Rime di Francesco Petrarca con l'interpretazione di Giacomo Leopardi e con note inedite di Eugenio Camerini. Edizione Stereotipa. Editore Edoardo Sonzogno Milano. Legatura in cartone con segni d'uso. 454 pagine compreso l'indice. Misura: 181x119 mm.
Ha scritto il 02/06/11
Poi che voi et io piú volte abbiam provatocome ’l nostro sperar torna fallace,dietro a quel sommo ben che mai non spiacelevate il core a piú felice stato.Questa vita terrena è quasi un prato,che ’l serpente tra’ fiori et l’erba giace;et ...Continua
  • 7 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 23/05/10
Con lui nasce la soggettività (e la poesia moderna). Discorso amoroso sottratto ai condizionamenti del suo tempo: l'Io con contraddizioni, ansie, accidia (depressione), morte, peccato. Più indagato di Dante, all'estero. Non a caso il suo biografo ...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi