Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Rue de la Cloche

By Serge Quadruppani

(95)

| Paperback | 9788831798297

Like Rue de la Cloche ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Si chiamava Juliette, ma lui non era Romeo. Il suo nome era Leon, traduttore disilluso, amante svogliato, deciso a macerarsi nel suo dolore senza lasciarsi coinvolgere in palpitanti avventure. Se non fosse che ha gettato via il manoscritto di un libr Continue

Si chiamava Juliette, ma lui non era Romeo. Il suo nome era Leon, traduttore disilluso, amante svogliato, deciso a macerarsi nel suo dolore senza lasciarsi coinvolgere in palpitanti avventure. Se non fosse che ha gettato via il manoscritto di un libro che nessuno ha letto e che indagherebbe sull'ultima delle Grandi Opere del Presidente; che c'è la guerra del Golfo, la Yakuza sbarca a Parigi Est e le banche si scontrano in Rue de la Cloche. Se non fosse che alle Presses de France gli intrighi dei capoccia valgono un bombardamento chirurgico. Se non fosse che Juliette è sparita in un buco nero e che fioccano i morti. Perché Leon ha incontrato Emile K., l'ex superpoliziotto, e allora, come nel Golfo, tutto rientrerà nell'ordine, ma non nell'ordine previsto.

15 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    "Aprì gli occhi, si disse che avrebbe potuto vivere senza di lei, ed ebbe voglia di morire.
    Poi la vita continuò."

    Bell'incipit.
    Poi niente più.

    Is this helpful?

    Serena said on May 2, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Basta non lasciarsi scoraggiare dalla molteplicità di personaggi e pezzi di storia, tutto ha un senso! Anche i sogni dei cani! Magistralmente come un vero direttore d'orchestra l'autore ci propone una sinfonia di pnti di vista che compongono la cruda ...(continue)

    Basta non lasciarsi scoraggiare dalla molteplicità di personaggi e pezzi di storia, tutto ha un senso! Anche i sogni dei cani! Magistralmente come un vero direttore d'orchestra l'autore ci propone una sinfonia di pnti di vista che compongono la cruda realtà.

    Is this helpful?

    Gemma said on Apr 28, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bellissimo il modo di raccontare di Quadruppani, sempre bello sentir raccontare una storia dalla propria parte, e poi la giusta dose di cinismo e la totale assenza di buonismo. E anche le cose che inizialmente sembrano insensate trovano il loro perch ...(continue)

    Bellissimo il modo di raccontare di Quadruppani, sempre bello sentir raccontare una storia dalla propria parte, e poi la giusta dose di cinismo e la totale assenza di buonismo. E anche le cose che inizialmente sembrano insensate trovano il loro perchè. L'ho divorato.

    Is this helpful?

    Roberto said on Feb 17, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    la storia deve funzionare per forza, quando capita che un signor nessuno finisce suo malgrado impantanato in complotti, sparatorie e intrighi molto, ma molto più grandi di lui, trovando persino il tempo di far ridere

    Is this helpful?

    bianconiglio said on Sep 2, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L'autore, finora a me sconosciuto (il libro è un regalo di Natale - bisogna essere grati a chi ti costringe a leggere e scoprire nuovi autori) è un esperto di noir. Ha scritto numerosi Gialli Mondadori e soprattutto ha tradotto dall'americano e dall' ...(continue)

    L'autore, finora a me sconosciuto (il libro è un regalo di Natale - bisogna essere grati a chi ti costringe a leggere e scoprire nuovi autori) è un esperto di noir. Ha scritto numerosi Gialli Mondadori e soprattutto ha tradotto dall'americano e dall'italiano in francese i principali giallisti (tra gli italiani Camilleri, Fois, De Cataldo, Carlotto). Insomma è un esperto di plot e di complotti..... Ora Marsilio sta pubblicando una sua trilogia (mi sa che le trilogie vanno di moda) su un certo Léon Jacquet che di mestiere fa il traduttore, proprio come l'autore, e che ha la grande capacità di mettersi sempre nei guai.
    "Rue de la Cloche" è la seconda puntata.
    Léon Jacquet è in crisi. Deve tradurre un romanzo americano ma non ne ha voglia e cede il manoscritto all'amante e collaboratrice Juliette. In realtà il testo contiene delle note molto interessanti sulla produzione francese di gas nervini, sui bombardamenti chirurgici in Iraq (siamo all'epoca della guerra nel golfo), insomma cose che potrebbero mettere in crisi più di un governo. A questo si aggiunge un complotto di banche e multinazionali - sono in azione addirittura gli yakuza giapponesi - che vogliono speculare in una vasta area parigina saldamente in mano a squatter e clochard (la Cloche del titolo li raggruppa tutti). Addirittura si paventa la costruzione di una mega piramide interrata, sulla falsariga del Louvre, da destinare a cimitero avveniristico. La storia è molto incasinata e difficile da raccontare. Anche la lettura, se non viene fatta tutta d'un fiato, risulta difficoltosa. Comunque Léon alla fine la sfanga: il manoscritto appetito da tutti viene recuperato e messo al sicuro.
    Pieno di divertenti esagerazioni con le quali Quadruppani strizza l'occhio al lettore.

    Is this helpful?

    Riccardo Caldara said on Feb 9, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Libro complottistico, confuso e parodistico, con un topo da scrivania che riesce, con l'aiuto di uno pseudo investigatore privato superuomo e paranoico, a ingannare i servizi segreti francesi, la yakuza e non so più che altro per venire a capo della ...(continue)

    Libro complottistico, confuso e parodistico, con un topo da scrivania che riesce, con l'aiuto di uno pseudo investigatore privato superuomo e paranoico, a ingannare i servizi segreti francesi, la yakuza e non so più che altro per venire a capo della sparizione di un manoscritto che dovrebbe essere un thriller e invece contiene rivelazioni sulle strategie dei poteri forti per impadronirsi del mondo. Quadruppani è estremamente celebrato, ma io lo trovo sopravvalutato, anche se, in certi passaggi, abbastanza divertente.

    Is this helpful?

    ombraluce said on Jan 31, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (95)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 256 Pages
  • ISBN-10: 8831798294
  • ISBN-13: 9788831798297
  • Publisher: Marsilio
  • Publish date: 2009-11-17
Improve_data of this book