Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Rivelazione

Di

Editore: Salani

3.5
(41)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 271 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8862560931 | Isbn-13: 9788862560931 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Scotto di Santillo M. C.

Disponibile anche come: Altri

Ti piace Rivelazione?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
E una videocassetta anonima, quella che è finita nelle mani del preside della Avery Academy, un'esclusiva scuola privata nel New England. Una scatoletta di plastica dal potenziale distruttivo enorme. Più sconvolgente ancora delle immagini esplicitamente sessuali che contiene è l'età dei protagonisti. La ragazza ha solo quattordici anni, i maschi diciotto appena compiuti, tutti ragazzi di buona famiglia, tutti palesemente ubriachi. Ma come si è arrivati a tanto? In un intreccio di voci, scopriamo il passato e il presente, gli errori e le debolezze umane, le loro drammatiche e inaspettate conseguenze... Ascoltiamo Mike Bordwin, il preside, la cui preoccupazione principale è contenere quanto più possibile lo scandalo, per salvare il buon nome della scuola. Silas Quinney, il bravo ragazzo campione di basket, che nessuno riesce a capire come possa essere finito in quell'orgia. Sua madre Anna, che deve convivere con i fantasmi delle sue scelte. Sienna, una ragazzina misteriosa e problematica, che vuole solo lasciarsi tutto alle spalle. Man mano che le storie si dipanano, le domande, invece di trovare risposta, si moltiplicano. Chi è veramente colpevole? Come può lo sbaglio di un attimo stravolgere le vite di tante persone? Come sono andate veramente le cose, quella notte?
Ordina per
  • 4

    "Ogni adolescenza coincide con la guerra" parte 2

    Amo le ambientazioni scolastiche soprattutto perché mi ricordano che, contrariamente a ogni previsione, ne siamo usciti sulle nostre gambe e senza troppi danni.


    Qui c'è un video che gira su YouTube -e ringrazio che un decennio fa tutta questa tecnologia non ci fosse- che contiene rapporti ...continua

    Amo le ambientazioni scolastiche soprattutto perché mi ricordano che, contrariamente a ogni previsione, ne siamo usciti sulle nostre gambe e senza troppi danni.

    Qui c'è un video che gira su YouTube -e ringrazio che un decennio fa tutta questa tecnologia non ci fosse- che contiene rapporti sessuali tra studenti, la ragazza è minorenne, scoppia lo scandalo. Eppure i coinvolti erano bravi ragazzi, atleti, con le loro emozioni, le loro famiglie un po' scombinate, ed è difficile dar loro la colpa quando la minorenne in questione li seduce ubriaca quanto loro. Le conseguenze però non si fermano: ci sono espulsioni, condanne e soprattutto il più buono, il più onesto di tutti che prende coscienza di ciò che ha fatto, di ciò che ha perso -ed arriva a morirne.

    Un collage di punti di vista di genitori, insegnanti e studenti. Un inevitabile discesa verso la catastrofe che cova sotto le ceneri dalle prime pagine. Ingrana un po' lentamente, poi mi ha fatto versare anche un paio di lacrime.

    ha scritto il 

  • 1

    Letto tra un thriller e l'altro. Preside di una scuola riceve una videocassetta contenente le performancessessuali di un gruppo di allievi all'interno della stessa scuola. Stupro di gruppo? Bravata? Tra indagini e riflessioni la vicenda è narrata in brevi capitoli in cui protagonisti, pare ...continua

    Letto tra un thriller e l'altro. Preside di una scuola riceve una videocassetta contenente le performancessessuali di un gruppo di allievi all'interno della stessa scuola. Stupro di gruppo? Bravata? Tra indagini e riflessioni la vicenda è narrata in brevi capitoli in cui protagonisti, parenti, giornalisti e cittadini illustrano il proprio punto di vista ed il loro coinvolgimento. E vengono fuori adulteri, rabbia, rancore e morte. Nel complesso la storia è mortalmente noiosa e soporifera, venata da una profonda tristezza che induce ad abbandonare la lettura. La trama non decolla mai, non ci sono colpi di scena, non lascia alcun segno, nessuno spunto degno di nota, Caldamente sconsigliato.

