Racconto d'inverno

Voto medio di 289
| 182 contributi totali di cui 162 recensioni , 20 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Uno sbandato "che scappa da tutto e da tutti", sullo sfondo di una guerra civile tra le montagne vicino al confine. Si imbatte in una dimora abbandonata, costruita in un luogo inospitale ma protetta da una faggeta antichissima, sorta tra gole ... Continua
Ha scritto il 27/07/16
Non riesco a smettere di amare questo piccolo libro di grande intensità. Lo sbandato parla di me, delle mie incapacità ma anche del mio sentimento della vita. Rileggerlo è stato un modo per sorprendermi della mia ingratitudine: lo ricordavo bello ..." Continua...
  • 2 mi piace
Ha scritto il 18/07/16
Reading Challenge 2016 - Bestiario Categoria: Un libro invernaleAnche questo libro viene dal gruppo di lettura, letto il mese scorso su proposta di Roberta. Al di là della presenza invernale nel titolo, per parte della narrazione ci sono bufere e ..." Continua...
Ha scritto il 07/05/16
sicuramente avevo delle aspettative troppo alte
ma il libro è stato deludente, per me. Se all'inizio, questo vagabondare in questa antica magione semiabbandonata mi aveva affascinato, un po' alla Daphne Du Maurier, alla fine tra "lato occidentale, lato meridionale, ultima stanza angolare murata ..." Continua...
Ha scritto il 16/01/15
Questo romanzo è stato il mio tormento per giorni e giorni, ora che l’ho finito provo un senso di liberazione… Sicuramente un romanzo particolare, enigmatico come lo è la vita nei suoi labirinti nascosti.. Gli do 3 stelline non perché mi sia ..." Continua...
  • 6 mi piace
Ha scritto il 03/07/14
Un libro enigmatico e bellissimo. La storia di uno sbandato che fugge durante una guerra civile cercando di oltrepassare il confine tra le montagne. L'ambientazione è suggestiva e misteriosa, la resa stilistica sempre eccelsa. Nella fuga il ..." Continua...
  • 4 mi piace

Ha scritto il Oct 18, 2010, 19:46
"Allora avanzai sorridendo e accendendo uno zolfanello dopo l’altro per cercare di indovinare la fine del condotto. A tratti, contro ogni ragionevolezza, spegnevo con un soffio dolcissimo il fiammifero appena acceso per provare quel bagliore di ... Continua...
Pag. 107
Ha scritto il Aug 30, 2010, 08:35
"Sopra spiccava uno specchio a bilico ovale con i sostegni leggermente arcuati e tre cassetti dai piccoli pomoli bruniti disposti orizzontalmente. Si intuiva dalle venature scure e a volte nere che la specchiera era di un legno diverso, forse di ... Continua...
Pag. 85
Ha scritto il Aug 30, 2010, 08:33
"mai come allora, mi sembrò, potevo sentire quella forza prendermi e il riso colmarmi gli occhi".
Pag. 79
Ha scritto il Aug 30, 2010, 08:31
"Aveva la faccia scavata e gli occhi stanchi, da cui alcune rughe profonde si diramavano in un delta fin sopra gli zigomi. Notai la giacca logora e le scarpe senza forma".
Pag. 78
Ha scritto il Aug 30, 2010, 08:15
"Tutto era senza significato, anche il vento che spirava in un’altalena di intensità producendo spostamenti fissi, prevedibili; anche la pioggia sottile. La realtà era prevedibile, non c’era niente da scoprire, nessun segreto da sciogliere. Il ... Continua...
Pag. 77

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi