Re Sole

Luigi XIV - L'inverno del Grande Re

Di

Editore: Mondadori (I Classici della Storia, 72)

3.5
(84)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 602 | Formato: Cofanetto

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Laura Serra

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri

Genere: Biografia , Storia , Non-narrativa

Ti piace Re Sole?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Collana "I classici della storia", vol. 72Titolo originale: Louis XIV. Le Roi Soleil - L'hiver du Grand Roi (2007)

Su licenza Mondadori (2008)

Ordina per
  • 3

    Romanzo storico?

    Il libro, dopo un inizio avvincente, diventa a poco a poco ridondante ed inutilmente prolisso. A mio avviso, più che un romanzo storico è una mera descrizione di fatti storici, aspetti della vita di c ...continua

    Il libro, dopo un inizio avvincente, diventa a poco a poco ridondante ed inutilmente prolisso. A mio avviso, più che un romanzo storico è una mera descrizione di fatti storici, aspetti della vita di corte, caratterizzata da ipocrisie ed odi reciproci sovente malcelati, vizi e dissolutezze di dame e signori. L'autore inserisce poi un'innumerevole quantità di personaggi, ministri e collaboratori del re Sole, amanti, del sovrano o del fratello o di altri membri della famiglia reale, per ricordare i quali è necessario spesso tornare indietro nella narrazione, rallentandone ulteriormente la lettura. Le frasi sono brevi e secche e anche questo non aiuta, a mio avviso, ad entrare nel vivo della storia. Verso i tre quarti del libro ho accelerato per finirlo e passare ad altra e più coinvolgente lettura ma è proprio qui che la storia diventa più interessante, più "emotiva" man mano che il regno di Luigi XIV inizia a declinare ed il sovrano inizia ad essere colpito da lutti e malattie. Nel complesso un bel libro, che sicuramente riesce ad evidenziare la grandezza e l'influenza per il periodo storico del Re Sole e che stimola l'interesse ad approfondire la conoscenza di questa specifica fase storica.

    ha scritto il 

  • 3

    il librone ha il difetto di essere prolisso e puntiglioso, ma ha il pregio di essere molto scorrevole. max gallo riesce a romanzare senza però essere stucchevole. inoltre la figura del re sole è davve ...continua

    il librone ha il difetto di essere prolisso e puntiglioso, ma ha il pregio di essere molto scorrevole. max gallo riesce a romanzare senza però essere stucchevole. inoltre la figura del re sole è davvero interessante!

    ha scritto il 

  • 2

    Ho abbandonato questo libro dopo una cinquantina di pagine. Mi aspettavo una narrazione della vita del re sole in maniera romanzata, ma in realtà ho trovato solo una semplice biografia molto fredda. L ...continua

    Ho abbandonato questo libro dopo una cinquantina di pagine. Mi aspettavo una narrazione della vita del re sole in maniera romanzata, ma in realtà ho trovato solo una semplice biografia molto fredda. L'autore si limita a elencare una serie di eventi utilizzando il tempo presente (cosa che personalmente detesto nelle narrazioni). Trovo molto più appassionanti gli altri libri storici sul re sole!

    ha scritto il 

  • 3

    Un po' di soria non guasta

    Uno spaccato sulla monarchia: Splendori e miserie, guerre ed intrighi, ma anche la descrizione della vita di un monarca nei minimi particolari, regali e non.

    ha scritto il 

  • 3

    e ½

    Testo coinvolgente.. sicuramente non è un saggio storico (da questo punto di vista risulta troppo incentrato sul lato psicologico del monarca borbonico)..nè una biografia( in questo caso c’e’qualche l ...continua

    Testo coinvolgente.. sicuramente non è un saggio storico (da questo punto di vista risulta troppo incentrato sul lato psicologico del monarca borbonico)..nè una biografia( in questo caso c’e’qualche lacuna di troppo,e anche lo stile di scrittura poco si adatta ad una biografia dalla forma più o meno ortodossa.).. ne’ si puo’ definire romanzo storico in senso stretto (infatti, pur restando abbastanza aderente a fatti storici realmente accaduti, non riesce ad infondere quell’aspetto di fantastica trasposizione che il romanzo storico un po´ dovrebbe avere.)..quindi,direri,che e’ un interessante e ben riuscito mix di tutti e tre questi generi…

    Il libro ruota tutt´attorno alla figura di Luigi XIV….ci vengono presentati e descritti accadimenti, persone, palazzi e battaglie nel loro continuo alternarsi,con un’unica costante: la presenza incontrastata al centro della scena di Luigi il Grande!

    Ecco,dunque,avvicendarsi tante stelle, piu’ o meno luminose, come la regina Anna d´Austria e il cardinale Mazzarino,la regina Maria Teresa, figli legittimi ed illegittimi, nipoti e pronipoti, favorite, generali, ministri, artisti, commediografi, architetti e scultori, le quail ruotano tutte intorno all’astro piu’ luminoso: il Sole!
    Fanno da sfondo a tutto questo tumulti interni, carestie, guerre, contrasti religiosi…

    La centralita’ della figura di Luigi XIV comporta la centralita’ dei suoi sentimenti, delle sue passioni e paure, dei suoi dolori, delle sue vittorie e sconfitte..

    Lettura lunga ma non noiosa..sicuramente non esaustiva ma a suo modo rivelatrice e istruttiva circa un mondo e un’ epoca della storia d´Europa.

    3 stelline e mezzo!!!

    ha scritto il