Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Robert des noms propres

By Amélie Nothomb

(155)

| Paperback | 9782253109280

Like Robert des noms propres ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

« Pour un écrivain, il n’est pas de plus grande tentation que d’écrire la biographie de son assassin. Robert des noms propres : un titre de dictionnaire pour évoquer tous les noms qu’aura dits ma meurtrière avant de prononcer ma sentence. C’est la vi Continue

« Pour un écrivain, il n’est pas de plus grande tentation que d’écrire la biographie de son assassin. Robert des noms propres : un titre de dictionnaire pour évoquer tous les noms qu’aura dits ma meurtrière avant de prononcer ma sentence. C’est la vie de celle qui me donne la mort. »

172 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    se potessi mettere 20 stelle le metterei :) Plectrude è un personaggio meraviglioso

    Is this helpful?

    Skunkie said on Jun 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi piace molto la Nothomb, ma questo libro-racconto non è sicuramente uno dei più belli.
    Quando ho finito la lettura sono rimasta un po' perplessa dal finale: spettacolare ed inatteso sì, ma anche troppo affrettato e poco approfondito.
    Anche in ques ...(continue)

    Mi piace molto la Nothomb, ma questo libro-racconto non è sicuramente uno dei più belli.
    Quando ho finito la lettura sono rimasta un po' perplessa dal finale: spettacolare ed inatteso sì, ma anche troppo affrettato e poco approfondito.
    Anche in questo libro, come in Una forma di vita e in Igiene dell'assassino, si parla del rapporto conflittuale dei protagonisti con il cibo; ma al contrario di questi, non ci vengono fornite minuziose descrizioni sugli ingozzamenti dei protagonisti: in Dizionario dei nomi propri si affronta, infatti, la tematica dell'anoressia.
    Le particolari circostanze che incorniciano la storia sono, come sempre, originali, inquietanti e trepidanti.

    Is this helpful?

    Zimunita said on Feb 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Chi è una madre? Chi una figlia?
    La devozione, mista ai sogni infranti, fa scendere sotto i 40 chilogrammi di peso. Fa scendere fino a 32 chilogrammi di sogni altrui creduti propri. E l'amore di un uomo non salva davvero da tutto e, quando salva, non ...(continue)

    Chi è una madre? Chi una figlia?
    La devozione, mista ai sogni infranti, fa scendere sotto i 40 chilogrammi di peso. Fa scendere fino a 32 chilogrammi di sogni altrui creduti propri. E l'amore di un uomo non salva davvero da tutto e, quando salva, non risolve un conflitto con le proprie radici.

    Is this helpful?

    LittleBee said on Jan 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo romanzo della Nothomb si può considerare semi-autobiografico, in quanto dedica buona parte della narrazione alla descrizione dell'anoressia, di cui l'autrice ha sofferto. è la storia di Plectrude, nata in circostanze particolari e dall'adolesc ...(continue)

    Questo romanzo della Nothomb si può considerare semi-autobiografico, in quanto dedica buona parte della narrazione alla descrizione dell'anoressia, di cui l'autrice ha sofferto. è la storia di Plectrude, nata in circostanze particolari e dall'adolescenza ancora più particolare, incentrata com'è sulla danza e gli ideali che questa comporta. Piacevole, ma aspettatevi un finale a dir poco assurdo! xD

    Is this helpful?

    Angiemela said on Jul 22, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    finale da rifare

    Più che un libro si tratta di un lungo racconto, quasi una favola nera e surreale con numerosi elementi di realtà.
    Il racconto procedeva bene fino all'assurdo e affrettato finale che lascia il lettore sgomento e senza parole. Trasformazioni repentin ...(continue)

    Più che un libro si tratta di un lungo racconto, quasi una favola nera e surreale con numerosi elementi di realtà.
    Il racconto procedeva bene fino all'assurdo e affrettato finale che lascia il lettore sgomento e senza parole. Trasformazioni repentine dei personaggi e un susseguirsi di colpi di scena fino all'ultimo che ho trovato a dir poco delirante. Se la Nothomb voleva essere ironica per quanto mi riguarda ha mancato l'obiettivo! Un vero peccato quello di giocarsi nelle poche pagine finali una storia di tutto rispetto...

    Is this helpful?

    silvia said on May 9, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection