Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Reflections

Di

Editore: Pendragon (I vortici)

3.6
(48)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 315 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8865980605 | Isbn-13: 9788865980606 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Fiction & Literature , Romance , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Reflections?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Rachele è una ragazza bellissima ma molto insicura, incapace di vivere con coraggio i propri sentimenti. Non sa di essere una mirror e non immagina che in una dimensione parallela vive il suo doppio: una lover orgogliosa e tenace, diversa da lei soltanto per la sua pelle color lilla e le protesi da combattimento generate dal suo corpo. Quando Rachele inizia, tra mille paure, a vivere una travolgente storia d'amore con l'affascinante Tommaso, infrange la legge che governa i mondi dei lover e dei mirror. Ci penserà la magnifica creatura venuta dall'universo alieno a svelarle come funzionano le emozioni umane, attraversando, per farlo, lo spazio immenso che le divide.
Ordina per
  • 3

    bel libro ed originalissime idee! complimenti all'autrice. alcuni difetti però li ha. le ripetizioni di alcuni modi di dire che sono stati usati, tipo: le particelle o il mio preferito.
    comunque un buonissimo primo romanzo. attendo il seguito.

    ha scritto il 

  • 5

    Solo alcune parole che vengono dal cuore: GRAZIE a Francesca Gonzato per aver scritto un volume assolutamente magnifico che mi ha regalato emozioni davvero fortissime ed é riuscito a tenermi con il fiato sospeso in molti dei suoi passaggi *___* spero vivamente di poter presto leggere qualcos'altr ...continua

    Solo alcune parole che vengono dal cuore: GRAZIE a Francesca Gonzato per aver scritto un volume assolutamente magnifico che mi ha regalato emozioni davvero fortissime ed é riuscito a tenermi con il fiato sospeso in molti dei suoi passaggi *___* spero vivamente di poter presto leggere qualcos'altro scritto da lei e perché no, magari incontrarla di persona!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Chi non è timido forse avrà un po' d'orticaria a causa della protagonista xD

    L'ho vinto grazie a un Giveaway, per vincerlo bisognava scrivere una frase che veniva in mente guardando la copertina. Ho vinto grazie a questa frase.


    'Non sappiamo di cosa siamo capaci, fino a quando non abbiamo il coraggio di spiegare le ali e volare per cercare il nostro posto nel mondo ...continua

    L'ho vinto grazie a un Giveaway, per vincerlo bisognava scrivere una frase che veniva in mente guardando la copertina. Ho vinto grazie a questa frase.

    'Non sappiamo di cosa siamo capaci, fino a quando non abbiamo il coraggio di spiegare le ali e volare per cercare il nostro posto nel mondo'

    Il libro parla proprio di questo: occasioni mancate, tempo perso e il prendere in considerazione le proprie potenzialità. Lottando - letteralmente anche xD - ma sopratutto aprendosi al mondo, perché alle volte per avere l'amore e trovare se stessi bisogna donarsi con tutto il cuore.

    devo fare prima un parallelo tra me e la protagonista.
    Reflections parla di Rachele, una ragazza incredibilmente timida, goffa e tendente all'autodistruzione. Un disastro, ma credibile. Io, molto molto timida - anche se mai come qualche anno fa, Viva la vecchiaia xDD - mi sono riconosciuta in molti dei suoi atteggiamenti: detestare la festa megagalattica che si sta organizzando, rintanarsi in un angolino per osservare senza partecipare, preferire i posti in fondo alla classe e non sperare. Qualsiasi cosa accada, non è quello che sembra, perché non può mica succedere a me qualcosa di buono!

    Ovviamente, adesso non non sono più un caso così disperato, non proprio, ho preso coscienza di me, limiti e capacità, grazie all'esperienza e a incontri, fortuiti o meno +leggete calci in c*lo+

    Ecco, questo accade a Rachele, vive la sua vita, nascondendosi, sperando di essere invisibile e nient'altro.. sopravvive, anche se in lei c'è sempre una scintilla che vorrebbe esplodere ma non può. Si scoraggia, lascia stare e poi ripiega, letteralmente, perché non è possibile che a lei qualcosa vada bene! È molto realistico, ma sopratutto le scene con il ripiego credo siano qualcosa di realistico al massimo, anche la reazione di Max, il ragazzo a tempo determinato nella vita di Rachele xD, mi hanno piacevolmente colpito, perché hanno dimostrato la capacità della scrittrice di creare personaggi vivi e non stereotipi.

    L'elemento fantasy a differenza di quanto possa sembrare è molto limitato, o per meglio dire, non è mostrato ossessivamente ed è uno dei lati positivi del libro secondo me: l'autrice ha avuto la bella idea di creare una dimensione parallela dove i Lover - esseri speculari agli umani - combattono per amore.

    I Lover vivono e amano, combattono per amare. Se non amano non sono nulla.

    I due mondi non s'incontrano - o quasi - ma s'influenzano l'un l'altro, se il lover diventa forte anche l'essere umano corrispondente diventa sicuro di se e viceversa, infatti, se l'essere umano è un guaio come Rachele, quella povera Lover di RL non può far altro che aspettare un segno di cambiamento che, però, sembra proprio non arrivare.

    RL sa che esiste un'umana grazie alla quale potrebbe avere poteri e forza, ma Rachele non sa nulla della sua Lover ed è un vero problema, perché la ragazza non ha la minima intenzione di renderle le cose facili e si innamora del bellissimo Tommaso, il quale praticamente fa venire un orgasmo solo parlando xD

    Adesso, non vi voglio parlare della trama, leggetelo, ne vale la pena, sopratutto se si è timidi, è uno stimolo a muversi e a darsi da fare.

    Reflections è la storia di un cambiamento, normale, senza magie, intrighi, parla di vita vissuta, la storia di Rachele - RL a parte xD - potrebbe essere quella di qualsiasi ragazza che vuole crescere ed entrane nel mondo ma ha paura che questo la respinga.
    Non c'è magia che cambia le carte in tavola, non ci sono maledizioni o profezie, c'è solo la storia di una ragazza che comincia a vivere, senza neanche accorgersene....

    Ora, l'elemento che meno mi ha convinto è il personaggio maschile principale, Tommaso, e non perché è il bel tenebroso che soffre e poi grazie alla protagonista cambia, non è neanche così la storia anzia: anche Tommaso ha il suo spessore, il suo passato che 'non passa' e sopratutto il suo carattere: se uno è bello e lo sa, per favore, potrebbe mai essere insicuro? Non è arrogante, e poi anche se ha una facciata da bellissimo, comunque ha un suo perché e un suo lato nascosto che mostra pochi... qual è il problema? ve lo dico nello spoiler point, per darvi una spiegazione almeno, ma riguarda proprio il finale e non voglio rovinarlo a nessuno perché comunque è ragionato e non campato in aria, voglio essere chiara, è proprio Tommaso che mi ha fatto dire: ma che dici?

    Si scopre che Tommaso ha perso una sorella a causa di un incidente d'auto, e alla guida c'era proprio la ragazza.
    Quando Rachele e Tommaso si chiariscono, Tommaso dice "È stata colpasua e non si può più tornare indietro" e Rachele sente disprezzo nella sua voce, un po' ma c'è.

    COSA? Ti muore la sorella perché guidava per portarti a casa dopo un concerto 'da paura' (non oso immaginare cosa fosse da paura al concerto, ma posso farci un pensierino conoscendo i concerti xDD) e tu hai pure il tono del disprezzo? Ma per chi? Tua sorella, te stesso? Il mondo?
    --> Può darsi che sono io l'insensibile e il disprezzo è per il 'non si può più tornare indietro' ma non viene sciolto questo punto a mio parere.

    Badate, non è detto che in un incidente chi muore sia per forza la vittima, così come non è detto che i parenti cerchino vendetta, tutt'altro, ma questo punto l'ho riletto più volte e mi pare che il disprezzo sia per la sorella, anche se non ha molto senso per me, anche perché righi dopo dice giustamente "Mi manca molto", quindi forse è per se tesso che l'ha fatta guidare, ma è una parte lasciata alla sensibilità del lettore che deve capire cosa voglia dire Tommaso.
    Io l'ho capita così, e ci sono un po' rimasta male, magari pure che sono io a non aver capito nulla xD.

    ha scritto il 

  • 4

    è più che altro un romance, non esattamente il mio genere, ma con una marcia in più; infatti l'autrice ha dato a questo romanzo un taglio decisamente fantasy e le vicende si svolgono in due mondi, due facce dello stesso specchio,quello della protagonista,una ragazza bella e insicura e quello del ...continua

