Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Route des Indes

By E.M. Forster,Charles Mauron

(3)

| Others | 9782267004106

Like Route des Indes ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

117 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Non è un'India colorata, esotica, attraente, quella che Forster delinea, bensì un'India polverosa, lenta, rarefatta e immutabile, oppressa dal caldo e da un cielo bianco d'umidità.
    Su questo sfondo, si staglia il conflitto tra due culture che, agli i ...(continue)

    Non è un'India colorata, esotica, attraente, quella che Forster delinea, bensì un'India polverosa, lenta, rarefatta e immutabile, oppressa dal caldo e da un cielo bianco d'umidità.
    Su questo sfondo, si staglia il conflitto tra due culture che, agli inizi del '900, appaiono come opposte e inconciliabili: quella indiana (anche se l'india in realtà non ha un'identità culturale unitaria) e quella inglese.
    La domanda che viene posta dalle prime righe romanzo è: Possono un inglese e un indiano essere amici? Nel corso del libro questa possibilità verrà tentata, analizzata, scandagliata, per giungere sempre di più e inaspettatamente ad una risposta negativa. Infatti, anche le poche persone che credono di non nutrire pregiudizi razziali li nascondono in realtà dentro di sé, pur senza accorgersene. Se non è così, comunque nella comunicazione tra indiani e inglesi si presentano continui malintesi a causa del diverso retaggio culturale, e infine, non può esistere contatto autentico tra paese invaso e paese invasore.

    Is this helpful?

    Sarawendy said on Sep 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Con l'eccezione delle grotte Marabar - che sono a venti miglia di distanza - la città di Chandrapore non offre nulla di straordinario. Più rasentata che bagnata dal Gange, si trascina per circa due miglia lungo la riva e a stento la si riconosce dai ...(continue)

    Con l'eccezione delle grotte Marabar - che sono a venti miglia di distanza - la città di Chandrapore non offre nulla di straordinario. Più rasentata che bagnata dal Gange, si trascina per circa due miglia lungo la riva e a stento la si riconosce dai detriti che il fiume deposita con tanta abbondanza.

    Is this helpful?

    Annarita said on Sep 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    mi accingo a commentare uno dei grandi capolavori della letteratura (o almeno considerato tale..difatti è inserito nella lista dei 100 non a caso).
    Le mie impressioni? A costo di scandalizzare qualcuno…ha deluso le mie aspettative.
    Ho avuto la sensa ...(continue)

    mi accingo a commentare uno dei grandi capolavori della letteratura (o almeno considerato tale..difatti è inserito nella lista dei 100 non a caso).
    Le mie impressioni? A costo di scandalizzare qualcuno…ha deluso le mie aspettative.
    Ho avuto la sensazione che l'autore abbia voluto con questo romanzo fare un tentativo di entrare in contatto con una civiltà e un mondo che poco ha a che vedere con la sua Inghilterra. Siamo in India, siamo nell'India colonizzata dagli inglesi, un'India occupata e Forster è un maestro nel fotografare quella che doveva essere la situazione in quel momento storico. Questo più che la vicenda e l'intreccio mi ha colpito; l'ambientazione. Gli inglesi e loro rapporto con gli indiani. Forster è un narratore e un cronista fedele pur essendo un romanziere di indubbio talento.
    Il suo è appunto un "passaggio", un passaggio non perfettamente riuscito a mio parere.

    Is this helpful?

    LauraDafne90 said on Jul 15, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Noi e gli altri

    Noi e voi vorremmo essere amici, lo sentiamo nel cuore, ma le nostre convenzioni sociali e le nostre differenti culture non ce lo permettono, almeno non ancora e non qui.
    Questo romanzo è un'ottima introduzione alla mentalità indiana.

    Is this helpful?

    Rossoprimo said on May 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Evidenziando le varie differenze culturali, sociali e di pensiero tra indiani e inglesi, l’autore non si preoccupa di mettere chiaramente in risalto se voglia denunciare l’atteggiamento dominante del mondo coloniale dell’impero Britannico o se voglia ...(continue)

    Evidenziando le varie differenze culturali, sociali e di pensiero tra indiani e inglesi, l’autore non si preoccupa di mettere chiaramente in risalto se voglia denunciare l’atteggiamento dominante del mondo coloniale dell’impero Britannico o se voglia solo rimarcare una privata considerazione nell’ambito delle proprie idee e convinzioni.
    A parte questo, nel libro c'è dietro anche una storia carina e accattivante in chiave moderna.

    Is this helpful?

    Gaia1998 said on May 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Forster conecta les relacions personals amb la política del colonialisme britànic amb el moviment per la independència (anys 20) de fons. En aquests anys la major part del subcontinent es troba sota domini efectiu de l´imperi britànic des de fa molt ...(continue)

    Forster conecta les relacions personals amb la política del colonialisme britànic amb el moviment per la independència (anys 20) de fons. En aquests anys la major part del subcontinent es troba sota domini efectiu de l´imperi britànic des de fa molt de temps, desenvolupant un potent control econòmic de les seves riqueses naturals i creant un florent comerç beneficiant el poder indiscutible de la GB, un imperi que començaria a caure alhora en aquesta mateixa època amb d´adevniment de les Guerres Mundials. Durant tot aquest temps, la població ínida patia abusos ja que es tractava d´una colònia concebuda d´explotació.
    La trama gira al voltant del Dr Aziz, la srta Quested i la Sra Moore i altres membres de la comunitat de Chandrapore i un vergonyos procés judicial en què es posaran de relleu totes les diferències culturals, polítiques, socials i econòmiques existents entre britànics i indis.

    Is this helpful?

    Finisterre said on Mar 29, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book