    ha scritto il 

  • 5

    New England. Università medio-piccola, in cui tutti conoscono tutti. Un video-tape che riprende la notte brava di tre studenti in compagnia di una minorenne rischia di rovinare reputazioni e carriere dei tre protagonisti. E la vita di molte più persone. Chi riesce a posare il libro e fare qualsia ...continua

    New England. Università medio-piccola, in cui tutti conoscono tutti. Un video-tape che riprende la notte brava di tre studenti in compagnia di una minorenne rischia di rovinare reputazioni e carriere dei tre protagonisti. E la vita di molte più persone. Chi riesce a posare il libro e fare qualsiasi altra cosa è bravo. Chapeau, Anita Shreve.

    ha scritto il 

  • 5

    Con i se e con i ma.....

    Premetto ke adoro questa scrittrice Anita Shreve spero di essere obiettiva.
    Adoro come scrive in maniera semplice, pulita, scorrevole,chiara……
    Nel leggere i suoi libri ti immedesimi nei personaggi, nelle vicende, le descrizioni dei paesaggi e dei luoghi sono molto dettagliati e ti sembra di veder ...continua

    Premetto ke adoro questa scrittrice Anita Shreve spero di essere obiettiva. Adoro come scrive in maniera semplice, pulita, scorrevole,chiara…… Nel leggere i suoi libri ti immedesimi nei personaggi, nelle vicende, le descrizioni dei paesaggi e dei luoghi sono molto dettagliati e ti sembra di vederli tridimensionali, le sue parole ti fanno provare delle forti emozioni Come in questo libro è un ciclone di emozioni e di sentimenti…amore,odio,gioia,tristezza,passione,tradimento,coraggio, incoscienza,panico.... Il libro è suddiviso in vari capitoli, più o meno brevi, evidenziati non con i numeri ma con i nomi dei personaggi che ruotano intorno alla trama del romanzo, non c’è rischio di fare confusione visto che è un susseguirsi di passato presente e futuro Ambientato nel New England in una esclusiva scuola privata “Avery Academy” – Vermont I personaggi coinvolti sono il Preside, 4 studenti (1 minorenne e 3 maggiorenni) e le loro rispettive famiglie La notte del “ballo studentesco” in una camera del campus maschile succede qualcosa che cambierà radicalmente il presente e il futuro dei 4 ragazzi…un festino sfrenato di sesso e alcool. I ragazzi vengono accusati di stupro…ma sarà vero che si tratta di stupro? Per la legge del Vermont SI!!!!! Il tutto viene registrato…… Viene compromessa la reputazione della scuola, che cosa farà il Preside per cercare di evitare lo scandalo? Le sue azioni che reazioni scateneranno? Che cosa si è detto o non detto per arrivare alle azioni di quella notte? E che decisioni si sono prese o non prese per risolvere il problema? E per colpa di cosa o di chi succederà un tragico evento? Ogni personaggio della storia racconterà dal suo punto di vista i fatti accaduti prima e dopo, e come le varie motivazioni e le varie azioni hanno condizionato le loro vite future. Un romanzo intenso che ti fa riflettere su le varie decisioni che prendi nella vita, tante volte con impulso o leggerezza senza fermarti a pensare a riflettere accorgendoti poi che “se” dicevi o “se” facevi in quel momento un’altra cosa la strada avrebbe preso un’altra direzione……magari peggio o magari meglio. Buona lettura.

    ha scritto il 

  • 4

    Vietato alle madri apprensive

    L'ho letto d'un fiato, con crescente preoccupazione. Non riuscivo a metterlo giù. Mi ha riempito di angoscia perché, lo confesso, sono anche io una mamma apprensiva. Però mi è piaciuto tantissimo! Mi è dispiaciuto finirlo, come mi succede sempre con i libri della Shreve.
    Mi ha ricordato un ...continua

    L'ho letto d'un fiato, con crescente preoccupazione. Non riuscivo a metterlo giù. Mi ha riempito di angoscia perché, lo confesso, sono anche io una mamma apprensiva. Però mi è piaciuto tantissimo! Mi è dispiaciuto finirlo, come mi succede sempre con i libri della Shreve.
    Mi ha ricordato un altro libro faro: 19 minuti della Picoult.

    ha scritto il