Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Racconti dell'inquietudine

Di

Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

3.6
(130)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 280 | Formato: Altri

Isbn-10: 8817018988 | Isbn-13: 9788817018982 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: eBook

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Racconti dell'inquietudine?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Oltre alla produzione poetica, Fernando Pessoa si era cimentato anche nella composizione di narrazioni brevi, alternando il registro metafisico a quello poliziesco, sempre con esiti felicissimi. Questa edizione presenta al pubblico italiano anche una serie di inediti, tra cui spicca il bellissimo "Quaresima". L'eterogeneità di questi testi rappresenta perfettamente la personalità complessa e travagliata, eppure coerente, di Pessoa e ne fa tessere imprescindibili di quel mosaico che è il progetto estetico cui l'autore lavorò per l'intera esistenza.
Ordina per
  • 4

    Il fascino della dissertazione psicofilosofica

    12 racconti filosofico-psicologici il cui tema principale è la filosofia del vivere, di cui si ragiona e si discetta lungo tutto il libro. Un Pessoa frammentario con racconti ricostruiti ma non per questo meno efficaci, enciclopedico, bizzarro e con un manuale d'indagine poliziesca. Affascinante. ...continua

    12 racconti filosofico-psicologici il cui tema principale è la filosofia del vivere, di cui si ragiona e si discetta lungo tutto il libro. Un Pessoa frammentario con racconti ricostruiti ma non per questo meno efficaci, enciclopedico, bizzarro e con un manuale d'indagine poliziesca. Affascinante.

    ha scritto il 

  • 0

    Difficile dare un giudizio su un libro di racconti. Posso dire che L'ora del diavolo e Il banchiere anarchico valgono l'acquisto del libro. Interessanti ed originali anche La porta, Una cena molto originale e La lettera magica

    ha scritto il 

  • 5

    Lettura difficile ma...

    ... Pessoa resta geniale. A distanza di anni leggo e rileggo alcuni passi sottolineati (che prima o poi elencherò qui) che rispecchiano niente di meno che alcuni miei punti di vista sulla mia vita, il rapporto con le altre persone e come vedo io il mondo.
    Come Pessoa, c'è stato un tempo anche per ...continua

    ... Pessoa resta geniale. A distanza di anni leggo e rileggo alcuni passi sottolineati (che prima o poi elencherò qui) che rispecchiano niente di meno che alcuni miei punti di vista sulla mia vita, il rapporto con le altre persone e come vedo io il mondo. Come Pessoa, c'è stato un tempo anche per me, dove la finestra della mia camera da letto dava su una strada trafficata di una città dove non esistono auto e potevo quasi dire, leggendo a quella finestra, di essere in Rua dos Douradores. Lettura consigliata solo a chi vuole fare un viaggio nell'interiorità dei vari Pessoa incontrati negli altri libri. Non è di semplice digestione ma per chi apprezza è un lauto pasto per la mente e l'anima.

    ha scritto il 

  • 4

    Indice con stelline

    Racconti dell'inquietudine
    L'ora del diavolo - *****
    Una cena molto originale - *****
    La porta - *****
    Il banchiere anarchico - *****
    Un grande portoghese - ***


    Novelle poliziesche
    Prefazione a Quaresma - ***
    La finestra stretta - **
    Il furto nella Villa delle Vigne - ***
    La ...continua

    Racconti dell'inquietudine L'ora del diavolo - ***** Una cena molto originale - ***** La porta - ***** Il banchiere anarchico - ***** Un grande portoghese - ***

    Novelle poliziesche Prefazione a Quaresma - *** La finestra stretta - ** Il furto nella Villa delle Vigne - *** La lettera magica - **** Il caso Vargas - *

    Racconti filosofici ed esoterici Il vincitore del Tempo - **

    Il filosofo ermetico - *** Lo sconosciuto - ****

    ha scritto il 

  • 2

    Perdonami, Fernando

    Scusa, Fernando.
    So che sei un grandissimo poeta, e sei stato un uomo che molto ha sofferto.
    Scusa quindi se ti do due stellette invece delle cinque che speravo meritassi, ma le tue dissertazioni filosofiche sull'essere umano, la follia, le tue descrizioni lunghe e anche un pò noiose, non sono st ...continua

    Scusa, Fernando. So che sei un grandissimo poeta, e sei stato un uomo che molto ha sofferto. Scusa quindi se ti do due stellette invece delle cinque che speravo meritassi, ma le tue dissertazioni filosofiche sull'essere umano, la follia, le tue descrizioni lunghe e anche un pò noiose, non sono stata in grado di digerirle. Sono certa che avresti fatto cento volte meglio in versi. Sai che ti voglio bene, ed è per questo che ti chiedo scusa e ti regalo una stelletta in più di quella che secondo me meriteresti per questa raccolta di inediti. Geniale comunque Herr Prosit. Solo lui vale le due stellette.

    ha scritto il 

  • 4

    « la musica, il chiaro di luna e i sogni sono le mie armi magiche. tuttavia per musica non si deve intendere solo quella che si suona, ma anche quella che resta eternamente da suonare. per chiaro di luna, non si deve supporre che si parli solo di quello che viene dalla luna e disegna grandi profi ...continua

    « la musica, il chiaro di luna e i sogni sono le mie armi magiche. tuttavia per musica non si deve intendere solo quella che si suona, ma anche quella che resta eternamente da suonare. per chiaro di luna, non si deve supporre che si parli solo di quello che viene dalla luna e disegna grandi profili agli alberi; esiste un altro chiaro di luna, che il sole stesso non esclude, e oscura in pieno giorno ciò che le cose fingono di essere, solo i sogni sono sempre quello che sono. è il lato di noi in cui nasciamo e nel quale siamo sempre naturali e nostri. »

    « ciò che si desidera e non si può ottenere, ciò che si sogna perché non può esistere - in questo consiste il mio regno nullo e su ciò poggio il trono che non mi fu dato. quello che avrei potuto essere, quello che avrei dovuto avere, quello che la Legge o la Sorte non hanno dato - li ho gettati a piene mani nell'anima dell'uomo ed essa è rimasta turbata nel sentire la vita viva di ciò che non esiste. sono l'oblio di ogni dovere, l'esitazione di tutte le intenzioni. i tristi e stanchi della vita, dopo essersi innalzati al di sopra dell'illusione, alzano gli occhi verso me, perché anche io, a mio modo, sono la Stella lucente del Mattino. »

    ha scritto il 

  • 3

    Letto da: Peppe.

    Una raccolta di brani e piccoli racconti, di genere vario, dall'esame psicologico, al genere esoterico e poliziesco. Ottima prova non banale per queste piccole perle ritrovate nel famoso baule di scritti rinvenuto postumo alla morte dell'autore portoghese.

    ha scritto il 

Ordina per