Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Ritratti

Di

4.3
(4)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8889533471 | Isbn-13: 9788889533475 | Data di pubblicazione: 

Genere: Biography , Non-fiction

Ti piace Ritratti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Un'altra stoffa

    Libro di ricordi autobiografici quanto - come avverte il titolo - di ritratti di personaggi incontrati lungo l'arco di una vita. Dunque, prima di tutto è un testo che vale come testimonianza diretta su fatti e persone, problemi ed eventi, che Novelli ha conosciuto direttamente.
    Quel che vie ...continua

    Libro di ricordi autobiografici quanto - come avverte il titolo - di ritratti di personaggi incontrati lungo l'arco di una vita. Dunque, prima di tutto è un testo che vale come testimonianza diretta su fatti e persone, problemi ed eventi, che Novelli ha conosciuto direttamente.
    Quel che viene fuori è la stoffa di un uomo politico che è stato tra coloro che hanno incarnato la parte migliore del Novecento: intransigente, rigoroso, di assoluta coerenza e - al tempo stesso - di apertura e perfino ammirazione verso altri che servirono con lo stesso disinteresse personale e con la stessa trasparenza ideale altre bandiere, altre convinzioni. Si pensi a come escono fuori il repubblicano Firpo, il vescovo Pellegrino, l'industriale Umberto Agnelli. Semmai uno sguardo severo è riposto verso quanti - dalla stessa parte - non si rivelarono all'altezza delle tradizioni che rappresentavano - si pensi al giudizio tut'altro che tenero nei confronti di Occhetto e D'Alema.
    Documento in cui si riconoscono certi caratteri propri ai dirigenti politici di una stoffa ormai rara, anzi rarissima nel paesaggio contemporaneo.
    The way we were - si sarebbe tentati di commentare, se l'autore non tenesse a freno la corda della nostalgia. Certo che quella Torino, quel proletariato combattente, quel partito comunista, quella classe dirigente di sindaci come Novelli, sono tanto lontani dal presente, quanto più indimenticabili e - ahimè - insostituiti.

    ha scritto il