Romanzo criminale

Con DVD

Di

Editore: Einaudi (Stile libero DVD)

4.2
(4345)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 636 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Spagnolo , Tedesco , Olandese

Isbn-10: 8806184415 | Isbn-13: 9788806184414 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook , Altri

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Romanzo criminale?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un'Italia segreta, inquietante, in un romanzo che ha il ritmo delle saghe noir americane. Un libro dove i protagonisti sono una banda di giovani delinquenti che decide di conquistare Roma, e diventa un esercito quasi invincibile. Politica, servizi segreti, giudici onesti, poliziotti e il più grande bordello della Capitale in un romanzo basato su una minuziosa documentazione. Nel DVD il film di Michele Placido con Kim Rossi Stuart, Claudio Santamaria, Pierfrancesco Favino, Stefano Accorsi, Anna Mouglalis e Jasmine Trinca.
Ordina per
  • 5

    Una sola parola: EPICO. Questo non è solo un romanzo di cronaca giudiziaria, di morti ammazzati e di criminalità dilagante. È la nascita di un'epopea, che vede per protagonisti giovani ragazzi di peri ...continua

    Una sola parola: EPICO. Questo non è solo un romanzo di cronaca giudiziaria, di morti ammazzati e di criminalità dilagante. È la nascita di un'epopea, che vede per protagonisti giovani ragazzi di periferia, pronti a tutto pur di avere la loro occasione e prendersi Roma. De Cataldo sublime in tutto: descrizioni, dialoghi, psicologie. il suo libro migliore, tutto il resto è noia

    ha scritto il 

  • 4

    Giancarlo De Cataldo ci accompagna nel mondo criminale di Roma, dove figure stereotipate come quelle del Libanese, del Freddo, del Nero , di Fierolocchio ci sembrano del tutto vere in una società che ...continua

    Giancarlo De Cataldo ci accompagna nel mondo criminale di Roma, dove figure stereotipate come quelle del Libanese, del Freddo, del Nero , di Fierolocchio ci sembrano del tutto vere in una società che dapprima l'ha emarginati e poi li ha riiammessi grazie alla loro violenza e alla mancanza di scrupoli. L'altra faccia della medaglia è rappresentata dal commissario Scialoja e dal giudice Borgia che non si danno per vinti, anche se contro di loro tramano i poteri occulti dei servizi, il Vecchio in testa. Il racconto fila via senza intoppi, grazie ad un ritmo narrativo sostenuto e ad una capacità espositiva unica e piacevole. Il libro è ottimo ed è consigliato, per cercare di capire un po' di più la Roma criminale degli anni 70 e 80.

    ha scritto il 

  • 4

    un romanzo vero

    un ottimo romanzo, mi è piaciuto molto, una storia che si intreccia lungo oltre quindici anni e le vicende del nostro paese in modo incredibile, sangue, morti, droga, politica, chiesa, tutto il malaff ...continua

    un ottimo romanzo, mi è piaciuto molto, una storia che si intreccia lungo oltre quindici anni e le vicende del nostro paese in modo incredibile, sangue, morti, droga, politica, chiesa, tutto il malaffare del nostro Paese. da leggere

    ha scritto il 

  • 0

    Attualità nascosta tra le righe

    Romanzo criminale è la storia di una banda di criminali, mafiosi e sbandati provenienti da diverse fasce delle società, ma accomunati da un unico grande desiderio: conquistare Roma, metterla sotto i l ...continua

    Romanzo criminale è la storia di una banda di criminali, mafiosi e sbandati provenienti da diverse fasce delle società, ma accomunati da un unico grande desiderio: conquistare Roma, metterla sotto i loro piedi.
    All'apparenza può sembrare un libro semplice, come lo sono tanti altri, un libro che semplicemente ti fa vedere cosa succede all'interno di un'organizzazione mafiosa. Ma andiamo nel particolare....questo libro non vuole mostrarci la vita dei mafiosi, ma si serve di questa come porta d'ingresso per un mondo che altrimenti ci resterebbe in parte nascosto: politici corrotti, polizziotti "comprati" dalla mafia, spaccio di droga, silenzio (anche questa arma molto pericolosa). E' ambientato nel 1970, può quindi sembrare una cosa a noi lontana e insignificante, ma come ho detto questa è solo l'apparenza, perchè queste situazioni sono presenti ancora oggi, sono amalgamate nella società ma restano nascoste, non si fanno vedere.
    Giancarlo De Cataldo è riuscito a tirare fuori ciò che era nascosto, a metterlo allo scoperto, a portarlo in luce...forse in un modo un po' indiretto e crudo, ma questa è la realtà, questo è ciò che è stato e probabilmente ciò che è ancora. Colpisce anche il modo in cui descrive i personaggi, ognuno ha una sua personalità viva e reale e in qualche caso anche umana (pur essendo mafiosi). Non fatevi ingannare dalle scene discorsive e banali, andate avanti, leggetelo fino in fondo e ne resterete colpiti!!

    ha scritto il 

  • 3

    imponente epico nerissimo!

    un'epica dei sta banda di fiji d'androcchia che hanno sventrato il cuore di quella boddana di roma e se lo son cucinato per qualche anno al fuoco bianchissimo della coca

    anche 100 paggine 'n meno 'nda ...continua

    un'epica dei sta banda di fiji d'androcchia che hanno sventrato il cuore di quella boddana di roma e se lo son cucinato per qualche anno al fuoco bianchissimo della coca

    anche 100 paggine 'n meno 'ndavano bene uguale, a' catà!

    ha scritto il 

  • 4

    libro che merita d'essere letto. un libro che dovrebbe essere letto al netto di ricordi del film o del telefilm che ne hanno fatto. purtroppo non ho potuto seguire la seconda considerazione e questo m ...continua

    libro che merita d'essere letto. un libro che dovrebbe essere letto al netto di ricordi del film o del telefilm che ne hanno fatto. purtroppo non ho potuto seguire la seconda considerazione e questo mi ha penalizzato. Alcuni personaggi non riuscivano a spiccare il volo perchè troppo legati agli attori che li avevano interpretati (il Freddo su tutti). Non è una questione di spoiler ma di immaginazione: le sfumature sono state messe a fuoco. un gran peccato.
    resta un gran bel libro che merita di essere letto.

    ha scritto il 

  • 3

    Non funziona!

    Ho letto il romanzo di De Cataldo in men che non si dica, ma qualcosa non funziona se la serie televisiva risulta più appassionante e coinvolgente del libro.
    La vicenda è raccontata come una cronaca g ...continua

    Ho letto il romanzo di De Cataldo in men che non si dica, ma qualcosa non funziona se la serie televisiva risulta più appassionante e coinvolgente del libro.
    La vicenda è raccontata come una cronaca giornalistica incapace di suscitare emozioni, eppure si tratta di un romanzo che si intreccia con la storia italiana degli anni '80, quella storia sporca segnata dalle commistioni politico-criminali, quindi la materia prima non manca.
    Tuttavia l'avventura della cosiddetta Banda della Magliana scivola via senza picchi di drammaticità efficaci e capaci di essere ricordati come i momenti più coinvolgenti.

    ha scritto il 

  • 2

    sopravvalutato

    Grande spaccato di storia italiana,raccontato pesantemente e avendo pochi sprazzi decenti, personaggi ben delineati ma a mio parere l'autore si sofferma troppo sull'analisi umorale degli stessi. ...continua

    Grande spaccato di storia italiana,raccontato pesantemente e avendo pochi sprazzi decenti, personaggi ben delineati ma a mio parere l'autore si sofferma troppo sull'analisi umorale degli stessi.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per