    è più che altro un romance, non esattamente il mio genere, ma con una marcia in più; infatti l'autrice ha dato a questo romanzo un taglio decisamente fantasy e le vicende si svolgono in due mondi, due facce dello stesso specchio,quello della protagonista,una ragazza bella e insicura e quello del suo alter ego, la sua lover..bella come lei ma decisamente più caparbia e grintosa.Non posso dire che scalerà la mia personale classifica dei libri più amati, ma è un libro godibile e leggero che si legge tutto d'un fiato.Una pecca: a parer mio le frustrazioni/insicurezze di Rachele sono più appropriate a una 15enne che a 21enne..io avrei abbassato il target

    ha scritto il 

  • 3

    La parte fantasy è molto originale, e mi è piaciuta molto.
    Per il resto ci sono alcune parti che non reggono, non realistiche (ad esempio quale mamma non andrebbe a controllare la figlia sentendola parlare da sola, di notte, per un sacco di tempo?), e la protagonista fa venire l'orticaria p ...continua

    La parte fantasy è molto originale, e mi è piaciuta molto.
    Per il resto ci sono alcune parti che non reggono, non realistiche (ad esempio quale mamma non andrebbe a controllare la figlia sentendola parlare da sola, di notte, per un sacco di tempo?), e la protagonista fa venire l'orticaria per quante volte piange. Per essere una ventenne è decisamente esagerato.

    ha scritto il 

  • 4

    Devo dire che mi è piaciuto anche se forse qualche diffettuccio lo posso trovare così per dare un'opinione!:p


    1)Molte volte il comportamento della protagonista sembra più da sedicenne che da ventunenne


    2)Le descrizioni sono esagerate molte volte sarebbe meglio un bel dialogo che una ...continua

    Devo dire che mi è piaciuto anche se forse qualche diffettuccio lo posso trovare così per dare un'opinione!:p

    1)Molte volte il comportamento della protagonista sembra più da sedicenne che da ventunenne

    2)Le descrizioni sono esagerate molte volte sarebbe meglio un bel dialogo che una descrizione di 20 pagine(un po' è anche il gusto personale in quanto descrizioni troppo lunghe mi fanno perdere il filo diretto con la storia)

    3)Un po' troppe paranoie in certi punti,veramente,faceva venire l'ansia anche a me con tutte quelle sue ansie esagerate!

    Comunque a parte questo che potrei anche considerarlo semplicemente un mio gusto personale,il libro era molto carino,complimenti all'autrice! :)

    ha scritto il 

  • 2

    Rachele è una ragazza insicura e incapace di vedere la sua bellezza attraverso lo specchio mentre RL è una guerriera, una creatura straordinaria di un'altra dimensione: le due ragazze tanto diverse caratterialmente sono legate e dall'una dipende la vita dell'altra...


    Una trama diversa basa ...continua

    Rachele è una ragazza insicura e incapace di vedere la sua bellezza attraverso lo specchio mentre RL è una guerriera, una creatura straordinaria di un'altra dimensione: le due ragazze tanto diverse caratterialmente sono legate e dall'una dipende la vita dell'altra...

    Una trama diversa basata sull'amore e il romanticismo, fantasy e romanzo d'amore si mischiano dando vita a un nuovo genere che si discosta molto dai soliti urban fantasy.
    Due le vere protagoniste di tutto il libro: Rachele, detta Lilly e RL...
    Lilly è umana mentre RL è una creatura di una dimensione parallela alla nostra, sono le due facce di una stessa medaglia , dove Lilly è una Mirror ovvero l'alter ego terrestre di RL, colei che dovrebbe aiutarla con l'autostima a perfezionarsi ed evolversi... RL è invece una Lover, una creatura che combatte per conquistare l'amore, appartenente ad una razza soggetta ai sentimenti e che vive per amare.
    Lilly è una ragazza insicura, debole, troppo timida e inconsapevolmente artefice del suo stesso dolore... Una ragazza incapace di guardarsi e apprezzarsi, capace di distruggere la sua stessa vita per la sua eccessiva insicurezza! Un personaggio questo che non si riesce ad apprezzare subito, ma che pagina dopo pagina si mostra al lettore in tutta la sua fragilità, si mette a nudo e si violenta psicologicamente fino alla sua crescita interiore, fino alla consapevolezza che ha vissuto cercando di non farsi notare per paura divenendo la causa della sua rovina... Lilly cresce piano piano fino a sbocciare e a rivelarsi una persona diversa, capace di ribellarsi a se stessa e anche alle regole dettate dalla sua Lover...
    RL è forte, determinata e molto sicura di sé, ma purtroppo dipende dalla sua Mirror e ciò la penalizza fino a quando Lilly non vedrà la sua vera bellezza.
    Altri personaggi presenti sono i genitori e il fratello di Lilly, Tommaso e Massimiliano i due ragazzi innamorati di lei, la famiglia di RL e TM e MS, i due Lover che entreranno nella vita di RL...
    Il personaggio di Lilly è ben delineato, così come quasi tutti i personaggi "terrestri" che ruotano intorno a lei, sono invece trascurati i Lover, di cui si capisce poco sia a livello caratteriale sia in merito alla loro esistenza e al loro ruolo...
    La storia è prevalentemente raccontata dal punto di vista di Lilly, viene infatti dato poco spazio a RL e ai Lover e ciò lascia parecchi dubbi nel lettore. L'ambientazione è assai realistica, tutti i luoghi in cui vive Lilly sono ben descritti, forse però l'autrice eccede nelle descrizioni appesantendo la lettura e rendendola a tratti noiosa fornendo particolari non necessari alla storia. Avrei infatti preferito fosse approfondita di più la parte relativa ai Lover e al loro mondo, ma anche qui l'autrice si perde nelle descrizioni di combattimenti o dell'aspetto fisico dei personaggi senza dare informazioni importanti su questo mondo sconosciuto e su questa razza così particolare.
    Lo stile è sicuramente ben curato, scritto in maniera elaborata e in un'ottimo italiano, purtroppo però l'attenzione del lettore viene spesso meno a causa delle eccessive descrizioni e il racconto perde spessore e tende a non appassionare completamente il lettore.
    Nel complesso questo libro è una bella storia d'amore totalmente incentrata su Lilly e spesso il lettore si domanda quale sia il ruolo di RL, che è quasi una figura marginale e non aggiunge nulla di più alla storia.
    Un libro d'esordio ancora acerbo in cui si denota il potenziale letterario della Gonzato Quirolpe, che ha cercato di creare un nuovo genere trascurando troppo però il lato fantasy della sua storia.

    ha scritto il 

  • 4

    "Fresco"

    Reflections è il primo lavoro di Francesca Gonzato Quirolpe.
    E' "fresco" perché colpisce piacevolmente, è un romanzo nuovo, originale, semplice.
    L'elemento caratterizzante del racconto è che al mondo esistano Mirror e Lover (noi faremmo parte dei Mirror). Pur abitando due dimensioni p ...continua

    Reflections è il primo lavoro di Francesca Gonzato Quirolpe.
    E' "fresco" perché colpisce piacevolmente, è un romanzo nuovo, originale, semplice.
    L'elemento caratterizzante del racconto è che al mondo esistano Mirror e Lover (noi faremmo parte dei Mirror). Pur abitando due dimensioni parallele, le vite degli uni influenzano quelle degli altri, soprattutto per quanto riguarda l'amore.
    I Lover fisicamente somigliano moltissimo ai Mirror fatta eccezione per il colore della pelle e qualche accessorio extra utile al combattimento. Essi, infatti, lottano per amore, e più sono accessoriati, più le loro possibilità di successo sono alte.
    La Lover della nostra protagonista, però, non è molto fortunata...
    Purtroppo l'unico modo per ottenere questi accessori extra è ricevere da parte della Mirror i "riflessi giusti", ovvero positivi, sicuri. E lo strumento che permette a tali riflessi di giungere da una dimensione all'altra è lo specchio. Rachele non ama gli specchi, ed è tutt'altro che sicura di sè e delle proprie potenzialità. Ha un autostima bassissima e questo non fa che ripercuotersi sulla vita della sua Lover che invece è determinata, fiera e combattiva.
    Le cose cambieranno solo quando un baldo giovanotto mostrerà interesse per la nostra timida Rachele. Le sarà di grande aiuto e le farà riscoprire sè stessa e quanto vale.

    Se la prima parte del romanzo è abbastanza cupa e pesante caratterizzata da tutta la negatività di Rachele, la seconda si fa sempre più avvincente ed interessante.
    Tutto sarà chiarito e nulla verrà lasciato irrisolto.
    Rachele attraverserà una crescita interiore che la porterà finalmente ad accettarsi e piacersi. Questo suo atteggiamento positivo sarà di grande aiuto anche alla sua Lover che sarà quindi costretta ad ammettere qualche verità un po' scomoda...
    Non bisogna mai arrendersi, si deve lottare per quello che si vuole realmente anche se sembra irraggiungibile. Inoltre, è impossibile ingannare il proprio cuore, quindi....meglio assecondarlo!

    ha scritto il