Un giornalista milanese scende in riviera per il suo primo incarico importante e viene travolto da una girandola ossessiva di fatti e personaggi. Nella infuocata estate riminese, dominata dal gusto frenetico del divertimento (e magari di perversi ... Continua
Ha scritto il 21/08/17
Pag. 204
"Amo profondamente Aelred, al punto che vorrei essere lui. Lo giustifico e lo capisco, anche se soffro. Ma se soffro è un problema mio."
Ha scritto il 21/04/17
Niente fotte il romanzesco più dei progetti formali, e vedere il talento ingabbiarsi dentro forzose strutturazioni narrative è sempre un po' una pena.Tondelli avrebbe potuto ricavare da Rimini un paio di romanzi, quattro racconti e una decina di ...Continua
  • 21 mi piace
  • 9 commenti
Ha scritto il 07/03/17
Ingredienti: una galleria vorticosa di personaggi magnificamente scolpiti, una città-divertimentificio piena di vita diurna e notturna, un mosaico di trame slegate ricomposte con una visione a distanza, una colonna sonora spettacolare per rivivere ...Continua
  • 4 mi piace
  • 3 commenti
Ha scritto il 21/01/17
Prima di aprire questo libro avevo letto delle recensioni non entusiaste, invece il libro non mi è spiaciuto. Sembra comunque una sorta di esperimento da beat generation all'italiana, con i soliti scandali politici, tangenti e il peggio del nostro ...Continua
Ha scritto il 02/01/17
Tondelli, o caro.
Non riesco mai ad essere obiettiva quanto dovrei, quando si parla di Tondelli. Innamorata della sua scrittura, gli riconosco un talento raro, che raramente ho potuto leggere anche in scrittori più conosciuti. "Rimini" non si smentisce, per quanto ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Mar 07, 2017, 10:27
"Ogni persona è costretta a crearsi una finzione per poter continuare a vivere. C'è chi pensa alla famiglia, chi al lavoro, chi al denaro, chi al sesso. Ma sono tutte illusioni. Io ho la mia. Non posso fare a meno di crederci."
Ha scritto il Aug 28, 2016, 09:38
Aveva un bisogno quasi vitale di scrivere, ma sentiva strappar via questa scrittura dal suo cuore come un boia fa con le unghie delle sue vittime. Doveva restare immobile, non far nulla. Non voleva separarsi da Aelred. Se se ne fosse liberato, che ...Continua
Pag. 216
Ha scritto il Aug 28, 2016, 08:24
L'abbandono di Aelred lo aveva talmente distrutto che ora aveva bisogno di ricominciare nello stesso luogo in cui era iniziata la sua vita. Era andato troppo oltre. Il suo amore lo aveva lanciato talmente lontano da non poter più nemmeno scorgere ...Continua
Pag. 209
Ha scritto il Aug 28, 2016, 08:18
Era tutto come un grande teatro di posa pronto per il ciak. Lo scenario della notte fiorentina appariva infatti nel suo emozionante sviluppo a tableau, nella scansione dei vertici, delle guglie, delle lastre scure dei tetti, come finto. E in effetti ...Continua
Pag. 205
Ha scritto il Aug 23, 2016, 20:42
Era una fauna internazionale sulla mezza età, a eccezione di alcune cariatidi imbronciate che bevevano dai calici con uno sforzo estremo dei muscoli facciali stirati da decine di lifting. Parlavano italiano, ma nessuno lo parlava in modo vivo. ...Continua
Pag. 188

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi