Sabbia e onda

di | Editore: Guanda
Voto medio di 166
| 52 contributi totali di cui 9 recensioni , 43 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
roberto
Ha scritto il 06/09/12
Fascino dell'usato.
Oggi al "Libraccio" pensavo: - Se ad una persona piacciono le donne e piacciono i libri,non troverà nulla di più sensuale di una libraia- Avevo fra le mani questo libro di Gibran.L'ho aperto a caso, e sentite un po' cosa ne è uscito.Pag. 57 -Ogni uom...Continua
TapiocaMuffin
Ha scritto il 20/06/12
"Gli alberi sono liriche che la terra scrive sul cielo. Noi li abbattiamo e li trasformiamo in carta per potervi registrare, invece, la nostra vuotaggine." "Se vedi solo ciò che la luce rivela e odi solo ciò che il suono annuncia, allora in verità no...Continua
Valeria 88
Ha scritto il 28/12/10

Ogni riga di questo libro è una breccia aperta nel cuore della Vita...

Maria Letizia...
Ha scritto il 22/08/10

Questi aforismi di Kahlil Gibran mi tengono compagnia da una vita - ed in effetti il mio libro è piuttosto deteriorato. Contengono sottili fili di saggezza che non mi annoiano mai.

Neonsynth
Ha scritto il 03/06/10
"Un granello di sabbia è un deserto, e un deserto è un granello di sabbia" scrive Gibran, attraverso le parole della Sfinge; ecco, ogni aforisma presente in questa raccolta è un granello di sabbia tra le pagine, contenente al suo interno quel deserto...Continua

Neonsynth
Ha scritto il Jun 03, 2010, 14:55
Certo è vera miseria tendere agli uomini la mano vuota e non ricevere nulla; ma è disperata infelicità tendere la mano piena e non trovar nessuno disposto a ricevere.
Pag. 151
Neonsynth
Ha scritto il Jun 03, 2010, 14:54
Se fossi in te, non darei la colpa al mare e alla bassa marea. È una buona nave, la nostra, e il Capitano è abile; hai solo lo stomaco in disordine.
Pag. 147
Neonsynth
Ha scritto il Jun 03, 2010, 14:52
E se il problema che ti assilla fosse una nuova finestra che si apre nella parete a Oriente della tua casa?
Pag. 145
Neonsynth
Ha scritto il Jun 03, 2010, 14:50
Non puoi avere al tempo stesso la giovinezza e la cognizione di essa: la giovinezza è troppo occupata a vivere per conoscere, e la conoscenza è troppo occupata dalla ricerca di se stessa per vivere.
Pag. 141
Neonsynth
Ha scritto il Jun 03, 2010, 14:48
Ecco un paradosso: il profondo e l'alto sono più vicini l'uno all'altro che al medio livello.
Pag. 139

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi