Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Regina

La vita e i segreti di Maria Josè

Di

Editore: Mondadori

3.8
(57)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 250 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804425121 | Isbn-13: 9788804425120 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico

Genere: Biography , History

Ti piace Regina?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Grazie al lungo lavoro di ricerca svolto negli archivi storici, alla raccoltadi testimonianze inedite e alla scoperta di molte lettere e documenti privati(i diari personali), Petacco ricostruisce la storia "vera", intima e politica,di Maria José, dall'infanzia al deludente matrimonio con Umberto, dai rapportiaffettuosi con Amedeo d'Aosta a quelli contraddittori con Hitler e Mussolini,fino al referendum e agli anni del lungo esilio.
Ordina per
  • 3

    Per vergognarsi ancora un po'

    Sono abbastanza vecchia per aver avuto i genitori che la guerra l'hanno passata in prima persona, quindi sapevo in grandi linee quello che era successo in Italia dai loro racconti: quello che non avev ...continua

    Sono abbastanza vecchia per aver avuto i genitori che la guerra l'hanno passata in prima persona, quindi sapevo in grandi linee quello che era successo in Italia dai loro racconti: quello che non avevo capito bene invece era quello che era successo dopo l'8 settembre (mio padre ripeteva che era un gran caos), quando Vittorio Emanuele III firmo' la resa incondizionata dell'Italia e poi fuggi' insieme a tutti i dirigenti che invece avrebbero dovuto coordinare le nostre truppe che invece furono rapidamente disarmate, consegnando di fatto il paese alle truppe naziste.
    Non mi stupisco quindi se l'Italia da allora ha sempre avuto governi che si sono preoccupati del proprio benessere personale anziche' di quello della popolazione, evidentemente e' nel patrimonio genetico purtroppo...
    Comunque, tornando a Maria Jose', a me e' sempre stata molto antipatica, e leggendo questa biografia di Petacco il mio giudizio e' ricofermato: una snob "radical-chic" che gioca a fare la socialista probabilmente per noia quando il fascismo cade, senza pero' aver disdegnato di chiedere la tessera fascista quando a Mussolini le cose andavano bene.
    Il libro ha un ritmo veloce ed e' ben documentato, peccato il contenuto (ma ovviamente non e' colpa di Petacco!).

    ha scritto il 

  • 3

    dal blog Giramenti

    Arriva dal banchetto dell’usato sicuro – probabilmente un regalo non gradito, e dunque mai sfogliato –, e al cinquanta per cento di sconto si è fatto leggere senza tante storie.

    Non ho una passione sp ...continua

    Arriva dal banchetto dell’usato sicuro – probabilmente un regalo non gradito, e dunque mai sfogliato –, e al cinquanta per cento di sconto si è fatto leggere senza tante storie.

    Non ho una passione sperticata né per Petacco né per i Savoia, lui tende a perdersi in minuzie di poco conto – che certo allungano il brodo – e loro… be’, santo cielo!, a mettere assieme le figurette di ‘sti sovrani – prima, durante e dopo la seconda guerra – ne uscirebbe un manuale delle gag coronate.

    SEGUE su http://gaialodovica.wordpress.com/2014/01/04/regina-la-vita-e-i-segreti-di-maria-jose-di-arrigo-petacco/

    ha scritto il 

  • 5

    Non sono monarchica, sono solo una regina

    La vicenda di Marie José Carlotta Sofia Amelia Enrichetta Gabriella di Sassonia Coburgo-Gotha è affascinante anche se poco nota ai più. Si tratta infatti di uno di quei personaggi che hanno attraversa ...continua

    La vicenda di Marie José Carlotta Sofia Amelia Enrichetta Gabriella di Sassonia Coburgo-Gotha è affascinante anche se poco nota ai più. Si tratta infatti di uno di quei personaggi che hanno attraversato e in qualche modo segnato la nostra storia pre-repubblicana, ma che non trovano posto nella storiografia se non per aggiungere colore e folklore. Assieme al consorte Umberto, passato alla storia come il re di maggio, lei è stata la regina di maggio. La biografia scritta da Arrigo Petacco mi è piaciuta molto perchè ben documentata e scevra di quella vena nostalgica e condonatrice che spesso hanno gli storici quando scrivono di persone a loro gradite. Pur tratteggiandone i noti pregi, Petacco riesce a gettare luce sulle contraddizioni e i difetti dell'ultima regina d'Italia. Molto interessante dal punto di vista storico è la parte dedicata ai preparativi per l'armistizio e dell'inadeguatezza sconsiderata sia di Badoglio che della casa reale. Petacco, attingendo ai diari personali di Maria José e ad altri documenti privati, è riuscito a ricostruire un perfetto quadro della situazione pre e post armistizio, dipingendo un paese abbandonato alla mercè degli eserciti invasori, senza un governo centrale e allo sbando totale. Una biografia emozionante e nella parte finale anche commovente. Indro Montanelli, amico personale della regina, disse: Perchè poco italiana, sarebbe stata una magnifica regina: senza i cafoneschi esibizionismi delle nostre first lady repubblicane, ma con un rigoroso senso del dovere, e con modi di fare la cui semplicità serviva solo a sottolinearne la regalità.

    ha scritto il 

  • 3

    Biografia dell'ultima regina d'Italia

    Nonostante il sottotitolo accattivante, questo libro non mi è piaciuto granchè. Arrigo Petacco non è certamente tra i miei autori preferiti, poichè le sue pagine sono troppo ricche di riferimenti e ra ...continua

    Nonostante il sottotitolo accattivante, questo libro non mi è piaciuto granchè. Arrigo Petacco non è certamente tra i miei autori preferiti, poichè le sue pagine sono troppo ricche di riferimenti e ragionamenti del tutto superflui (in parte, secondo me, erronei.) Non fa certo apprezzare quest'interessante figura. Devo dire però, che il libro contiene anche dettagli esaurienti sulla vita della regina, del suo operato, dei suoi sentimenti, anche se non potrà mai eguagliare l'autobiografia di Maria José.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho sentito parlare per la prima volta di Maria Josè come pronipote della famosa Imperatrice Sissi.
    E devo dire che ha molto caratterialmente delle sorelle Wittelsbach sempre così impulsiva e anticonfo ...continua

    Ho sentito parlare per la prima volta di Maria Josè come pronipote della famosa Imperatrice Sissi.
    E devo dire che ha molto caratterialmente delle sorelle Wittelsbach sempre così impulsiva e anticonformista fino alla fine.
    Poi, poco tempo fa ho visto uno speciale sulla sua vita e mi ha così incuriosito tanto da comprarmi questa biografia di Petacco.
    Davvero ben fatta: ripercorre in modo interessante la giovinezza dell'ultima regina, i suoi anni in collegio, il rapporto splendido tra il padre Alberto e la madre Elisabetta, il matrimonio che sembrava una favola con le Prince Charmant Umberto fino all'epilogo dell'esilio.

    ha scritto il 

Ordina per