Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Sala partenze

Di

Editore: E/O

3.8
(8)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 193 | Formato: Copertina morbida e spillati

Isbn-10: A000034778 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Valeria Letizia

Disponibile anche come: Altri

Ti piace Sala partenze?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    PARTENZA SENZA RITORNO

    Le cose che mi sono piaciute di più e che mi tornano in mente:

    -l’ambientazione in Nuova Zelanda, a Auckland.

    -l’inizio, deliziosamente cinico: Mark, e ci vuole parecchio prima che scopriamo il ...continua

    Le cose che mi sono piaciute di più e che mi tornano in mente:

    -l’ambientazione in Nuova Zelanda, a Auckland.

    -l’inizio, deliziosamente cinico: Mark, e ci vuole parecchio prima che scopriamo il suo nome, gioca a biliardo con un palazzinaro che vende case che cascano a pezzi appena finito il periodo di garanzia, un tipo schifoso arrogante disonesto presuntuoso che predica Property is our modern religion; Mark lo lascia vincere, poi lo saluta, stacco, e the following night I broke into his apartment and stole everything that wasn't nailed down. . Già che è lì, si fa anche qualche altro appartamento del complesso residenziale, finché al quarto vede la foto che è il punto di svolta del racconto.

    - Chad Taylor la sa lunga sui furti in casa, sulle serrature forzate, sulla combinazione di una cassaforte, sui furti d’auto, le rapine nei negozi: sa di che parla e mi piace sentirlo raccontare.

    - Chad Taylor scrive in modo cool, ma sotto scorre un fiume bollente.

    - tutto il tempo che ci vuole per capire che quella foto, il personaggio che riproduce, è il fulcro di tutta la storia.

    - la sensazione di leggere un romanzo di genere, un thriller di tradizione noir, che in realtà è un’altra variazione del filone letterario coming-of-age, in questo caso il passaggio dall’adolescenza alla maturità con le perdite che comporta e si porta dietro.

    E adesso quello che non mi è piaciuto:

    ha scritto il 

  • 2

    già la quarta copertina mi aveva fuorviato...poi la lettura mi ha lasciato perplessa.
    non ho veramente capito il significato (perchè ci deve essere!), nè il finale...e questo è davvero brutto... ...continua

    già la quarta copertina mi aveva fuorviato...poi la lettura mi ha lasciato perplessa.
    non ho veramente capito il significato (perchè ci deve essere!), nè il finale...e questo è davvero brutto...

    ha scritto il