Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Russka

Di

Editore: Mondadori

3.8
(150)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 966 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Francese

Isbn-10: 8804386215 | Isbn-13: 9788804386216 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: A. L. Zazo

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: History

Ti piace Russka?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Dall'anno 180 al 1990, nella grande Russia con le sue sconfinate pianure e foreste, dove le paludi come i laghi e i fiumi si perdono oltre l'orizzonte, si intrecciano le sorti di sei famiglie.
    Nel bene e nel male, sotto il giogo di crudeli invasori e nell'orgoglio di inebrianti conquiste. D ...continua

    Dall'anno 180 al 1990, nella grande Russia con le sue sconfinate pianure e foreste, dove le paludi come i laghi e i fiumi si perdono oltre l'orizzonte, si intrecciano le sorti di sei famiglie.
    Nel bene e nel male, sotto il giogo di crudeli invasori e nell'orgoglio di inebrianti conquiste. Dai Mongoli agli Zar, dalla rivoluzione al crollo del Comunismo: i riverberi della storia raggiungono il piccolo villaggio di Russka, coinvolgendo i Bobrov e i Surinov, I Romaninov e gli Ivanov, i Karpenco e i Popov, generazione dopo generazione.
    In questo romanzo, Edward Rutherfurd dà vita a una folla di personaggi indimenticabili sullo sfondo di un Paese che da sempre è il crocevia tra Oriente e Occidente.

    ha scritto il 

  • 4

    E' stato il primo libro che ho letto di questo autore... Si è rivelato una vera sorpresa. Adatto a chi vuole capire un po di più sulla storia della Russia attraverso il paese di Russka.

    ha scritto il 

  • 2

    Il romanzo ha parecchie cose interessanti, anche se Rutherfurd non ha mai più ritrovato l'ispirazione e la ricchezza di idee di Sarum. Quello che è assolutamente insopportabile è la traduzione italiana, fatta evidentemente da qualcuno che pensa che "russo" sia il presente indicativo del verbo rus ...continua

    Il romanzo ha parecchie cose interessanti, anche se Rutherfurd non ha mai più ritrovato l'ispirazione e la ricchezza di idee di Sarum. Quello che è assolutamente insopportabile è la traduzione italiana, fatta evidentemente da qualcuno che pensa che "russo" sia il presente indicativo del verbo russare.
    In particolare la traslitterazione delle parole slave non solo ricalca quella inglese, che in italiano non si usa, ma lo fa male e goffamente, tanto da rendere molte parole impronunciabili e irriconoscibili.

    ha scritto il 

  • 3

    Dal 1890 al 1990 nella grande Russia si intrecciano le sorti di sei famiglie. Dai mongoli agli zar, dalla rivoluzione al crollo del comunismo, gli effetti raggiungono il villaggio di Russka , cinvolgono i Bobrov e i Suvorin, i Romanov e gli Ivanov, i Karpenco e i Popov generazione dopo generazion ...continua

    Dal 1890 al 1990 nella grande Russia si intrecciano le sorti di sei famiglie. Dai mongoli agli zar, dalla rivoluzione al crollo del comunismo, gli effetti raggiungono il villaggio di Russka , cinvolgono i Bobrov e i Suvorin, i Romanov e gli Ivanov, i Karpenco e i Popov generazione dopo generazione. Lungo e in alcuni punti molto lento. Non a livello di New York.

    ha scritto il 

  • 5

    Forse meno appassionante di Sarum e London, ma sempre una lettura molto piacevole che ti permette di conoscere la storia di un paese attraverso la vicenda di persone comuni che quella storia hanno vissuto sulla propria pelle. Rutherford riesce non solo a rendere la storia avvincente come un roman ...continua

    Forse meno appassionante di Sarum e London, ma sempre una lettura molto piacevole che ti permette di conoscere la storia di un paese attraverso la vicenda di persone comuni che quella storia hanno vissuto sulla propria pelle. Rutherford riesce non solo a rendere la storia avvincente come un romanzo, ma a far capire come avvenimenti politici che sembrerebbero quasi "astratti" e lontani hanno poi un effetto devastante anche sulla vita del contadino o dell'eremita.
    Avrei dato solo 4 stelle, ma la quinta è perchè ho letto il libro durante la mia vacanza in Ucraina e mi ha aiutato anche a capire meglio i posti che vedevo.

    ha scritto il 

  • 3

    per ora la mia recensione è così così, come è stata sarum dello stesso autore spero che si sblocchi a breve - pag 150 circa - altrimenti mi sa che dovrò mollarlo. Vi saprò dire.Mollato arrivata - a fatica - a pag 150....., spero che all'amica a cui lo manderò piacerà di più!

    ha scritto il 

  • 1

    Mannaggia, io ho pure comprato London, e quindi mi dovrò sorbire un altro malloppo melenso incoerente, storicamente lacunoso di diverse centianaia di pagine
    Siete ancora in tempo per evitarlo

    ha scritto il