Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Romanzi e racconti

Di

Editore: Mondadori

4.6
(37)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 1335 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804503203 | Isbn-13: 9788804503200 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Romanzi e racconti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Le opere di Kawabata, uno dei massimi scrittori giapponesi, sono pubblicate inItalia dal 1959, ma la fama dell'autore crebbe soprattutto dopo ilconferimento del premio Nobel. Questo Meridiano, il primo di un autoregiapponese, offre una scelta ragionata dei suoi testi, alcuni molto conosciutialtri mai tradotti, che mettono in luce la varietà dei toni della suanarrativa: da un raffinato erotismo alla sperimentazione vicina al dadaismo eal surrealismo.
Ordina per
  • 0

    Tanto dalle citazioni quanto dal modo di scrivere si capisce che Kawabata conosceva l’arte.
    Scrivendo storie dipinge quadri, in cui i sogni, le sensazioni, le bellissime descrizioni naturali sono pennellate che tratteggiano l’animo, come se rappresentasse l’uomo attraverso i riflessi del mondo ci ...continua

    Tanto dalle citazioni quanto dal modo di scrivere si capisce che Kawabata conosceva l’arte. Scrivendo storie dipinge quadri, in cui i sogni, le sensazioni, le bellissime descrizioni naturali sono pennellate che tratteggiano l’animo, come se rappresentasse l’uomo attraverso i riflessi del mondo circostante sullo specchio dell’intimo. E nello specchio si vedono immagini, pure immagini, ideali non corrotti dalla realtà concreta. Una bellezza che l’uomo può vedere ma non toccare, vicina e lontana insieme, ed è la visione di un’idea inarrivabile a suscitare il sogno di inseguirla, rappresentarla, vederla ancora. Kawabata racconta di uomini che guardano un mondo ideale che non gli appartiene: il nuovo che vede svanire il vecchio con la sua arte e i suoi valori, uomini che nel loro decadimento fisico osservano la purezza di giovani donne, Shimamura attratto dal miraggio di Yoko e dalla pura, bella Komako, persone che si attaccano, degenerandone il significato, a vicende e riti del passato… Sono dipinti dell’animo umano e della sua ricerca di bellezza.

    ha scritto il 

  • 5

    Il più celebre dei romanzi di Kawabata, Il paese delle nevi, è quello che meglio esprime il suo stile letterario: la trama decade quasi totalmente per lasciare spazio ad immagini di sconsiderata bellezza, vere voci narranti e nucleo costituente dei suoi romanzi. Sarebbe stato sublime anche ...continua

    Il più celebre dei romanzi di Kawabata, Il paese delle nevi, è quello che meglio esprime il suo stile letterario: la trama decade quasi totalmente per lasciare spazio ad immagini di sconsiderata bellezza, vere voci narranti e nucleo costituente dei suoi romanzi. Sarebbe stato sublime anche se non avesse voluto raccontare nulla, così come semplice semplice esercizio di stile.

    ha scritto il 

  • 4

    ROMANZI:
    Il paese delle nevi (gia' letto)
    Il maesto di go ****
    Mille gru ****
    Il suono della montagna *****
    La casa delle belle addormentate *****
    Bellezza e tristezza ****


    RACCONTI:
    La danzatrice di Izu *****
    Una pagina folle ***
    da Racconti in un palmo di mano (La cava ...continua

    ROMANZI: Il paese delle nevi (gia' letto) Il maesto di go **** Mille gru **** Il suono della montagna ***** La casa delle belle addormentate ***** Bellezza e tristezza ****

    RACCONTI: La danzatrice di Izu ***** Una pagina folle *** da Racconti in un palmo di mano (La cavalletta e il grillo; L'anello; Il fiore bianco; Le scarpette estive; Suicidio d'amore; Le unghie la mattina; L'ombrello; Trucco) *** Lirica *** Uccello e altri animali *** Luna d'acqua *** Il braccio ***

    SAGGI: Gli occhi negli ultimi istanti **** La voce della purezza *** La bellezza del Giappone e io *****

    ha scritto il