Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Racconti romani

By Alberto Moravia

(312)

| Others | 9788845248979

Like Racconti romani ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

28 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Sono squarci di vita di Roma, persone normali, povera gente, tutti romani, romanacci che s’arrabbattano per tira’ a campa’ nel migliore dei modi possibile. Le vicende sono sempre raccontate dall’ottica del personaggio, bella o brutta che sia; alcuni ...(continue)

    Sono squarci di vita di Roma, persone normali, povera gente, tutti romani, romanacci che s’arrabbattano per tira’ a campa’ nel migliore dei modi possibile. Le vicende sono sempre raccontate dall’ottica del personaggio, bella o brutta che sia; alcuni racconti sono ironici, qualcuno fa ridere, altri raccontano la povertà, la furbizia, l’amicizia (vera o finta), ragazzi al bar o in gita al mare, giovani che vogliono far soldi o trovare un lavoro, famiglie che non si sopportano più nell’afa dell’estate, pignoli, mammaroli, deboli…

    Is this helpful?

    Ludovica said on Feb 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Letto al ginnasio su consiglio dell'insegnante di italiano...

    Is this helpful?

    Cristina Contilli said on Sep 26, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non sono amante dei racconti ma questi sono degli affreschi di una Roma sparita talmente ben scritti che non possono non piacere. Tanti personaggi semplici talmente ben inquadrati in un contesto tradizionale reale del dopoguerra che sembrano essere e ...(continue)

    Non sono amante dei racconti ma questi sono degli affreschi di una Roma sparita talmente ben scritti che non possono non piacere. Tanti personaggi semplici talmente ben inquadrati in un contesto tradizionale reale del dopoguerra che sembrano essere esistiti veramente.

    Is this helpful?

    Dilwi said on Jul 22, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    sulla bontà letteraria di Moravia niente da dire, ma sulla estrema bontà di questi "racconti romani" c'è invece un mondo da spalancare (ma io non sono in grado di farlo). I "racconti" constano di un centinaio di episodi brevi, esposti in prima person ...(continue)

    sulla bontà letteraria di Moravia niente da dire, ma sulla estrema bontà di questi "racconti romani" c'è invece un mondo da spalancare (ma io non sono in grado di farlo). I "racconti" constano di un centinaio di episodi brevi, esposti in prima persona, narrati con un equilibrio linguistico maturato - così pare - a seguito di laboriose limature. L'autore indulge talvolta in qualche termine appena appena romanizzato (non romanesco, sia chiaro), fa uso di locuzioni neppure troppo obsolete (mi intriga molto l'uso del verbo "capare") e dissemina i racconti di proverbi, modi di dire, cantilene tratte dal luogo comune, più che dalla fantomatica saggezza popolare. Ne vengono fuori dei cortometraggi, più che dei quadretti narrativi, vividi e concreti; il popolino di Roma, ritratto nella spietatezza del secondo dopoguerra, non è in realtà così diverso dall'attuale.

    Is this helpful?

    edi said on May 31, 2012 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    monotono, ripetitivo,personaggi stereotipati:c'è un unico personaggio, con piccole modifiche tra un racconto e l'altro.

    Is this helpful?

    Lingera said on May 3, 2012 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Come nei racconti dei miei nonni

    E' stata una piacevole scoperta ed è uno di quei libri che ancora oggi riapro e rileggo di tanto in tanto. Ci sono storie di una Roma che non si trova più neppure nei quartieri più caratteristici, personaggi buffi, insoliti, "ingenuamente furbi", cos ...(continue)

    E' stata una piacevole scoperta ed è uno di quei libri che ancora oggi riapro e rileggo di tanto in tanto. Ci sono storie di una Roma che non si trova più neppure nei quartieri più caratteristici, personaggi buffi, insoliti, "ingenuamente furbi", costretti a ricorrere a mille espedienti per arrivare a fine giornata con lo stomaco pieno. Ho trovato descritti luoghi che mi sono familiari, espressioni conosciute da chi, come me, è nato e vive nella Capitale. Una nota affettiva... leggendolo mi sembra di rivivere i racconti che i miei nonni materni mi facevano dei loro tempi e della loro giovinezza. Forse anche per questo mi piace.

    Is this helpful?

    Serenavariabile said on May 4, 2011 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book