Ragazza in un giardino

di | Editore: Guanda
Voto medio di 383
| 80 contributi totali di cui 78 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Pamela Emerson è rimasta vedova da poco e vive da sola, a Baltimora, in una grande casa piena di orologi, di cui il marito era un appassionato collezionista. Ha appena licenziato il giardiniere che lavorava per lei da più di venticinque anni e, mentr ...Continua
bimbi sperduti
Ha scritto il 07/09/15
SPOILER ALERT
A volte ho paura che tutti sappiano qualcosa che io non so: gli altri vivono senza dubbi, come se avessero delle provviste segrete nascoste da qualche parte. Bè, ho cercato di crederci, ma non ci riesco. Certe cose sono permanenti, ci sono sbagli che...Continua
MARGHE
Ha scritto il 19/01/14
Una ragazza tuttofare
Ciò che più mi ha colpito di questa lettura è che il romanzo è stato scritto nel 1972, prima che io nascessi, ma mi è sembrato estremamente attuale. La protagonista è Elizabeth, una ragazza che si prende un anno sabbatico, prima di iniziare l'univers...Continua
Massimo Galgani
Ha scritto il 05/08/13
Libro minuzioso e ben scritto.
Probabilmente è un libro che può essere più apprezzato da una donna piuttosto che da un uomo tuttavia lo ritengo molto interessante. Una vena di velata tristezza pervade tutto il racconto ma la sensazione è quella di sentirsi coinvolti perché il rapp...Continua
Elisa (che non...
Ha scritto il 07/10/12
La signora Emerson da poco vedova si imbatte in Elizabeth, che ha appena lasciato l'università per cercarsi un lavoro e l'assume come "uomo tuttofare" perché la ragazza è portata per tutti quei lavori di manutenzione e giardinaggio che necessitano un...Continua
Raulino73
Ha scritto il 25/08/12

Sono arrivata alla fine con grande fatica e grandi salti. E davvero non ne valeva la pena.


bimbi sperduti
Ha scritto il Sep 07, 2015, 14:58
A volte ho paura che tutti sappiano qualcosa che io non so: gli altri vivono senza dubbi, come se avessero delle provviste segrete nascoste da qualche parte. Bè, ho cercato di crederci, ma non ci riesco. Certe cose sono permanenti, ci sono sbagli che...Continua
Pag. 225
Rosella1812
Ha scritto il Oct 07, 2010, 23:06
Quando andò a letto, frammenti dei sogni della notte prima si sollevarono dal suo cuscino come polvere.
Pag. 168

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi