Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Remember Me?

By

Publisher: Large Print Press

3.8
(4202)

Language:English | Number of Pages: 531 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , Chi traditional

Isbn-10: 1594133115 | Isbn-13: 9781594133114 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Softcover and Stapled , Audio CD , Mass Market Paperback , Others , eBook

Category: Fiction & Literature , Humor , Romance

Do you like Remember Me? ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
With the same wicked humor and delicious charm that have won her millions of devoted fans, the author of the #1 "New York Times"-bestseller "Shopaholic & Baby" returns with an irresistible new novel and a fresh new heroine who finds herself ...
Sorting by
  • 3

    La protagonista non mi ha entusiasmato ma la storia si, Lexi si risveglia in un futuro a lei sconosciuto, dove si trova a vestire i panni di un'altra donna... si fa leggere volentieri

    said on 

  • 2

    Tre anni di ricordi

    E se s'improvviso al vostro risveglio vi accorgeste di aver dimenticato gli ultimi tre anni della vostra vita??? Questa è la prima ed inevitabile domanda, che mi sono posta al termine della lettura di ...continue

    E se s'improvviso al vostro risveglio vi accorgeste di aver dimenticato gli ultimi tre anni della vostra vita??? Questa è la prima ed inevitabile domanda, che mi sono posta al termine della lettura di 'Ti ricordi di me?' di Sophie Kinsella. Ma torniamo all'inizio del libro dove incontriamo Lexi, la nostra protagonista, sotto una pioggia torrenziale alla ricerca disperata di un taxi, la sua giornata è stata disastrosa, come del resto disastrosa sembra essere la sua vita, il suo lavoro ed il suo fidanzato. Piove, fa freddo ed i suoi stivali le fanno male, una giornata decisamente sbagliata … ma tutto sembra essere differente quando, Lexi si risveglia in ospedale. Le sue mani ora sono curate, la sua borsa è firmata come tutto quello che sembra appartenerle, la sua vita ora è perfetta, come il suo lavoro, la sua casa e suo marito. Così in un letto d'ospedale, Lexi, viene improvvisamente a scoprire di aver completamente dimenticato tre anni della sua vita, tre anni che sembrerebbero aver completamente stravolto la sua esistenza. La Lexi del 2007 sembra essere totalmente differente da quella del 2004, sia esteticamente che interiormente ed è davvero difficile riuscire a risalire alle ragioni del cambiamento soprattutto se non si ricordano nemmeno le persone che si hanno intorno. Con lo scorrere delle pagine, Lexi, si sente sempre più estraniata da sé stessa, la Lexi che conosce e che ricorda ha un carattere ed un modo di porsi completamente diverso dalla Lexi del suo risveglio. Tutto è cambiato a partire dal suo modo di camminare su tacchi vertiginosi fino ad arrivare al suo guardaroba che ha visto scomparire i colori. D'improvviso quindi, Lexi si trova a vivere nei panni di una persona di cui non ha nessun ricordo.
    Ho deciso di acquistare questo libro, in quanto leggo Sophie Kinsella da quando sono stata travolta dalla simpatia di Becky, la protagonista della serie di romanzi 'I Love Shopping' (I love shopping, I love shopping a Manhattan, I love shopping in bianco, I love shopping con mia sorella ed I love shopping con Baby). Sarò sincera ho letto un paio di romanzi della Kinsella e non li ho mai trovati migliori degli 'I love shopping', probabilmente il tutto è dovuto all'unicità della protagonista principale (che è difficile da replicare). Ciò nonostante, ogni volta che passo in libreria sono inevitabilmente attirata dai nuovi romanzi della Kinsella, in quanto trovo che a volte una lettura un po' più leggera possa essere utile a risollevarci da periodi un po' difficili. In particolare in questo caso ho trovato la trama davvero sfiziosa ed abbastanza originale nel contenuto. La scrittura della Kinsella è davvero ironica e sono molti i passaggi del libro che mi hanno fatto sorridere e che ho indubbiamente apprezzato. La protagonista è piacevole da seguire ed i vari personaggi che si muovono intorno a lei, hanno delle caratteristiche che li rendono davvero particolari e stravaganti. Ovviamente se avete letto 'Shopaholic' troverete inevitabili differenze e probabilmente rimarrete delusi, l'ironia e l'originalità di quei primi romanzi non viene replicata in questo, ma rimango ferma sulla convinzione che a volte una lettura un po' più leggera possa essere utile. Il romanzo non è molto lungo e la lettura davvero veloce e gradevole, quindi posso consigliarlo sia come regalo di Natale che come lettura estiva sotto l'ombrellone, ripeto è un libro non molto impegnativo che può essere utile avere in borsa durante le attese dal dentista oppure durante i viaggi in treno… Inevitabili nei romanzi della Kinsella alcune casualità un po' sgradevoli, che non mi piacciono e che davvero non aggiungono nulla ai suoi romanzi ma che a differenza possono rovinare una lettura altrimenti piacevole. In particolare trovo che mettere la felicità consequenziale alla ricchezza sia davvero riduttivo e molto triste. Ovviamente è chiaro che diventare molto ricchi può davvero cambiare in meglio la vita di tutti noi, ma la vita può cambiare anche per altri eventi altrettanto gradevoli. Trovo che sia estremamente anacronistico legare la felicità di una protagonista al raggiungimento della ricchezza soprattutto se questo obiettivo viene raggiunto con un matrimonio con il solito imprenditore ricco … In questo caso, Lexi tenta di liberarsi da questa stretta tramite il suo impegno sul lavoro (scelta abbastanza ripetitiva nei romanzi della Kinsella), e come al solito fortunatamente ci riesce. Purtroppo anche in questo romanzo, l'ambientazione continua ad incentrarsi su un mondo totalmente irreale ed estraneo dal mondo di tutti i giorni. Mi risulta infatti difficile da credere che ogni protagonista femminile dei romanzi della Kinsella riesca ad inventarsi un nuovo lavoro ed una nuova vita, partendo dalle ceneri di quella che sembrerebbe un'esistenza totalmente anonima. Quest'elemento, come ho scritto prima, può rendere il romanzo (e di conseguenza molti degli scritti della Kinsella) davvero fastidiosi da questo punto di vista, ma fortunatamente il tutto viene risollevato grazie all'ironia della scrittura dell'autrice. Le protagoniste sono davvero autoironiche ed attraverso la lettura dei loro pensieri, è davvero impossibile non affezionarsi a loro e sperare che tutto finisca nel migliore dei modi (anche se purtroppo a volte il 'migliore dei modi' scelto dalla Kinsella non è esattamente quello che si vorrebbe). In particolare mi piacerebbe che la scrittrice avesse un po' più di coraggio, osando un finale un po' differente ed un po' meno scontato. In definitiva nonostante le mie ultime considerazioni consiglio di dare un'opportunità a questo libro e di leggerlo, anche se è davvero lontano dalla realtà (nonostante l'ambientazione), soprattutto per l'autoironia della protagonista e per la comicità di alcuni personaggi e scene. In particolare la lettura di 'Ti ricordi di me?' potrebbe essere fatta in lingua originale. Io non sono molto brava con l'inglese ma ci tengo a sottolineare che riesco a leggere tranquillamente i romanzi della Kinsella in lingua originale, in quanto scritti in modo semplice e senza utilizzo di 'slang' incomprensibili agli stranieri. Il libro in lingua originale, come tutti i romanzi della Kinsella, è facilmente reperibile in una qualsiasi libreria (io l'ho trovato addirittura in stazione), ed è davvero utile per mantenere ed approfondire la lingua inglese

