John Berger ha perso la moglie da un mese quando l'ascolto di un Rondò di Beethoven la fa tornare, o meglio "la sua assenza viene sostituita dalla sua presenza". Da quel momento i ricordi cominciano a scorrere: la sua leggerezza, le sue sopracciglia ...Continua
Gianni Bestagno
Ha scritto il 21/03/17

amo berger.
ma questa è una lettera,
una bella lettera.
si vede che Berger vende bene.
ma come libro lo trovo letterariamente inutile.

Kiko
Ha scritto il 09/02/15

Potrebbe essere che, in qualche imprevedibile modo, siamo noi a raggiungerti (per un istante!) da qualche parte al di là del tempo?

LaMeticcia
Ha scritto il 11/06/14
…and you told me (Mahmud Darwish)
Una panchina come luogo di appartenenza. Le sue scarpe da tennis. La bellezza del suo coraggio. Il modo di guardare senza sprecare parole. La sua voce che sfiorava il silenzio. A te e su di te. Tra le altre, questa... "Mentre scrivevo, aspettavo cost...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi