Racconto di primavera

Voto medio di 176
| 41 contributi totali di cui 34 recensioni , 7 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Pasqua bassa del 1989 tra Arcevia e Urbino. Il protagonista, alle prese con la propria passione imperfetta – una sorta di gelosia non del tutto vissuta – sperimenta la propria educazione sentimentale come affetto per i luoghi, per una comunità e una ...Continua
Fezzi
Ha scritto il 02/08/11
Bonetti bissa il primo capolavoro con questo secondo, immenso, libro. Tutto qui canta e si muove con una sottile inquietudine a pervadere la speranza della primavera, la nascita di una nuova stagione. La scrittura viene segnata da un'inquietudine sot...Continua
Catalanosabina
Ha scritto il 28/07/11
Secondo romanzo della quadrilogia delle stagioni. E le promesse del primo libro vengono mantenute con la sorpresa di uno stile nuovo, dal linguaggio ancora più ricco e sensibile. Il libro non è solo un affresco sulla provincia italiana di trent'anni...Continua
fra
Ha scritto il 25/07/11
una fatica mostruosa....

non capisco i commenti entusiastici che mi hanno spinto a iniziare questo libro. Io l'ho trovato incredibilmente noioso.

Marco Bassetto
Ha scritto il 25/06/11
I fatti raccontati si svolgono nel 1989 ma bastano poche pagine per rendersi conto che la storia ci catapulta indietro nel tempo di almeno 50 anni. Tutto risulta antico e nulla di moderno ci distoglie da questa sensazione, sottolineata da un ritmo bl...Continua
Stefanocorra 1971
Ha scritto il 22/06/11

Una conferma, questo secondo libro di Bonetti. Scrittura aderente e a tratti splendida, profondità e poesia. Ma senza dimenticare il ritratto fedele di personaggi che incarnano la crisi dell'uomo contemporaneo.
Da leggere assolutamente.


Al
Ha scritto il Jan 16, 2012, 15:19
le storie semplici, quando non sono facili, non muoiono mai
Pag. 275
Genny367
Ha scritto il Nov 27, 2011, 15:58
“Forse che quanto riteniamo privato, riservato è invece immancabilmente già scritto, già con ogni evidenza pubblico?”
Pag. 186
Antzecchi
Ha scritto il Nov 27, 2011, 15:26
Un’ombra la macchiava, un’incrinatura su una fragile superficie. In quel momento non mi sembrò ci fossero tra noi dodici anni di troppo. Fortunatamente fu solo quella volta. E me ne dovetti dimenticare in un minuto per potermene ricordare per sempre....Continua
Pag. 110
Antzecchi
Ha scritto il Nov 27, 2011, 15:24
La vacanza non è che una tregua e una pausa anch’essa, infatti. Dalla vita, innanzi tutto. Tanto da desiderare di farla finita dopo un paio di settimane per tornarsene alle solite prigioni, condannandosi alle abitudini come a un paio di catene capaci...Continua
Pag. 124
Roman
Ha scritto il Feb 14, 2011, 15:20
ogni infelice possiede la speciale virtù di vivere il tempo in un modo tutto suo
Pag. 111

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi