Robinson Crusoe

Voto medio di 4526
| 284 contributi totali di cui 273 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Introduzione di Riccardo Reim Traduzione di Franco Prattico Edizione integrale Defoe è concordemente giudicato dalla critica uno dei creatori del realismo moderno, e Robinson Crusoe (ritenuto da alcuni il suo capolavoro) è senz’altro ...
Ha scritto il 09/11/17
"Non ci si vergogna del peccato, ma ci si vergogna del pentimento; non ci si vergogna dell'azione che ci ha coperti di ridicolo, ma ci si vergogna di correggerla in modo da dimostrare almeno un po' di saggezza." (p. 24)
Ha scritto il 04/10/17
Robinson Crusoe
Il romanzo narra le vicende del ragazzo di York, Robinson Kreutznaer, chiamato da tutti Crusoe, che, desideroso di avventure fra i sette mari, si imbarca su una nave a 19 anni. Il viaggio si conclude con un naufragio ma il giovane non si scoraggia. ...Continua
Ha scritto il 10/09/17
Robinson Crusoe di Daniel Defoe
Defoe è concordemente giudicato dalla critica uno dei creatori del realismo moderno, e "Robinson Crusoe" (ritenuto da alcuni il suo capolavoro) è senz'altro uno dei libri più celebri e amati di tutta la letteratura inglese. Generazioni e ...Continua
Ha scritto il 14/05/17
SPOILER ALERT
Robinson è un uomo inquieto. Ha scelto di seguire quella forza interiore (" Ma una forza indefinibile mi spingeva ed io soggiacevo ciecamente ai dettami della fantasia più che a quelli della ragione") che lo porta in una condizione di viaggio ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 21/02/17
Siamo tutti Robinson
L'inquietudine giovanile e la voglia di vedere il mondo, l'Isola e la solitudine dell'everyman che deve ricominciare da zero (compiendo per tappe, per conquiste progressive, il proprio cammino personale dalla Preistoria alla Civilità), la ...Continua
  • 2 mi piace

Ha scritto il Jul 21, 2016, 12:48
"La mia mente era totalmente dominata dal desiderio di vedere il mondo."
Pag. 8
Ha scritto il Apr 15, 2016, 13:01
Tutta la nostra scontentezza per ciò che non abbiamo mi parve derivare dall'ingratitudine per ciò che abbiamo.
Ha scritto il Feb 28, 2016, 15:45
Imparai a tener conto piuttosto di ciò di cui godevo che di ciò di cui mancavo; e da queste riflessioni trassi a volte un'intima consolazione che non saprei esprimere.
Ha scritto il Nov 27, 2015, 14:18
Noi non valutiamo mai la realtà della nostra condizione fino al momento in cui ci viene illustrata da una congiuntura diametralmente opposta, né sappiamo valutare i beni di cui godiamo fino a quando ci vengono a mancare.
Ha scritto il Oct 03, 2015, 13:50
Così accade che il timore del pericolo atterrisce diecimila volte più del pericolo stesso quando lo abbiamo dinanzi agli occhi, e che troviamo il peso dell'angoscia più grave del male stesso su cui ci angosciamo.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Jan 21, 2016, 08:47
Collocazione: AL 4
Ha scritto il Jan 21, 2016, 08:21
Collocazione: AVV 23 (8 copie )

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi