Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Relatività: esposizione divulgativa

Di

Editore: Boringheri

4.3
(138)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 322 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: A000010348 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Tascabile economico , Altri , Copertina morbida e spillati , Paperback

Genere: Education & Teaching , Non-fiction , Science & Nature

Ti piace Relatività: esposizione divulgativa?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    L'ovvia difficoltà di comprensione che ho incontrato, in particolare scontrandomi con le equazioni (me tapino) è abbondantemente compensata dalla bellezza dell'argomento e della sua trattazione: sia dal punto di vista prettamente scientifico, sia da quello filosofico. La grande lezione sta forse ...continua

    L'ovvia difficoltà di comprensione che ho incontrato, in particolare scontrandomi con le equazioni (me tapino) è abbondantemente compensata dalla bellezza dell'argomento e della sua trattazione: sia dal punto di vista prettamente scientifico, sia da quello filosofico. La grande lezione sta forse nel saper aprire la mente, nel cancellare i veri preconcetti e stupirsi. Ciò che mi stupisce da sempre mi esalta. Studiare (diciamo) la relatività è sempre stato per me motivo di gioia e non di sfida. Mi metto il cuore in pace per quelle parti che io non riesco comprendere a fondo, non rompo e mi guardo il film.

    ha scritto il 

  • 5

    Da far leggere al liceo e università

    Ricordo (con piacere) quando mi hanno spiegato la teoria della relatività e la fatica di capirla, non tanto per la matematica quanto per l'impatto e le cause che hanno portato alla sua formulazione.
    Bisognava chiederlo ad Alberto in persona.
    Mai letto niente di così chiaro sull'argome ...continua

    Ricordo (con piacere) quando mi hanno spiegato la teoria della relatività e la fatica di capirla, non tanto per la matematica quanto per l'impatto e le cause che hanno portato alla sua formulazione.
    Bisognava chiederlo ad Alberto in persona.
    Mai letto niente di così chiaro sull'argomento.

    Se non ne capite di fisica e matematica e avete un minimo di cultura, e siete curiosi di capire questo passaggio, leggete questo libricino con fiducia.
    Dopo venti pagine resterete sorpresi da come ALberto via bbia portato per mano così avanti.

    ha scritto il 

  • 4

    Libro, questo, più rivolto a mio avviso a chi ha una curiosità culturale rispetto alla storia della Relatività, ovvero a una spiegazione divulgativa diretta dal suo "creatore", che non uno strumento per capire davvero la Relatività stessa.


    Per chi come il sottoscritto mastica già un po' di ...continua

    Libro, questo, più rivolto a mio avviso a chi ha una curiosità culturale rispetto alla storia della Relatività, ovvero a una spiegazione divulgativa diretta dal suo "creatore", che non uno strumento per capire davvero la Relatività stessa.

    Per chi come il sottoscritto mastica già un po' di questi concetti, e ha qualche base di matematica e fisica, seguire il ragionamento di Einstein non è troppo difficile. Ma immagino che, per chi non sa niente di Relatività le cose siano un po' ardue, a dispetto della "esposizione divulgativa".

    Benché senza troppa matematica (a parte le Trasformazioni di Lorenz e un po' di concetti sulla geometria), Einstein infatti affronta il tema comunque con il rigore e il linguaggio della Fisica. E non poteva essere altrimenti. Inoltre struttura la spiegazione seguendo qual è stato il filo logico dei ragionamenti e delle considerazioni che l'hanno portato a formulare la sua Teoria.

    Molto affascinante e interessante dunque, se non altro per conoscere la visione di una delle rivoluzioni più importanti della fisica del secolo scorso direttamente dalla voce dello scienziato che l'ha promossa. Ma, come dicevo, se uno vuole cominciare a conoscere qualcosa della Relatività, secondo me è meglio che si rivolga ad altri testi (quelli di Brian Greene, per esempio).

    Il volume è completato da un'Introduzione interessante, ma decisamente tutt'altro che "divulgativa", e da altri scritti notevoli dei "padri" della fisica (Décartes, Newton, Poincaré ecc.).

    ha scritto il 

  • 4

    einstein riesce perfettamente a spiegare la sua teoria, anche senza fare troppo uso della matematica. sicuramente dopo la lettura, tralasciando l'impegno necessario per capire una teoria simile, si hanno le idee chiare, cosa che raramente accade con altri libri sulla relatività scritti da altri d ...continua

    einstein riesce perfettamente a spiegare la sua teoria, anche senza fare troppo uso della matematica. sicuramente dopo la lettura, tralasciando l'impegno necessario per capire una teoria simile, si hanno le idee chiare, cosa che raramente accade con altri libri sulla relatività scritti da altri divulgatori sciantifici.

    ottimi anche tutti i testi allegati sullo spazio, tempo e geometria.

    ha scritto il 

  • 0

    Il merito del libro (la teoria della relatività) è di per sé affascinante e merita approfondimenti e meditazioni.
    Altrettanto affascinante è avvicinarsi all'approccio teorico che un grande scienziato ha nei confronti della sua materia.
    Nel libro viene detto bene: non si tratta di rica ...continua

    Il merito del libro (la teoria della relatività) è di per sé affascinante e merita approfondimenti e meditazioni.
    Altrettanto affascinante è avvicinarsi all'approccio teorico che un grande scienziato ha nei confronti della sua materia.
    Nel libro viene detto bene: non si tratta di ricavare induttivamente regole generali sintetizzando una gran messe di dati sperimentali (ciò porterebbe alla formazione di teorie alternative ma intercambiabili per quanto riguarda i loro risultati); si tratta invece di dare forma a un'intuizione che intravede in pochi assiomi astratti il fondamento gnoseologico di una "spiegazione generale dell'universo".
    Vertiginoso.

    ha scritto il 

  • 5

    Una delle teorie che hanno rivoluzionato la scienza ed il modo di pensare scritta in maniera divulgativa dallo stesso scienzato. E' vero che, anche se divulgativa, non è ovviamente semplice, ma vale la pena di leggere.

    ha scritto il 

  • 4

    Emerge il genio, il tema della relatività del reale in maniera semplice e diretta, fornendo numerosi esempi e chiarissimi concetti,certo deve interessare il lettore,deve piacere l'argomento

    ha scritto il 

  • 5

    Cosa c'è di meglio che leggere la relatività da chi l'ha formulata? Di chiarezza espositiva eccezionale, soprattutto la prima parte del libro, ovvero quella scritta da Einstein, permette di introdurre il neofita alla teoria della relatività speciale prima e generale poi.
    La seconda parte del ...continua

    Cosa c'è di meglio che leggere la relatività da chi l'ha formulata? Di chiarezza espositiva eccezionale, soprattutto la prima parte del libro, ovvero quella scritta da Einstein, permette di introdurre il neofita alla teoria della relatività speciale prima e generale poi.
    La seconda parte del libro, per scelta del curatore, include scritti sui concetti fisici e fisolofici di spazio, tempo, esistenza, realtà di grandi pensatori nella fattispecie Descartes, Newton, Lobacevskij, Riemann, Helmholtz, Maxwell, Poincaré e infine lo stesso Einstein in un periodo più tardo della sua vita, quando cercava una teoria del tutto, che includesse in un determinismo di base anche la meccanica quantistica. Super consigliato agli appassionati del genere

    ha scritto il 

  • 3

    Relatività:

    "Hitler era più popolare in Germania di Einstein: quando ha proposto la guerra ha trovato l'appoggio di quasi tutti tedeschi, poichè aveva l’intelligenza di capire i sentimenti popolari del momento... . Quando Einstein si è opposto alla guerra non ha trovato nessuno appoggio e ha dovuto abbandona ...continua

    "Hitler era più popolare in Germania di Einstein: quando ha proposto la guerra ha trovato l'appoggio di quasi tutti tedeschi, poichè aveva l’intelligenza di capire i sentimenti popolari del momento... . Quando Einstein si è opposto alla guerra non ha trovato nessuno appoggio e ha dovuto abbandonare la Germania. Oggi ... nessuno intelligente crederebbe che era meno intelligente Einstein quando si è opposto alla guerra..."

    ha scritto il