Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Rivolta nel deserto

Di

Editore: Il Saggiatore

3.7
(36)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8842811750 | Isbn-13: 9788842811756 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico , Copertina rigida

Genere: Biography , History , Political

Ti piace Rivolta nel deserto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un uomo e un'avventura entrati nella leggenda. La leggenda di Lawrence d'Arabia, che guidò la rivolta degli arabi contro i turchi nel corso della Prima guerra mondiale. Ed è proprio lui, l'affascinante ufficiale britannico, a raccontare le sue imprese nel libro che, pubblicato per la prima volta nel 1927, consacrò la sua fama nel mondo. Inviato al Cairo per conto del British Council in veste di archeologo, Lawrence operò in realtà come informatore dei servizi segreti inglesi fino allo scoppio del conflitto, quando ebbe l'incarico di riunire le popolazioni arabe sparse sul territorio e formare un unico esercito che appoggiasse quello inglese comandato dal generale Edmund Allenby. Nelle pagine di Rivolta nel deserto Lawrence rievoca con passione la sua eccezionale esperienza di stratega e capo carismatico. Attacchi incendiari, atti di sabotaggio, traversate notturne defatiganti, gloriose vittorie: il protagonista ripercorre i due anni di conflitto nel deserto, si sofferma a descrivere i disagi, la difficoltà nella ricerca del cibo e insieme lo stupore dell'incontro con i nomadi. Grazie al talento dello scrittore, nel libro convivono lo stile essenziale che restituisce la violenza, l'ardimento della campagna d'Arabia, e le aperture liriche che riecheggiano la trepidazione della sua avventura esotica, la struggente bellezza dei paesaggi.
Ordina per
  • 4

    Il 900 è stato un secolo pieno di eccessi,aveva la modernità del progresso e delle scoperte scientifiche e sociali,e la rozza antichità delle guerre e delle carneficine di tre quattro secoli prima.MA,personaggi incredibili come questi, non saranno più ripetibili.Potevano esistere solo nel 900. ...continua

    Il 900 è stato un secolo pieno di eccessi,aveva la modernità del progresso e delle scoperte scientifiche e sociali,e la rozza antichità delle guerre e delle carneficine di tre quattro secoli prima.MA,personaggi incredibili come questi, non saranno più ripetibili.Potevano esistere solo nel 900.

    ha scritto il 

  • 0

    L'unico occidentale che a quei tempi riuscì a riunire le tribù arabe

    La rivolta degli arabi contro il potere ottomano tra il 1916 e il 1918 è uno degli episodi più emozionanti della Prima guerra mondiale. Thomas Lawrence riuscì a unificare varie etnie e tribù sparse in un territorio immenso, facendone un solo esercito agli ordini di Feisal I, il profeta guerr ...continua

    La rivolta degli arabi contro il potere ottomano tra il 1916 e il 1918 è uno degli episodi più emozionanti della Prima guerra mondiale. Thomas Lawrence riuscì a unificare varie etnie e tribù sparse in un territorio immenso, facendone un solo esercito agli ordini di Feisal I, il profeta guerriero, e facilitando la vittoria inglese sui turchi. La narrazione fonde fatti di cronaca ed elementi d'ispirazione poetico-letteraria rendendo questo libro un viaggio nel passato storico e culturale di luoghi che sono oggi al centro della politica internazionale.

    ha scritto il 

  • 5

    WM4 su Rivolta nel deserto

    Salvate il soldato Lawrence. Dopo settant'anni di dibattito sulla sua figura, davvero non meritava di essere buttato sul mercato editoriale senza nemmeno due parole di accompagnamento. Spedito fuori dalla trincea senza nessuno a coprirlo. Fior di carriere critico-letterarie si sono costruite o in ...continua

    Salvate il soldato Lawrence. Dopo settant'anni di dibattito sulla sua figura, davvero non meritava di essere buttato sul mercato editoriale senza nemmeno due parole di accompagnamento. Spedito fuori dalla trincea senza nessuno a coprirlo. Fior di carriere critico-letterarie si sono costruite o infrante davanti al mito di Lawrence d'Arabia, e forse quando un editore sceglie di pubblicare un testo come Rivolta nel deserto, datato 1927, una prefazione sarebbe cosa buona e giusta. Non l'ha pensata così Il Saggiatore, limitandosi a poche e imprecise righe nel risvolto di copertina e a una striminzita nota biografica (dove, tra l'altro, la fatale uscita di strada con la moto diventa un incidente «automobilistico»). Un corollario che ignora completamente decenni di dispute, in cui sono stati coinvolti nomi come George Bernard Shaw, Richard Aldington, Robert Graves e molti altri. Anzi, Il Saggiatore ci ripropone l'immagine edulcorata del corsaro del deserto, come uscì dagli uffici della propaganda bellica inglese negli anni Dieci-Venti. Tant'è che le tre righe di commento in quarta di copertina sono affidate a Winston Churchill.
    [La recensione prosegue qui: http://www.wumingfoundation.com/italiano/outtakes/lawrence_rivoltadeserto.htm ]

    ha scritto il 

  • 1

    Affascinante il personaggio di Lawrence e affascinante la sua avventura, ma il libro mi è risultato decisamente troppo, troppo pesante. L'abbondanza di nomi, luoghi e termini tecnici rende faticoso farsi un'idea di cosa accada e lo stile militare del buon Lawrence d'Arabia riesce a catturare solo ...continua

    Affascinante il personaggio di Lawrence e affascinante la sua avventura, ma il libro mi è risultato decisamente troppo, troppo pesante. L'abbondanza di nomi, luoghi e termini tecnici rende faticoso farsi un'idea di cosa accada e lo stile militare del buon Lawrence d'Arabia riesce a catturare solo a sprazzi. Per motivi principalmente personali mi tocca bocciarlo.

    ha scritto il