Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Ritorno a casa

Di

Editore: Arnoldo Mondadori

4.0
(425)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 772 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8804448601 | Isbn-13: 9788804448600 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Tascabile economico , Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , History , Romance

Ti piace Ritorno a casa?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    798 pagine gustate una per una.
    Un bellissimo romanzo con superbe descrizioni, personaggi molto gradevoli e diversificati, un linguaggio scorrevole, fiumi di tazze di tè ed una storia coinvolgente ambientata nel periodo della Seconda Guerra Mondiale.
    E a me ... è venuta voglia di vede ...continua

    798 pagine gustate una per una.
    Un bellissimo romanzo con superbe descrizioni, personaggi molto gradevoli e diversificati, un linguaggio scorrevole, fiumi di tazze di tè ed una storia coinvolgente ambientata nel periodo della Seconda Guerra Mondiale.
    E a me ... è venuta voglia di vedere la Cornovaglia!

    ha scritto il 

  • 2

    Terzo libro che leggo della Pilcher e...grande delusione!
    Estremamente prolisso e manierista, si presenta come un'interessante saga familiare (anche le rec ensioni sono buone...), ma l'ho trovato davvero ridondante e ben poco coinvolgente.
    Probabilmente anche il fatto che la vicenda p ...continua

    Terzo libro che leggo della Pilcher e...grande delusione!
    Estremamente prolisso e manierista, si presenta come un'interessante saga familiare (anche le rec ensioni sono buone...), ma l'ho trovato davvero ridondante e ben poco coinvolgente.
    Probabilmente anche il fatto che la vicenda parta (in modo lento, molto lento!) dalla protagonista bambina non aiuta.
    Troppo vecchio stile.

    ha scritto il 

  • 4

    Caterina:

    Un bel romanzo, pieno di personaggi e di atmosfera.
    Credetemi, amerete Judith come se fosse la vostra migliore amica.
    Come gli altri libri della Pilcher, anche questo è bello corposo ma si lascia DIVORARE.
    Un tuffo nel passato con uno sguardo sempre ben fisso al presente.

    ha scritto il 

  • 4

    Rilettura

    La prima volta che ho letto questo libro (probabilmente un decennio fa, in italiano) mi era piaciuto tantissimo, quindi avevo alte aspettative. E si carino, si lascia leggere facilmente e come tutti i libri della Pilcher le atmosfere sono molto cozy e i paesaggi pittoreschi, ma si dilunga un po' ...continua

    La prima volta che ho letto questo libro (probabilmente un decennio fa, in italiano) mi era piaciuto tantissimo, quindi avevo alte aspettative. E si carino, si lascia leggere facilmente e come tutti i libri della Pilcher le atmosfere sono molto cozy e i paesaggi pittoreschi, ma si dilunga un po' troppo in alcune parti e non mi ha lasciato quel "oh che libro stupendo" che mi aveva lasciato alla prima lettura.

    ha scritto il 

  • 5

    Una splendida storia.

    Questo romanzo mi ha fatto letteralmente SOGNARE con tutte quelle incantevoli atmosfere descritte e con le romantiche storie d'amore ma non solo: offre anche un variopinto affresco storico dell'Inghilterra e delle colonie dalla fine degli anni '30 fino al secondo dopoguerra.
    Mi sono trovata ...continua

    Questo romanzo mi ha fatto letteralmente SOGNARE con tutte quelle incantevoli atmosfere descritte e con le romantiche storie d'amore ma non solo: offre anche un variopinto affresco storico dell'Inghilterra e delle colonie dalla fine degli anni '30 fino al secondo dopoguerra.
    Mi sono trovata catapultata in un turbine di personaggi, emozioni, avvenimenti, colpi di scena... Non di rado mi è capitato di immedesimarmi nella protagonista, la dolce Judith. Judith deve sperimentare cocenti delusioni prima di trovare il vero amore...

    ha scritto il 

  • 5

    Lo ammetto. Ho avuto il mio periodo "pilcheriano"... ho letto tutti i suoi romanzi e qualche racconto. Il mio preferito è di sicuro questo. E' la storia di una ragazza che perde i suoi genitori durante la guerra e si lega alla famiglia dell'amica di scuola, l'indimenticabile Loveday. Le vicissitu ...continua

    Lo ammetto. Ho avuto il mio periodo "pilcheriano"... ho letto tutti i suoi romanzi e qualche racconto. Il mio preferito è di sicuro questo. E' la storia di una ragazza che perde i suoi genitori durante la guerra e si lega alla famiglia dell'amica di scuola, l'indimenticabile Loveday. Le vicissitudini e i cambi di scena sono tanti e intanto la protagonista cresce fino ad arrivare alal completa maturità e all'agognata felicità finale (neanche troppo scontata). La Pilcher dà in questa epopea il meglio di sè, regalandoci una scrittura armoniosa e scorrevole, insieme a una trama ben congegnata

    ha scritto il 

  • 4

    Una storia lunga una vita...

    E'il primo romanzo che leggo di questa scrittrice,devo dire che è molto dolce e delicato..ha la capacità di far sognare, grazie alle belle descrizioni e ambientazioni;nonostante la mole, lo si legge velocemente!

    ha scritto il