Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Salone di bellezza

Di

Editore: La Nuova Frontiera

3.6
(32)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 64 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo

Isbn-10: 8883731794 | Isbn-13: 9788883731792 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Chiara Muzzi

Genere: Fiction & Literature , Gay & Lesbian

Ti piace Salone di bellezza?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Questo libro narra le vicende di un salone di bellezza molto particolare. In questo salone le signore non si facevano fare i capelli da delle signore, ma da un gruppo di travestiti. Il protagonista ...continua

    Questo libro narra le vicende di un salone di bellezza molto particolare. In questo salone le signore non si facevano fare i capelli da delle signore, ma da un gruppo di travestiti. Il protagonista narra le vicende da quando era ragazzo, fino a quando con un gruppo di amici apre il salone di bellezza, sulle prime le signore accettano con riluttanza di andare a farsi i capelli da degli uomini vestiti e truccati come donne. Ma poi il gruppo di amici riesce a integrarsi e le clienti non gli mancano. improvvisamente però si ritrovano ad affrontare una epidemia e nella malattia gli uomini mostrano o il peggio oppure il meglio di se stessi, allora in concomitanza con l'attività del salone iniziano ad accogliere alcuni malati, finche non potranno più proseguire e il salone verrà trasformato in un lazzaretto nel quale il gruppo di amici accompagnerà al triste epilogo della malattia i più gravi. Questa triste scelta porterà allo stesso destino dei loro assistiti anche gli amici. Un libro che narra quando la speranza e la solidarietà nascono quando e meno ce lo aspettiamo, infatti o ci chiudiamo in noi stessi oppure diamo il meglio donandoci per aiutare gli altri.

    ha scritto il 

  • 2

    Prima era un salone di bellezza, poi una malattia devastante ha colpito l'umanità e una brava persona l'ha trasformato in un lazzaretto dove la gente può morire in santa pace, lontano dalla strada ...continua

    Prima era un salone di bellezza, poi una malattia devastante ha colpito l'umanità e una brava persona l'ha trasformato in un lazzaretto dove la gente può morire in santa pace, lontano dalla strada violenta e dai violenti della strada. Mi aggiro nelle stanze affascinata da un grande acquario che serve a pacificare animi e anime. Guardo l'enorme vetro e rifletto.

    ha scritto il 

  • 4

    Dalla bellezza alla morte

    Un giorno, Lui decide di trasformare il luogo dove creava la bellezza in un posto dove poter accogliere chi la bellezza la stava perdendo per abbracciare la morte, con sofferenza e dolore, sia del ...continua

    Un giorno, Lui decide di trasformare il luogo dove creava la bellezza in un posto dove poter accogliere chi la bellezza la stava perdendo per abbracciare la morte, con sofferenza e dolore, sia del corpo che dell'anima. Decide di dedicare la propria vita a chi la sta per lasciare. Non per compassione (anzi, sta ben attento a non lasciarsi coinvolgere emotivamente) ma per paura della solitudine e con l'aspettativa di essere ringraziato e preso in considerazione o anche solo per distrarsi. Perché si è reso conto di essere solo: nessuno verrà, di notte, ad implorare di rivedere ancora una volta il suo volto. Nessuno si preoccuperà della sua salute. Nessuno piangerà per lui.

    ha scritto il 

  • 3

    Forse i commenti sui giornali alimentano troppe aspettative. Non è malaccio comunque resta sempre il fascino omo del sudamerica. e l'accostamento epidemia. catastrokingiana col variopinto mondo dei ...continua

    Forse i commenti sui giornali alimentano troppe aspettative. Non è malaccio comunque resta sempre il fascino omo del sudamerica. e l'accostamento epidemia. catastrokingiana col variopinto mondo dei trans è originale sebbene non mi sia particolarmente piaciuto.

    ha scritto il 

  • 4

    Un piccolissimo libro che rende grande il concetto di romanzo breve. Che non è un piccolo romanzo, un racconto, un divertisment, ma l'essenza stessa della vita. Trovatelo.

    ha scritto il 

  • 4

    Il "male incurabile" che è il co-protagonista di questo racconto, viene descritto in maniera sobria ma carico di tensioni, angoscia, terrore. Il libro è bello, interessante ma non rievoca per nulla ...continua

    Il "male incurabile" che è il co-protagonista di questo racconto, viene descritto in maniera sobria ma carico di tensioni, angoscia, terrore. Il libro è bello, interessante ma non rievoca per nulla "Cecità" di Saramago. Il NYTimes ha preso una cantonata.

    ha scritto il