Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Racconti

Di

Editore: La Scuola

4.2
(162)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 80 | Formato: Altri

Isbn-10: 8835093074 | Isbn-13: 9788835093077 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: D. Mazzola

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback , Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Racconti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    (mi tiene compagnia quando non dormo, e sono costretta a riaccendere la lampada sul letto: è un libro pieno di uccelli - rondini, usignoli, passeri - mi sembra sempre di sentire un battito d'ali a ogni pagina)

    ha scritto il 

  • 5

    Adrenalina lessicale - Orgasmo della fantasia

    A prescindere che Wilde è sempre geniale questo libro è uno spettacolo.
    Le novelle della prima parte, con grandi classici tipo il principe felice, non deludono e hanno sempre una doppia facciata: quella del tutto è bene quel che finisce bene che i soliti babbei vogliono trovare in un libro e quel ...continua

    A prescindere che Wilde è sempre geniale questo libro è uno spettacolo. Le novelle della prima parte, con grandi classici tipo il principe felice, non deludono e hanno sempre una doppia facciata: quella del tutto è bene quel che finisce bene che i soliti babbei vogliono trovare in un libro e quella che va oltre, visibile solo a pochi. Wilde era questo, ti prendeva per il culo gasandoti. Ovviamente aforismi a go-go che trovano il livello più alto nell'ultima parte dedicata ai racconti veri e propri; Solamente questi racconti, Il delitto di Lord Arthur Savile, La sfinge senza segreti, Il fantasma di Canterville e Il milionario modello, andrebbero portati su un'isola deserta se finisse il mondo e dovessimo scegliere solo pochi libri da tenere. Adrenalina lessicale, orgasmo della fantasia. Oscar Wilde.

    ha scritto il 

  • 0

    introduzione james joyce (articolo apparso sul "piccolo della sera" di trieste il 24 marzo 1909 e scritto in italiano dall'autore), traduzione maria gallone

    copertina:
    marcus stone, _the end of the story_


    - il principe felice
    - l'usignolo e la rosa
    - il gigante egoista
    - l'amico devoto
    - il razzo


    - il giovane re
    - il compleanno dell'infanta
    - il pescatore e la sua anima
    - il figlio delle stelle


    - il delitto di lord arthur savile ...continua

    copertina: marcus stone, _the end of the story_

    - il principe felice - l'usignolo e la rosa - il gigante egoista - l'amico devoto - il razzo

    - il giovane re - il compleanno dell'infanta - il pescatore e la sua anima - il figlio delle stelle

    - il delitto di lord arthur savile - la sfinge senza segreti - il fantasma di canterville - il milionario modello

    ha scritto il 

  • 5

    Il libro che tutti i bambini dovrebbero leggere (magari ricevendolo per regalo, magari in edizione illustrata) nella speranza che in futuro decidano di diventare belle persone. E dovrebbero leggerlo anche parecchi adulti, di quelli che magari ci pensano due (ma anche tre, quattro, cinque, un mili ...continua

    Il libro che tutti i bambini dovrebbero leggere (magari ricevendolo per regalo, magari in edizione illustrata) nella speranza che in futuro decidano di diventare belle persone. E dovrebbero leggerlo anche parecchi adulti, di quelli che magari ci pensano due (ma anche tre, quattro, cinque, un milione) di volte prima di avvicinarsi al nome dello scrittore irlandese. Per tutti gli altri è da rileggere se si ha bisogno di ritrovare un po' della bellezza del mondo, di tenerezza, se si sente il bisogno di volersi un pochino più bene... o per qualsiasi altra ragione si voglia. Ci sono tanti motivi per amare questi racconti, e non tutti si riescono a capire per iscritto.

    ha scritto il 

  • 4

    L'Infanta di Spagna e altri racconti

    In questa raccolta di racconti di Oscar Wilde, che lessi anni or sono, quello sull'Infanta di Spagna resta ancora uno dei miei peggiori incubi/migliori storie dell'orrore che mi siano capitate.


    L'orrore dell'indifferenza, della cattiveria innata, del feticcio. Laddove c'erano un nan ...continua

    In questa raccolta di racconti di Oscar Wilde, che lessi anni or sono, quello sull'Infanta di Spagna resta ancora uno dei miei peggiori incubi/migliori storie dell'orrore che mi siano capitate.

    L'orrore dell'indifferenza, della cattiveria innata, del feticcio. Laddove c'erano un nano triste e una madre impagliata, ed un'infanta annoiata. Che orrore il re malinconico che contemplava la sposa impagliata, rifiutando la vita per un feticcio! Che orrore il cinismo dei bambini!

    Da allora (o anche prima?) provo un senso di disagio profondissimo davanti ad animali impagliati, capogiri e ribrezzo, li odio.

    Allora l'Infanta si oscurò in volto e le sue delicate labbra simili a petali di rosa si incresparono in una graziosa smorfia di disprezzo. «In avvenire fate in modo che quelli che vengono a giocare con me non abbiano cuore!» esclamò, e corse fuori nel giardino.

    ha scritto il 

  • 4

    Racconti leggeri ma commuoventi

    Oscar Wilde è famoso per essere un esteta,amante del bello e del piacere, ma i suoi racconti, soprattutto quello del Principe felice, sono davvero commuoventi. Leggetelo.

    ha scritto il 

  • 5

    E' straordinario il modo in cui un autore possa emozionarci in questo modo. e mi fa piacere vedere che Wilde riesce ancora a smuovere gli animi.
    si sta parlando del mio autore prediletto, colui che mi ha iniziato alla lettura tempo fa con "il ritratto di Dorian Gray". ne "il fantasma di Cant ...continua

    E' straordinario il modo in cui un autore possa emozionarci in questo modo. e mi fa piacere vedere che Wilde riesce ancora a smuovere gli animi.
    si sta parlando del mio autore prediletto, colui che mi ha iniziato alla lettura tempo fa con "il ritratto di Dorian Gray". ne "il fantasma di Canterville" ciò che fa pensare è appunto l'accostamento ironia-serietà, come si è passati velocemente da un'attitudine all'altra senza accorgersene. Secondo me un po' tutti dovrebbero leggere questi racconti, magari i più adulti. senza dubbio apre la mente, insegnando qualcosa senza cadere nel moralismo. perchè, come afferma lui stesso nella prefazione del Dorian Gray, "Non esistono libri morali o immorali. I libri sono scritti bene o scritti male. Questo è tutto."

    ha scritto il 

  • 5

    Eccelso...

    Nella narrativa Wilde esprime molto di se, il suo simbolismo, il suo estetismo senza il dramma di un Oscar Wilde, e anche limitatamente il suo humour che poi è spesso (ovviamente) critica/satira della società.

    Un'ottimo compendio dei suoi scritti.

    ha scritto il