Riccardo III

Di

Editore: Einaudi

4.4
(908)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 138 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Francese , Sloveno , Olandese

Isbn-10: 8806073850 | Isbn-13: 9788806073855 | Data di pubblicazione:  | Edizione 3

Traduttore: Vico Lodovici C.

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico , Copertina rigida , eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Storia

Ti piace Riccardo III?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Riccardo, fratello di Edoardo IV, aspira alla corona. Uccide il duca di Clarence, suo fratello e ne sposa la vedova Anna. Morto Edoardo IV, diventa reggente in attesa che il figlio e successore del re, compia la maggiore età. Faperò subito rinchiudere il ragazzo con il fratello, duca di York, nella Torredi Londra. Ottiene così il trono e fa uccidere i figli di Edoardo IV. Ripudiata Anna, vuole sposare la nipote Elisabetta, ma il duca di Buckingham si ribella e si schiera col duca di Richmond che muove contro Riccardo. Il duca diBuckingham viene ucciso, ma il duca di Richmond vince in battaglia e Riccardomuore combattendo.
Ordina per
  • 5

    Non è un testo facilissimo poichè racconta gli intrighi e gli intrecci dinastici legati alla casa di York e quella di Lancaster; tuttavia mi rendo conto che crescendo (o se preferite, invecchiando...) ...continua

    Non è un testo facilissimo poichè racconta gli intrighi e gli intrecci dinastici legati alla casa di York e quella di Lancaster; tuttavia mi rendo conto che crescendo (o se preferite, invecchiando...) apprezzo di più Shakespeare.
    Ci sono dei dialoghi fulminanti e alcuni passaggi di analisi dei personaggi sono estremamente raffinati. Davvero molto bello.
    La traduzione di Quasimodo (che temevo) è bellissima e di facile lettura.

    ha scritto il 

  • 4

    Bloody thou art...

    Eccellente opera del maestro di Stratford-upon-Avon, costruttore di uno degli antagonisti più riusciti della drammaturgia. Il personaggio di Riccardo di Gloucester ruba la scena a tutti, approfondito ...continua

    Eccellente opera del maestro di Stratford-upon-Avon, costruttore di uno degli antagonisti più riusciti della drammaturgia. Il personaggio di Riccardo di Gloucester ruba la scena a tutti, approfondito nella sua ambizione sfrenata, nel suo calcolo e nelle sue parole mielose e venefiche allo stesso tempo, opera giustamente celebrata, non raggiunge il massimo dei voti perchè gli altri protagonisti non riescono a tenere la scena bene come Gloucester, rendendo le scene prive dell'antagonista meno sentite ed intense. Consigliatissimo

    ha scritto il 

  • 5

    Il mio regno per un cavallo

    Un cavallo! Un cavallo! Il mio regno per un cavallo!

    Grandissima opera del più grande drammaturgo di tutti i tempi, Shakespeare, attraverso il Ricardo III affronta temi per noi, ancora oggi, molto fam ...continua

    Un cavallo! Un cavallo! Il mio regno per un cavallo!

    Grandissima opera del più grande drammaturgo di tutti i tempi, Shakespeare, attraverso il Ricardo III affronta temi per noi, ancora oggi, molto familiari. Primo fra tutti la bramosia del potere... Cosa si è disposti a fare per ottenerlo? E quali inganni e loschi affari bisogna ordire nelle tenebre. Il Ricardo III e il suo macchiavellico istrionismo lo porteranno ad ottenere tutto ciò che desidera. Ma a quale prezzo?

    ha scritto il 

  • 5

    Ho deciso di fare il delinquente

    Ho sempre fatto fatica a stabilire quale opera del Bardo fosse la migliore, giungendo a risibili conclusioni. Il malvagio Riccardo III probabilmente non lo è, anche se lo considero comunque un capolav ...continua

    Ho sempre fatto fatica a stabilire quale opera del Bardo fosse la migliore, giungendo a risibili conclusioni. Il malvagio Riccardo III probabilmente non lo è, anche se lo considero comunque un capolavoro.
    « Prenderò per moglie la figlia più giovane di Warwick.
    Sì, le ho ucciso marito e padre, ma che importa? »

    ha scritto il 

  • 4

    non so quale recensione possa scriversi.
    testo intenso, personaggi magnifici... ma infondo shakespeare non è stato forse definito il più grande conoscitore dell'animo umano?!?!?!?!?!
    nella genialità d ...continua

    non so quale recensione possa scriversi.
    testo intenso, personaggi magnifici... ma infondo shakespeare non è stato forse definito il più grande conoscitore dell'animo umano?!?!?!?!?!
    nella genialità della scrittura offre un personaggio complesso, cattivo e la sua metamorfosi con una sottile ironia .... sempre bello tornare a leggere il buon william....

    ha scritto il 

  • 5

    Ma proprio cattivo!

