Revolutionary road

Con DVD

Voto medio di 3711
| 771 contributi totali di cui 709 recensioni , 62 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Revolutionary Road è uno dei più acclamati classici della letteratura americana del Novecento. Finalista al National Book Award nel 1962 e incluso dalla rivista Time nella lista dei 100 migliori romanzi in lingua inglese dal 1923 ad oggi, il capolavo ...Continua
oriana
Ha scritto il 14/10/18
Ma ormai April non aveva più bisogno di alcun consiglio né di alcuna istruzione. Era calma e tranquilla, ora, sapendo quel che aveva sempre saputo, quello che né i suoi genitori né zia Claire né Frank né chiunque altro avevano mai dovuto insegnarle:...Continua
arman dofrancia
Ha scritto il 12/10/18

Perché il giudizio universale non passa per le case, le case dove noi ci nascondiamo … cantava Giorgio Gaber

Elena Blank
Ha scritto il 12/10/18
Ingranaggio
La messa in scena della classe media Americana. Non da parte di Yates, ma di sé stessa, raccontata da Yates. Il teatro sociale non è un'invenzione di Yates. Lo hanno rappresentato prima di lui Oscar Wilde, Proust, Jane Austen, Virginia Woolf, altri....Continua
Elle
Ha scritto il 07/07/18
Impiego sempre un po’ di tempo prima di riuscire a scrivere qualche impressione su un libro che mi è piaciuto moltissimo. Come se dovesse sedimentare dentro di me. Non avevo mai letto nulla di Yates prima di Revolutionary Road e subito Yates è entrat...Continua
newlife
Ha scritto il 03/07/18
Ho un debole per i romanzi che puntano il dito sulla disillusione da parte dell’uomo e della famiglia dal mito della perfezione. E spesso questi romanzi sono americani: sicuramente il Sogno americano si presta bene al racconto del suo infrangersi di...Continua

Irene
Ha scritto il Mar 15, 2018, 18:36
Perché cambiava sempre tutto, quando l'unica cosa che si desiderava, l'unica cosa che si era mai chiesta umilmente a Dio o a chi per lui, era che certe cose potessero restare immutate?
Irene
Ha scritto il Mar 14, 2018, 21:11
Perché forse ci vuole una certa dose di coraggio per rendersi conto del vuoto, ma ne occorre un bel po' di più per scorgere la disperazione. E secondo me, una volta che si scorge la disperazione, non resta altro da fare che tagliare la corda.
Irene
Ha scritto il Mar 13, 2018, 22:36
Parlando, la signora Givings contempló, distratta e affascinata insieme, la semitrasparenza cremisi che il sole morente metteva nel lobo dell'orecchio del marito, trasformando la sua forfora in fuochi infuocati, ma col pensiero stava già pregustando...Continua
Irene
Ha scritto il Mar 12, 2018, 19:31
Non credo di essermi mai sentita più annoiata e depressa e stufa in vita mia dell'altra sera. Ci mancava solo tutta quella storia sul figlio di Helen Givings, e hai visto come ci abbiamo tutti sguazzato dentro come porci; ricordo che ti guardavo e pe...Continua
Irene
Ha scritto il Mar 09, 2018, 17:54
E poi perdettero il controllo: le loro braccia e gambe erano tutte un tremito, i loro volti erano deformati dall'odio, e il calore della lite li spinse sempre più insistentemente a toccare i rispettivi punti deboli, svelandogli astunte vie traverse p...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi