Pubblicato nel 1856, questo è il primo romanzo di Turgenev. Rudin, il protagonista, rappresenta il mondo intellettuale degli anni Quaranta; è il primo di quegli "uomini superflui" che ritroveremo costantemente nell'opera turge ...Continua
Rivkele
Ha scritto il 28/04/16
Rudin è un cane con la coda e non mozza

Certo, Rudin affascina con la sua eloquenza, ma è inconcludente. Credo che Turgeneev abbia colto un discorso ancora oggi molto attuale.

AK-47
Ha scritto il 02/06/15
SPOILER ALERT
Mi ha affascinato la figura di Rudin, questo personaggio dall'intelligenza acuta e dall'oratoria trascinante, che però non riesce a incidere sulla realtà. Il primo di una lunga serie di "geni disadattati", figure così frequenti nella letteratura russ...Continua
barbara
Ha scritto il 19/04/15

l'inettitudine del genio ha sempre un suo fascino.

[radek]
Ha scritto il 09/07/14
Hegel, Byron e Bakunin

"La fortuna gli arrise, col fargli conoscere
una graziosissima modista francese. Cominciò a
frequentarla, a portarle dei libri, a parlarle
della natura e di Hegel".

[p.133]

NobilisGughy
Ha scritto il 27/01/14
Scivolano i secoli, mutano i valori, vacillano le certezze e qua e là, nascosto tra i più, un Rudin si spezza, incapace, per responsabilità della storia, della politica e della società (oltre che personale), di agire, decidere, concludere alcunché. U...Continua
  • 11 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi