezca el libro, sería que la cantidad de historias es tan abrumadora que, una vez terminas de leerlo, si te dicen el título de una de ellas es ...continuer

    Estamos ante un compendio de pequeños relatos que, como dice el título del libro, caben en la palma de la mano. Si tuviera que decir un defecto del que adolezca el libro, sería que la cantidad de historias es tan abrumadora que, una vez terminas de leerlo, si te dicen el título de una de ellas es prácticamente imposible recordar su argumento.

    dit le