Riportando tutto a casa

Voto medio di 594
| 169 contributi totali di cui 157 recensioni , 12 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
La città è Bari. Il momento, gli anni Ottanta. Il denaro corre veloce per le vene del Paese. I tre adolescenti che si aggirano per le strade di questo libro hanno in corpo una sana rabbia, avvelenata dal benessere e dalla nuova smania dei padri. ...Continua
Ha scritto il 23/10/16
E' la storia di Vincenzo e Giuseppe e di Bari e dell'Italia a metà degli anni 80. La voce narrante, amico di entrambi, ritorna dopo 20 anni a riflettere sulle loro adolescenze e sulle cose che successero loro. Si concentra soprattutto su Vincenzo ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 09/09/16
Nicola Lagioia è il nostro Philip Roth
Il libro riesce a cogliere, con sguardo cinico e implacabile, le trasformazioni culturali degli anni '80 e '90 che hanno precipitato la nostra nazione nella triste condizione attuale. E lo fa raccontando le vicende esistenziali di alcuni amici e ...Continua
  • 2 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 20/07/16
Parte bene ma si perde
Sarà colpa mia, che ho letto questo romanzo in un periodo never ending, ma alla fine si perde. Non mi sono sentito particolarmente agganciato alla storia o ai personaggi e quando ha cominciato a introdurne a pacchi di minori ho perso interesse. ...Continua
Ha scritto il 08/03/16
Un romanzo intenso, forte, nell'assolata Bari degli anni Ottanta...
Anni ’80. Siamo a Bari ma potremmo essere in qualunque città italiana. Gli anni di piombo alle spalle; l’inchiesta Mani pulite nel futuro. La Penisola è in preda ad una strana euforia da vana ricchezza. In tutte le case una presenza costante: ...Continua
Ha scritto il 28/12/15
dear peter pan, i have my window open

Ha scritto il Mar 07, 2017, 07:59
Non si perde quello che non hai mai avuto, non si ha quello che non si è mai perso.
Ha scritto il Aug 11, 2016, 21:06
I dischi e gli abiti di marca e le auto sportive e le campagne pubblicitarie a cui l'anima di un intero decennio si era entusiasticamente già venduta, si ponevano con l'eroina in un rapporto di discepolo a maestro.
Pag. 266
Ha scritto il Aug 11, 2016, 21:04
... la Storia, che avanza come una corazzata su cui le unghie dei singoli lasciano in segno sempre più debole, poi invisibile del tutto...
Pag. 238
Ha scritto il Aug 11, 2016, 21:03
Non c'è memoria che resti più viva di quella che continua a procurare angoscia in chi rimane
Pag. 235
Ha scritto il Oct 26, 2012, 13:49
Non si perde quello che non si è mai avuto, non si ha quello che non si è mai perso.
Pag. 288

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi