Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Riti, mitologia e magia in Europa all'inizio dell'età moderna

Di

Editore: Il Mulino

3.3
(16)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 248 | Formato: Altri

Isbn-10: 8815037160 | Isbn-13: 9788815037169 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Ca' Rossa A.

Genere: History

Ti piace Riti, mitologia e magia in Europa all'inizio dell'età moderna?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Riti, miti, magie e tutte quelle espressioni devianti del sentimento religiosoche chiamiamo "superstizioni" sono il tema di questo excursus che tiene contodell'Europa, delle colonie americane e delle principali comunità religiose. Siassiste ad una straordinaria persistenza e all'ubiquità, fra il 1500 e il1750, dell'intolleranza religiosa, e si riscontrano forme di contaminazioneinsospettate tra religiosità popolare e religione ufficiale. Grazie alla suadocumentata analisi, Monter ci costringe a rivedere molti luoghi comuni; peresempio, maghi, streghe ed eretici furono perseguitati con minore accanimentodall'Inquisizione che non dai tribunali laici. E ancora: l'idea di tolleranza- da Erasmo a Spinoza a Pierre Bayle - evolve in modo contrastato prima didiffondersi nella pratica corrente. Sorprendentemente, il XVII secolo, moltopiù del Medioevo e a dispetto del razionalismo trionfante, è il vero teatroeuropeo della persecuzione religiosa.
Ordina per
  • 3

    Come lettura è un po' pesante e l'argomento non aiuta, visto che non tratta di mitologia e riti come farebbe pensare il titolo, ma di pura religione. Comunque è un libro ben scritto e talvolta scorrevole -nei limiti del possibile- e per me è stato particolarmente illuminante su alcuni argomenti s ...continua

    Come lettura è un po' pesante e l'argomento non aiuta, visto che non tratta di mitologia e riti come farebbe pensare il titolo, ma di pura religione. Comunque è un libro ben scritto e talvolta scorrevole -nei limiti del possibile- e per me è stato particolarmente illuminante su alcuni argomenti sui quali avevo qualche pregiudizio. Resta il fatto che gli avrei dato un titolo diverso!

    ha scritto il