Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Respirazione artificiale

By Ricardo Piglia

(21)

| Paperback | 9788877980328

Like Respirazione artificiale ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Respirazione artificiale è già considerato un classico della nuova letteratura argentina. In una recente inchiesta fra cinquanta scrittori è stato riconosciuto come uno dei migliori romanzi della storia letteraria di quel paese. Indagando le o Continue

Respirazione artificiale è già considerato un classico della nuova letteratura argentina. In una recente inchiesta fra cinquanta scrittori è stato riconosciuto come uno dei migliori romanzi della storia letteraria di quel paese. Indagando le origini di un antico male argentino - il tradimento giustificato dal patriottismo - Ricardo Piglia racconta in parallelo le vite di due presunti traditori. Uno è Enrique Ossorio, segretario privato, attorno al 1850, del dittatore Rosas, ma anche spia, quindi cercatore d'oro in California e infine suicida proprio alla vigilia della caduta del tiranno. L'altro è un contemporaneo, Marcelo Maggi, ex avvocato radicale che ha sposato la nipote di Ossorio per mettere le mani su un baule pieno di carte di famiglia: ritiratosi in una cittadina di frontiera dopo essere stato in prigione (forse per motivi politici, forse per essere fuggito con una ballerina di cabaret e i soldi della moglie), va scrivendo, da storico dilettante, proprio una biografia di Ossorio. Dal suo confino (che condivide con un certo Tardewski, esule polacco il quale racconta di aver giocato a scacchi con Joyce a Zurigo, studiato con Wittgenstein e scoperto insospettati retroscena della vita di Kafka) Marcelo scrive al nipote Emilio Renzi, cui si appresta a lasciare in eredità il baule di Ossorio prima di finire, forse, tra i desaparecidos: e sarà Renzi a cercare di dipanare questa storia, per risolvere un enigma impossibile fatto a scatole cinesi, in cui la soluzione, forse, non è ciò che più conta.

26 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    capolavoro del narrare in terza persona al quadrato (egli dice che quello dicesse), esplorando questa possibilità da tutti i lati senza mai perdere in chiarezza o eleganza della frase. Il piano del narratore si fonde con quello del personaggio che è ...(continue)

    capolavoro del narrare in terza persona al quadrato (egli dice che quello dicesse), esplorando questa possibilità da tutti i lati senza mai perdere in chiarezza o eleganza della frase. Il piano del narratore si fonde con quello del personaggio che è a sua volta narratore. Un gioco letterario condotto con tecnica strepitosa.

    Is this helpful?

    Or said on Dec 3, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Posiblemente esta sea una novela para escritores. No me cabe la menor duda. Piglia consigue fundir acertadamente, en mi opinión, el relato policial a la novela histórica. El momento más intenso de la novela se da en una discusión "literaria" donde se ...(continue)

    Posiblemente esta sea una novela para escritores. No me cabe la menor duda. Piglia consigue fundir acertadamente, en mi opinión, el relato policial a la novela histórica. El momento más intenso de la novela se da en una discusión "literaria" donde se exponen una serie de teorías sobre Roberto Arlt y Jorge Luis Borges, que convierten el relato casi en un ensayo literario. Libro intenso, híbrido. Donde la escritura adopta formas distintas, con una capacidad proteica asombrosa. Merece una relectura.

    Is this helpful?

    El divino Bambú said on Oct 29, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Lettura complessa, a tratti incostante e con tendenziale assenza di un filo conduttore.
    Secondo me, perde molto nella traduzione e le argomentazioni sulla letteratura argentina di '800 e '900 sono un poco pedanti.
    Interessante la parte su Hitler e Ka ...(continue)

    Lettura complessa, a tratti incostante e con tendenziale assenza di un filo conduttore.
    Secondo me, perde molto nella traduzione e le argomentazioni sulla letteratura argentina di '800 e '900 sono un poco pedanti.
    Interessante la parte su Hitler e Kafka.

    Is this helpful?

    FLG said on Oct 24, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un libro particolare, colto, erudito, che parla di storia, di letteratura , di filosofia, a tratti ostico, certamente non di immediata fruizione, ma geniale.

    "Bisogna pensare contro se stessi e vivere in terza persona"

    Is this helpful?

    Valentina said on Jul 30, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Para comprender en su totalidad esta lectura es necesario conocer alguno estudio sobre ella, ya que si no, hay muchas cosas que se te escapan. Es una novela que evita hablar de lo más importante de su trama: la represión argentina y para poder compre ...(continue)

    Para comprender en su totalidad esta lectura es necesario conocer alguno estudio sobre ella, ya que si no, hay muchas cosas que se te escapan. Es una novela que evita hablar de lo más importante de su trama: la represión argentina y para poder comprender esto hay que estar muy pero que muy atento. Además, la voz narradora cambia de un personaje a otro sin ningún aviso previo, y para darte cuenta de ello y poder seguir el hilo de la trama, también tienes que estar muy atento. La obra se divide en dos partes: la primera está formada, sobre todo, por la correspondencia entre el profesor Maggi y el sobrino que nunca conoció, Renzi. Maggi le habla sobre un archivo histórico de Enrique Ossorio en el que lleva trabajando mucho tiempo, conciertan una cita para verse y entregarle ese archivo histórico al chico. La segunda parte empieza con la llegada de Renzi a Concordia, pueblo en el que vivía Maggi hasta que se marchó, lo único que pasa en esta parte es una larga conversación entre Renzi y un amigo de su tío, mientras esperan a que llegue Maggi. No hay apenas acción, pero el libro no es demasiado largo y el lenguaje bastante sencillo de comprender por lo que se lee rápido y no se hace pesado. Mi opinión, es que no pasa nada y eso lo hace aburrido, aunque la intención del autor de destacar la represión mediante eludirla hablando de cualquier otra cosa me parece muy interesante.

    Is this helpful?

    Liiy said on May 5, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book