Ricomincio da te

Voto medio di 244
| 103 contributi totali di cui 74 recensioni , 29 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
È un uomo come tanti. Una moglie, un figlio piccolo, un impiego in una società di software, colleghi, genitori, suoceri, giornate scandite dalla routine del lavoro, una vita famigliare ridotta a monosillabi di saluto la sera e la mattina, sempre ... Continua
Ha scritto il 28/12/16
Mi aspettavo molto da questo romanzo...ed ovviamente sono stata delusa!E' molto lento, ripetitivo e noioso, specialmente nella prima parte. La seconda e la terza sono anche peggiori: frettolose e poco chiare.Peccato. Non è questo il buon esordio ..." Continua...
Ha scritto il 19/08/15
Non sono stata entusiasta del romanzo intero , ma solo di alcune parti di esso."..una vita nuova, quella di due persone che si amano; due persone con un bimbo che vedono ogni giorno, ogni sera, ogni notte; due persone che, senza grandi lussi, vivono ..." Continua...
Ha scritto il 14/04/15
Buona lettura. Soprattutto la parte ambientata in ufficio è originale e denota buona caratterizzazione psicologica dei personaggi.
Ha scritto il 03/04/15
http://ilcoloredeilibri.blogspot.be/2013/02/recensione-ricomincio-da-te-di-eloy.html
Ha scritto il 15/03/15
Nel tunnel della quotidianietà
Ho fatto molta fatica a leggere questo libro... La lettura mi trasmetteva una sensazione di claustrofobia: le giornate tutte uguali, il tempo che scivola via senza riuscire a trascorrerlo nel modo giusto, con le persone giuste, assorbiti dal solito ..." Continua...
  • 1 mi piace

Ha scritto il Aug 15, 2012, 16:18
Perché, anche se siamo al fondo, ci afferriamo così saldamente alla vita?
Pag. 3262
Ha scritto il Aug 15, 2012, 16:18
Anni di una vita costruita con le migliori intenzioni; sulle solide fondamenta dell’amore, del rispetto, dell’ammirazione; sulle farfalle nello stomaco dei primi appuntamenti, dei «ti prego, non lasciarmi mai»; quegli anni erano spariti in un ... Continua...
Pag. 3247
Ha scritto il Aug 15, 2012, 16:17
«Ci sono giorni, e sono la maggior parte, in cui mi sposto dalle quattro pareti di casa mia alle quattro pareti dell’ufficio e poi di nuovo a quelle di casa mia. E sai chi mi aspetta? Nessuno. È questa la vera solitudine. Stare da soli perché ... Continua...
Pag. 2754
Ha scritto il Aug 15, 2012, 16:17
Fu uno di quei momenti di ottimismo in cui tutto appare plausibile, semplice. Andarcene e mollare ogni cosa, ricominciare da zero e smettere finalmente di aggiustare con toppe inutili una vita che tanto così non funzionava. Avevamo già superato ... Continua...
Pag. 2370
Ha scritto il Aug 15, 2012, 16:16
Parenti che a malapena conosci e che incontri solo quando qualcuno nasce, si sposa o muore: gente da matrimoni e funerali.
Pag. 2269

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi