Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Racconti di un uomo che ha fretta

e altri scritti

Di

Editore: Fazi

3.7
(30)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 198 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8881126907 | Isbn-13: 9788881126903 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Maria Pia Carnevali ; Curatore: Gabriel Cacho Millet

Genere: Biography , Fiction & Literature

Ti piace Racconti di un uomo che ha fretta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Fu Ezra Pound a fare per la prima volta nel 1925 in Italia il nome del poeta e scrittore fiorentino Emanuel Carnevali che imparò l'inglese leggendo le insegne commerciali di New York e ne fece ben presto la sua lingua di elezione. Mezzo secolo più tardi, nel 1978, comparve la raccolta "Il primo Dio" e il ragazzo toscano che era scappato di casa e si scoprì poeta lavando i piatti in un ristorante di Manhattan venne finalmente conosciuto. Ora viene proposta questa raccolta di racconti, edita nel 1920, e qui curata dal giornalista e scrittore argentino Gabriel Cacho Millet.
Ordina per
  • 4

    "Nessuno sa che io non soffro soltanto, ma vado anche avanti, avanti, avanti. Piango lacrime che sono brillanti e gocce d’argento e zaffiri quando batte su di loro un raggio di luna: così dietro il mio dolore c’è la bellezza e io la seguo." (Casa, dolce casa!, p. 35)


    "Io sono soltan ...continua

    "Nessuno sa che io non soffro soltanto, ma vado anche avanti, avanti, avanti. Piango lacrime che sono brillanti e gocce d’argento e zaffiri quando batte su di loro un raggio di luna: così dietro il mio dolore c’è la bellezza e io la seguo." (Casa, dolce casa!, p. 35)

    "Io sono soltanto un debole pugno levato contro Dio, o come due pallide mani riunite nella preghiera, ma sempre un’infelice cosa malformata."
    (Gioomin, p. 57)

    ha scritto il 

  • 4

    Racconti di un uomo che ha fretta, a cura di G. C. Millet, raccoglie racconti, diari, lettere dello scrittore Emanuel Carnevali. Insieme a Il primo Dio costituisce la bibliografia minima per conoscere lo scrittore d'adozione americano.


    Racconti appiccicati al finestrino affac ...continua

    Racconti di un uomo che ha fretta, a cura di G. C. Millet, raccoglie racconti, diari, lettere dello scrittore Emanuel Carnevali. Insieme a Il primo Dio costituisce la bibliografia minima per conoscere lo scrittore d'adozione americano.

    Racconti appiccicati al finestrino affacciato sulla quotidianità che Carnevali vive tra gli Stati Uniti e Bazzano, l'epilogo dell'esistenza dello scrittore. Brani tratti del suo diario bazzanese dove conoscenti, amici, passanti si mescolano con i pensieri sulla vita, le opinioni su questo o quell'argomento. Infine lettere, tra Emanuel e il padre e tra egli e la matrigna; parlano spesso di malattia, lo scrittore è ricoverato in una clinica bolognese affetto da encefalite letargica, parlano di soldi mai sufficienti per pagare le cure, parla di solitudine, di rassegnazione: un poeta muore solo.

    Il libro permette un incontro con lo scrittore; frammenti della sua opera intera sono qui proposti come un trampolino di lancio... Il tuffo è affidato al lettore.

    ha scritto il