Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Resta con me

By Elizabeth Strout

(794)

| Paperback | 9788864111247

Like Resta con me ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Tyler Caskey è una presenza insolita per la comunità di West Annett. È giovane e i suoi sermoni sono brillanti, frutto di una preparazione e di una sensibilità fuori dal comune. Perché Tyler è nettamente diverso dalle precedenti guide spirituali che Continue

Tyler Caskey è una presenza insolita per la comunità di West Annett. È giovane e i suoi sermoni sono brillanti, frutto di una preparazione e di una sensibilità fuori dal comune. Perché Tyler è nettamente diverso dalle precedenti guide spirituali che la comunità ha conosciuto finora: ha carisma, e una moglie di grande bellezza e sensualità accanto. Quasi uno schiaffo di vitalità per tutta la cittadina. Eppure un giorno tutto può cambiare, l'attrazione trasformarsi in sospetto e maldicenza. E non a causa di una colpa, di un errore.
La giovane signora Caskey muore. Una morte che travolgerà il marito e le loro bambine in modo irreversibile. La figlia maggiore, Katherine, di appena cinque anni, smette di parlare chiudendosi in un silenzio ferreo; e Tyler non trova più le parole adatte in chiesa, né alcuna misericordia all'interno di una comunità che si rivela essere ottusa, arida, distante. Cosa resta, quindi, del conforto religioso? Poco o niente, se di fronte alla fragilità di un lutto che si apre come una voragine nessuno riesce a compenetrarsi nel dolore altrui, se le meschinità di una quotidianità prosciugata di ogni calore si moltiplicano tra le mille illazioni che corrono lungo i fili del telefono propagando sciocche storie di adulterio, o di malattia mentale.
È vero, sono i conformisti anni Cinquanta, e West Annett è nel Maine, una terra di antichi pionieri rigidamente protestanti. Ma Resta con Me si dilata oltre ogni confine e ci conduce fin nelle pieghe più oscure dei rapporti affettivi, lì dove ogni perdita può rivoluzionare una vita e per uno slancio di volontà si arriva a riemergere con una nuova consapevolezza.

137 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Pesantuccio

    Premessa: lei sa scrivere!
    Conclusione: trama pesante; tutti i personaggi sono carichi di problemi di qualsiasi tipo (lutti, amanti, genitori invadenti, ecc); ambienti freddi, bui e deprimenti...

    Libro da evitare assolutamente nei momenti difficili, ...(continue)

    Premessa: lei sa scrivere!
    Conclusione: trama pesante; tutti i personaggi sono carichi di problemi di qualsiasi tipo (lutti, amanti, genitori invadenti, ecc); ambienti freddi, bui e deprimenti...

    Libro da evitare assolutamente nei momenti difficili, ma anche quando le cose fanno grossomodo bene. Immagino che sia passabile quando tutto va così bene da camminare a 3 metri da terra.

    Ci riproverò tra qualche mese con Olive Kitteridge. Se non sarà migliore abbandonerò definitivamente la Strout.

    Is this helpful?

    Chiarot13 said on Jul 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Se fossi una scrittrice vorrei scrivere come E. Strout.

    Is this helpful?

    Elena said on Jun 1, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Claustrofobico

    Ancora una volta, la pur magnifica Strout mi delude nel finale.
    Per una autrice così attenta ai percorsi dell'animo umano, il finale consolatorio arriva troppo rapidamente.
    Secondo me la storia può essere divisa in due parti. La prima, con il pas ...(continue)

    Ancora una volta, la pur magnifica Strout mi delude nel finale.
    Per una autrice così attenta ai percorsi dell'animo umano, il finale consolatorio arriva troppo rapidamente.
    Secondo me la storia può essere divisa in due parti. La prima, con il passaggio dalla cieca ammirazione alla ottusa maldicenza, è benissimo descritta. La seconda, che avrebbe dovuto mostrare il dubbio che si insinua nelle menti delle persone che fanno parte della comunità, e il percorso inverso dalla maldicenza alla comprensione ed alla accoglienza, invece manca, e siamo catapultati improvvisamente nella chiusura positiva, così "americana" secondo i nostri stereotipi.
    Ho chiuso il libro con un po' di amaro in bocca, peccato.

    Is this helpful?

