Rosso il sangue

Voto medio di 31
| 9 contributi totali di cui 6 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
La pelle bianca come la neve. Le labbra rosse come II sangue. I capelli neri come l'ebano. Lumikki Andersson non somiglia affatto a Biancaneve, la principessa delle fiabe di cui porta il nome: studia arte e ama rifugiarsi nei musei, è schiva e solita ...Continua
Ha scritto il 29/09/17
Un po’ fiaba, un po’ romanzo di formazione, anche thriller e splatter per questo primo capitolo di una trilogia destinato più che altro a giovani lettori se non altro perché la protagonista è una teenager alle prese con suoi coetanei e adulti corrott ...Continua
Ha scritto il 19/01/17
Voto complessivo: 3,5 su 5.
Per essere un romanzo di stampo thriller mi aspettavo molta più azione, ma nel complesso è stata una lettura gradevole. Di sicuro proseguirò con il secondo volume di questa trilogia; la protagonista, Lumikki Anderson,
...Continua
Ha scritto il 16/11/15
Una ragazzina che scrive un thriller(?) che sembra una caccia al tesoro dei boy scout.Qualche recensione letta, mi ha depistato.Abbandonato.
Ha scritto il 08/08/14
Storia e favola, miscelate da thriller
L'autrice sa coinvolgervi in una storia che unisce la freddezza della Finlandia alla magia delle favole, fino alla tensione degli inseguimenti. Questa storia non si ferma qui, l'autrice introduce piccoli pezzi di favole, storia personale, dispiaceri ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 02/08/14
Rosso il Sangue-Salla Simukka
Ok,devo essere sincero: se questo libro (thriller, addirittura [che non è affatto il mio genere]) non fosse scritto da una finlandese probabilmente non mi sarei curato nemmeno dell'esistenza del libro, ma, bè io adoro la Scandinavia e sopratutto la F ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Jan 17, 2017, 18:12
C’era una volta una bambina che imparò ad avere paura. Le fiabe non cominciano così. Così cominciano altre storie, storie più cupe.
Ha scritto il Jan 17, 2017, 10:45
Era il tassello di un puzzle sconosciuto, che anche se non possedeva una propria collocazione aveva la sorprendente proprietà di adattarsi ovunque. Non era come gli altri, e allo stesso tempo era esattamente come loro.
Ha scritto il Jan 16, 2017, 11:21
Nella vita se la cava meglio chi si intromette il meno possibile.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi