Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Romanzi e racconti

Cuore di cane, ­Romanzo teatrale, ­Diavoleide, ­Le uova fatali, ­I racconti di un giovane medico e altri racconti

Di

Editore: Newton Compton Grandi Tascabili Economici 63

4.1
(154)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 416 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8879837362 | Isbn-13: 9788879837361 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Traduttore: Aldo Ferrari , Chiara Spano , Viveca Melander

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Romanzi e racconti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
«... Una volta, nel 1919, viaggiavo di notte su un treno sgangherato e alla luce di una candela infilata nel collo di una bottiglia scrissi il mio primo racconto.» Così Bulgakov racconta il suo esordio in letteratura. Aveva 28 anni ed era medico. Molti episodi della sua vita di allora forniranno lo spunto per I racconti di un giovane medico, qui presentati insieme ad alcuni tra i romanzi e i racconti più celebri dell'autore de Il maestro e Margherita. In alcuni, come in Diavoleide, Le uova fatali, Cuore di cane o Romanzo teatrale, ritroviamo la satira graffiante e l'ironica fantasia del Bulgakov più noto, in altri, come appunto ne I racconti di un giovane medico, il grande scrittore ci rivela, attraverso spunti maggiormente autobiografici, il mondo della campagna e delle città russe del primo Novecento.

Protesta civile contro l'ipocrisia e l'arroganza del potere e insieme volontà di vincere la sfiducia nelle possibilità e nelle qualità dell'uomo, in alcune tra le più belle pagine di Bulgakov.

Ordina per
  • 5

    Da Bulgakov ci si può aspettare di tutto. La sua descrizione del clima nell'URSS staliniana degli anni 20 è feroce attraverso una ironia e l'impotenza di fronte alla burocrazia.
    Particolamente interesante 'I racconti di un giovane medico' per lo stacarsi dal suo normale surrealismo, quasi s ...continua

    Da Bulgakov ci si può aspettare di tutto. La sua descrizione del clima nell'URSS staliniana degli anni 20 è feroce attraverso una ironia e l'impotenza di fronte alla burocrazia.
    Particolamente interesante 'I racconti di un giovane medico' per lo stacarsi dal suo normale surrealismo, quasi sempre vincente.
    Bravo.
    - - -
    Rilettura
    - -
    Come si viveva in URSS negli anni 20 è descritto senza alcuna concessione e tolleranza da questo grande scrittore che oltretutto aveva la grande virtù di piacere a Stalin che non ha mai fatto nulla contro di lui facendone praticamente l'unico scrittore dissidente scampato alla purga del '37. Questi racconti sono straordinari. La stupidità della burocrazia e del potere spicciolo ne escono con le ossa rotte.
    Grande!

    ha scritto il 

  • 3

    400 pagine per 8 racconti

    Caratteri minuscoli si addensano per stivare -in questa edizione super economica della Newton- ben 8 racconti del grande scrittore russo in sole 400 pagine.
    La raccolta spazia dal delirante "Diavoleide" al più pacato, "normale" e gradevole diario autobiografico "I racconti di un giovane med ...continua

    Caratteri minuscoli si addensano per stivare -in questa edizione super economica della Newton- ben 8 racconti del grande scrittore russo in sole 400 pagine.
    La raccolta spazia dal delirante "Diavoleide" al più pacato, "normale" e gradevole diario autobiografico "I racconti di un giovane medico".

    Era un quarto di secolo che non leggevo Bulgakov: mi chiedo cosa me ne verrebbe della rilettura de "Il Maestro e Margherita", che allora mi vide entusiasta.

    Leggendo questi racconti, nei quali, in diversa misura e angolazione, è fotografata impietosamente la realtà della Russia coeva all'autore, mi sono chiesto se noi, oggi, saremmo altrettanto lucidi e presenti, da poter descrivere le nudità vergognose della realtà nella quale siamo immersi.

    ha scritto il 

  • 4

    * Sul racconto Confessioni di un giovane medico: http://millionlightreflections.blogspot.it/2013/01/conf…

    * Sulla trasposizione televisiva inglese dell'omonimo racconto, con D. Radcliffe: ...continua

    ">http://millionlightreflections.blogspot.it/2013/01/conf…

    * Sul racconto Confessioni di un giovane medico: http://millionlightreflections.blogspot.it/2013/01/confessioni-di-un-giovane-medico-il.html

    * Sulla trasposizione televisiva inglese dell'omonimo racconto, con D. Radcliffe: http://millionlightreflections.blogspot.it/2013/01/confessioni-di-un-giovane-medico.html

    ha scritto il 

  • 5

    Ficcavo pinzette dappertutto, dove solo supponevo ci fossero vasi. <<Arteria... arteria... come diavolo si chiama?...>>

    Iniziamo da I RACCONTI DI UN GIOVANE MEDICO: sensazionali. Bulgakov ha ambientato questi racconti intorno alla metà degli anni '20 ma sono ancora estremamente attuali, tanto che le sensazioni e le esperienze vissute potrebbero essere scritte da uno specializzando di oggi: mi riferisco al senso di ...continua

    Iniziamo da I RACCONTI DI UN GIOVANE MEDICO: sensazionali. Bulgakov ha ambientato questi racconti intorno alla metà degli anni '20 ma sono ancora estremamente attuali, tanto che le sensazioni e le esperienze vissute potrebbero essere scritte da uno specializzando di oggi: mi riferisco al senso di smarrimento che si prova davanti ai casi di urgenza, la sensazione di impreparazione che si avverte dopo la laurea, il peso delle responsabilità e delle aspettative che gli altri rivolgono su di te...

    ha scritto il 

  • 5

    "Cuore di cane" credo sia quanto di più prezioso possiede la letteratura di tutti i tempi, insuperabile...forse anche meglio del maestro e margherita. "Le avventure di Cicikov" 10 STELLE! per satira al sistema burocratico, genialità e la solita frenesia russa. Mi ha ricordato un pò la capacità vi ...continua

    "Cuore di cane" credo sia quanto di più prezioso possiede la letteratura di tutti i tempi, insuperabile...forse anche meglio del maestro e margherita. "Le avventure di Cicikov" 10 STELLE! per satira al sistema burocratico, genialità e la solita frenesia russa. Mi ha ricordato un pò la capacità vivace del popolo napoletano di sapersi giostrare tra gli ostacoli(e spesso le regole!) per ottenere il massimo.
    "Le uova fatali", un racconto amarissimo e quanto mai "vero".
    I racconti sono semplici, belli, si lasciano leggere con facilità...ma non c'è il trasporto degli altri. ottimo libro!

    http://www.letteratura.rai.it/articoli/diavoli-a-mosca/16916/default.aspx

    ha scritto il