    said on 

  • 5

    Molto carino

    E' il secondo romanzo che leggo di Sophie Kinsella e devo dire che la sto amando. Semplice nella scrittura, e per niente banale. L'ideale per leggere qualcosa di leggero e per niente impegnativo. "Ti ...continue

    E' il secondo romanzo che leggo di Sophie Kinsella e devo dire che la sto amando. Semplice nella scrittura, e per niente banale. L'ideale per leggere qualcosa di leggero e per niente impegnativo. "Ti Ricordi Di Me" è un romanzo delicato e che ti prende fin dalla prima pagina. La storia è originale e tutto si incastra bene e senza troppe banalità (ovviamente non bisogna considerarlo un romanzone altrimenti ci si crea aspettative che questo romanzo non può soddisfare). Continuerò sicuramente a leggere qualcos'altro dell'autrice.

    said on 

  • 3

    Risvegliarsi una mattina e ritrovarsi tutto d’un tratto ricche, con un posto da dirigente e con un marito altrettanto ricco e più figo di Brad Pitt...alzi la mano chi non l’ha segretamente sognato alm ...continue

    Risvegliarsi una mattina e ritrovarsi tutto d’un tratto ricche, con un posto da dirigente e con un marito altrettanto ricco e più figo di Brad Pitt...alzi la mano chi non l’ha segretamente sognato almeno una volta nella vita… ma è davvero un sogno? E’ davvero tutto oro quello che luccica? E soprattutto si può “snaturare” sé stessi? Si può fingere di essere ciò che non si è per compiacere gli altri?
    Lexi è una giovane donna di ventotto anni. E’ una ragazza semplice, con una vita tranquilla, con un lavoro come operaia, un gruppo di fidate amiche e un fidanzato storico soprannominato Dave lo Sfigato.
    Una ragazza comune, che trascorre un’esistenza comune. Tutto però stranamente cambia. Un giorno Lexi si risveglia in un ospedale dopo una brutta caduta con seguente brutta botta in testa. Non ricorda nulla del suo passato, crede che siano trascorsi solo pochi giorni dal suo incidente, invece scopre che di tempo ne è trascorso molto di più, ben tre anni e soprattutto che lei non è più la vecchia Lexi, ora è una figa super-fashion che veste Armani, Gucci e Luis Vuitton, che ha un conto in banca da far invidia a Silvio Berlusconi e, dulcis in fundo, ha un marito che oltre a essere ricco sfondato come lei è pure un gran figo.
    E’ sogno o realtà? Sembra essere tutto reale, la mega villa ultra-moderna dove lei vive con Eric(il figaccione), il suo posto da dirigente, il suo conto in banca astronomico…ma come ci è arrivata Lexi fin qui? Come ha fatto lei, ragazza semplice e senza fronzoli, ad aver scalato le più alte vette della società? E’ quello che cercherà di scoprire Lexi, indagando nel suo passato, entrando in contatto con le persone che hanno fatto parte, in un modo o nell’altro, della sua vita, una vita che, a quanto pare, non è così meravigliosa come sembra…
    Come ho scritto ai tempi di “La regina della casa” Sophie Kinsella ha un indubbio talento, sa come intrattenere i suoi lettori, sa farsi vendere bene, ma dopo che hai letto un suo romanzo è come se li avessi letti tutti, non c’è originalità nelle sue storie, né tantomeno nei suoi personaggi...questo romanzo non fa eccezione, semplice e scorrevole da leggere, ma davvero poco incisivo…fulcro della trama è la metamorfosi di una giovane ragazza che da sfigatella si trasforma in una super-fashion, che praticamente dal nulla riesce a ottenere un posto da dirigente, che riesce a sposare un milionario e a diventarlo, di conseguenza, lei stessa(credibilissima come storia, è una cosa che capita tutti i giorni), snaturando e calpestando tutto ciò in cui lei credeva, tutti i valori fondamentali della sua vita come la famiglia, le amicizie, l’amore.
    L’interrogativo finale è dunque questo : è meglio rimanere poveri e avere accanto a sé degli affetti sinceri e il vero amore piuttosto che vivere in un castello dorato all’apparenza ma squallido al suo interno? C’è una sostanziale differenza su cosa significhi essere realmente felici ed esserlo solo all’apparenza, c’è una sostanziale critica di fondo sul fatto che i soldi non danno la vera felicità, ma soltanto gli affetti e i sentimenti veri…sostanzialmente nulla di nuovo, insomma…
    Comunque sia una commedia romantica, a tratti divertente, ma come ripeto tutto sa di già letto, gli elementi sono sempre gli stessi, sempre queste ragazze un po’ sfigate che si ritrovano come d’incanto catapultate nell’alto mondo del jet-set(un po’ come accade alla protagonista de “il diavolo veste Prada”) dove ogni loro desiderio diventa realtà(beate loro…), dove trovano sempre il figaccione di turno ricco e potente che le adora come delle divinità greche…molto, molto realistico, davvero…
    La Kinsella mi piace anche per questo, perché è un’eterna sognatrice, ma ogni tanto dovrebbe anche svegliarsi e cominciare ad affrontare un po’ la realtà…comunque sia lo consiglio, anche perché dà quel tocco di positività che, purtroppo, oggi molti di noi hanno chiuso nel proprio cassetto.

    said on 

  • 3

    La protagonista del romanzo pare avere perso la memoria e cambiato completamente stile di vita, da ragazza semplice e senza grilli per la testa a donna raffinata, con un marito bellissimo ed una vita ...continue

    La protagonista del romanzo pare avere perso la memoria e cambiato completamente stile di vita, da ragazza semplice e senza grilli per la testa a donna raffinata, con un marito bellissimo ed una vita che ignora.
    Il romanza è la conferma della regola che la verità torna sempre a galla, con un pizzico di humour e di suspence che non guastano mai.

    said on 

  • 3

    La lettura di questo libro non è stata molto coinvolgente.
    Storia originale, non scontata ma credo non sia uno dei libri migliori di Kinsella!
    Non lo consiglio, se vi piace lo stile Kinsella ci sono l ...continue

    La lettura di questo libro non è stata molto coinvolgente.
    Storia originale, non scontata ma credo non sia uno dei libri migliori di Kinsella!
    Non lo consiglio, se vi piace lo stile Kinsella ci sono libri decisamente migliori di questo!

    said on 

Sorting by