    Maria Clara said on May 1, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    “ Dove c’è un essere umano , esiste sempre una speranza d’amore”

    C’è tanto amore nel cuore del reverendo Tyler Caskey .
    Amore quando prepara accuratamente i suoi sermoni , vibranti e profondi come i frequentatori della chiesa di West Annett non avevano mai udito prima .
    Amore per le sue figliolette Katherine e J ...(continue)

    C’è tanto amore nel cuore del reverendo Tyler Caskey .
    Amore quando prepara accuratamente i suoi sermoni , vibranti e profondi come i frequentatori della chiesa di West Annett non avevano mai udito prima .
    Amore per le sue figliolette Katherine e Jeannie.
    Amore per la sua bella e adorata moglie Lauren anche dopo la sua “dimenticanza” in quella tragica notte .
    Ed è un certo tipo d’amore anche quello che lo lega alla sua domestica Connie , dalla vita così sfortunata e segnata da drammatici avvenimenti .
    E tuttavia egli talvolta resta confuso , distante , persino incapace di cogliere sino in fondo il grave disagio che affligge la piccola Katherine che non parla quasi più dalla scomparsa della mamma e che presenta problemi comportamentali che fanno sì che la bambina venga a trovarsi in una sorta di penoso isolamento da parte dei compagni e delle insegnanti .
    Cosicché si verifica un lento mutamento nei suoi atteggiamenti tanto da farlo diventare addirittura oggetto di insinuazioni meschine , di accuse del tutto infondate da parte della popolazione che pure aveva accolto lui e la sua splendida moglie con tanta ammirazione e tanto affetto .
    Ma in un’alternanza di dolore e di riscatto sarà la potenza del più toccante dei suoi sermoni , in una chiesa mai così piena , a fargli ritrovare la giusta strada e la serenità per continuare a svolgere con fiducia e con rinnovata passione il suo lavoro .
    Con questo romanzo , il secondo da lei scritto ma l’ultimo dei suoi da me letto in ordine cronologico , ho completato il mio percorso di conoscenza di Elisabeth Strout trovandovi una scontata conferma del suo grande talento e della sua capacità di descrivere in maniera sublime realtà minime, personaggi del tutto comuni quando non mediocri, situazioni della più normale banalità , con un’armonia ed un’intensità che riesce sempre a catturare e ad avvincere il lettore.
    E’ un dono che non molti possiedono e che mi porta a sperare di poter gustare presto una sua nuova opera

    Is this helpful?

    Jimmy said on Mar 12, 2014 | 2 feedbacks

  • 18 people find this helpful

    Pettegolezzi di provincia

    Questo è il terzo romanzo che leggo della Strout e l'opinione che ho di lei rimane sempre la stessa: è assolutamente bravissima nel costruire questi mondi di provincia, attraverso dettagli e caratterizzazione dei personaggi che ti sembra di conoscerl ...(continue)

    Questo è il terzo romanzo che leggo della Strout e l'opinione che ho di lei rimane sempre la stessa: è assolutamente bravissima nel costruire questi mondi di provincia, attraverso dettagli e caratterizzazione dei personaggi che ti sembra di conoscerli, di averli come vicini di casa.
    Ma è proprio questa sua bravura che non mi fa innamorare follemente dei suoi romanzi, visto che gli ambienti piccoli mi soffocano sempre un po' e lei è talmente brava a farti vivere sulla tua pelle quelle sensazioni che ti viene quasi un senso di claustrofobia.
    Siamo nel Maine, negli anni Cinquanta e il protagonista è un reverendo della Chiesa Congregazionalista che viene assegnato ad un piccolo paese, dove tutti si conoscono e che sconvolge un po' la comunità a causa della sua bella moglie, cittadina di Boston molto provocante e poco abituata alla vita di provincia. Il suo modo di vestire, la sua esuberanza sono molto diverse dai costumi locali e i pettegolezzi sul suo conto si sprecano..
    Quando la donna muore improvvisamente a causa di un tumore, lasciando il marito solo nel suo dolore e le due bimbe talmente sofferenti che una delle due si rifiuta di parlare, sembra quasi che i membri del paese anziché aiutare il reverendo, siano attratti dalla disgrazia accaduta e che vogliano conoscere il loro dolore, scrutare la reazione delle bimbe e giudicare puntando il dito chiusi nel loro bigottismo.
    Non si fa altro che spiare, sussurrare, telefonare al vicino, raccontare e non ci si accorge che di fronte ad un dolore così grande non c'è preghiera che possa consolare, non c'è animo forte che non crolli, anche se si è una guida spirituale.
    Complimenti alla Strout per come riesce a farti sentire, proprio sotto la pelle, l'atmosfera di chiusura tipica delle piccole comunità dove ci si conosce tutti e non ci sono segreti..

    Is this helpful?

    MARGHE said on Mar 1, 2014 | 11 feedbacks

Book Details

  • Rating:
    (794)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 372 Pages
  • ISBN-10: 8864111247
  • ISBN-13: 9788864111247
  • Publisher: Fazi (Le strade)
  • Publish date: 2010-01-01
  • In other languages: other languages English Books
Improve_data of this book

Margin notes of this book