    E con questo ho finito la tetralogia dei drammi storici sulla Guerra delle Due Rose che mi ha impegnato due mesi e mezzo.
    La differenza tra l'ultima parte dell'Enrico VI, della quale Shakespeare non è ...continua

    E con questo ho finito la tetralogia dei drammi storici sulla Guerra delle Due Rose che mi ha impegnato due mesi e mezzo.
    La differenza tra l'ultima parte dell'Enrico VI, della quale Shakespeare non è l'unico autore, e questo è palese per la compattezza della trama e la profondità del personaggio.
    Adesso sono pronta a vederne qualche versione.

    ha scritto il 

  • 4

    "Il mio regno per un cavallo!"

    Capolavoro letto in pochissimo tempo, antesignano di "House of Cards"! Di grande aiuto nel barcamenarmi tra i personaggi è stata la visione (qualche mese fa) del film "Riccardo III - un uomo, un re", ...continua

    Capolavoro letto in pochissimo tempo, antesignano di "House of Cards"! Di grande aiuto nel barcamenarmi tra i personaggi è stata la visione (qualche mese fa) del film "Riccardo III - un uomo, un re", diretto e interpretato da Al Pacino, con la partecipazione del mio attore preferito (Kevin Spacey) nel ruolo di Buckingham.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    "Now is the winter of our discontent, Made glorious summer by this sun of York."

    Il ritratto shakespeariano di Re Riccardo III è sicuramente abbastanza ingeneroso ed unilaterale, in quanto nella tragedia viene dipinto come un personaggio totalmente negativo, ma dopotutto questa è ...continua

    Il ritratto shakespeariano di Re Riccardo III è sicuramente abbastanza ingeneroso ed unilaterale, in quanto nella tragedia viene dipinto come un personaggio totalmente negativo, ma dopotutto questa è una scelta dell'autore stesso che enfatizzando l'infamia di Riccardo ne rende un archetipo allo scopo di aumentare l'effetto drammatico. Ma al di la della verità storica questo personaggio è di una potenza sconvolgente. Non so come non si possa amare questo dramma che tocca livelli altissimi non solo attraverso Riccardo stesso ma anche con personaggi "secondari". Per esempio il toccante monologo che recita Tyrrel dopo aver assassinato i giovani principi nella torre, o il dialogo tra il Duca di Clarence e i due sicari mandati da Riccardo per ucciderlo. Inoltre anche in questa tragedia "storica" Shakespeare non rinuncia all'elemento soprannaturale inserendo le maledizioni di Margherita, ed i fantasmi delle vittime di Riccardo rispettivamente all' inizio ed alla fine della tragedy.
    La controversa figura di Riccardo infine è costretta a cedere sotto il peso dei misfatti compiuti per afferrare quella tanto agognata corona.
    "A horse! a horse! my kingdom for a horse!"

    ha scritto il 

  • 4

    Un cattivo, veramente cattivo Riccardo, senza nessuna riserva, senza nessuna remora e disposto ad eliminare chiunque sia sul suo cammino. E talmente odioso che al famoso verso: "Un cavallo, un cavall ...continua

    Un cattivo, veramente cattivo Riccardo, senza nessuna riserva, senza nessuna remora e disposto ad eliminare chiunque sia sul suo cammino. E talmente odioso che al famoso verso: "Un cavallo, un cavallo, il mio regno per un cavallo!" ci godi a vederlo appiedato!
    Di recente ho visto una bellissima trasposizione, a teatro, con il gigantesco (in tutti i sensi) Alessandro Gassman consigliatissima.

    http://www.teatrocomunaleferrara.it/navigations/view/1/1/2168/R-III-Riccardo-III.html

    ha scritto il 

Ordina per